Avellino, 20enne toccata sul bus. Lui: chiesto solo un fazzoletto

2' di lettura

Ero sul bus, si è seduto vicino e mi ha toccato fra le gambe. La ragazza, dopo essere scesa dal pullman in lacrime, lo ha raccontato ai carabinieri prima di chiamare i genitori. L’imputato ha fornito ai giudici una versione differente. “Le mani non le ho mai allungate, volevo solo una bottiglietta e un fazzoletto per disinfettare una ferita”.

L’episodio sul pullman Grotta-Avellino

L’episodio è accaduto su un pullman di linea fra Grottaminarda e Avellino. La presunta vittima è una ventenne della provincia di Caserta. A chiamare i carabinieri un agente penitenziario di Ariano Irpino fuori servizio. E’ stato lui a bloccare l’imputato dopo aver visto il 50enne che importunava la ragazza.

Altri dettagli li ha forniti in aula il comandante della sezione radiomobile dei carabinieri di Avellino, Genovino Moschella, intervenuti al terminale di Piazza Kennedy.

Terminal di Piazza Kennedy

Il 50enne avrebbe dichiarato ai militari delle generalità false.

Manganiello”, un cognome che non ha convinto gli investigatori. Anche perché l’imputato aveva la carta d’identità e la patente di un altro. Il documento era intestato a un uomo che abita ad Ariano Irpino.

Su quel cognome, in aula, si è espresso anche il 50enne: “E’ un soprannome. Tutti mi conoscono così”.

La versione del 50enne: non l’ho toccata sul bus

Ha ribadito di aver solo chiesto alla ragazza fazzoletto e bottiglietta d’acqua per disinfettarsi le ferite che si era procurato, poco prima, cadendo sull’asfalto. L’imputato ha aggiunto di aver conservato patente e tessera sanitaria, trovate a terra, per poi consegnarle al legittimo proprietario. Insomma, lui sarebbe la vittima di un grande malinteso.

Il 50enne, in passato, sarebbe stato sottoposto ad alcune cure psichiatriche. E il suo avvocato potrebbe chiedere una perizia per stabilire la sua capacità di intendere e di volere. Il collegio giudicante, presieduto dal magistrato Luigi Buono (a latere Giulio Argenio e Lorenzo Corona), ha fissato la data per il giudizio direttissimo.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie