Avellino, Ugo diventa Rita. Cambio di sesso gli vale assoluzione

1' di lettura

L’imputato, prima della fine del processo è diventata un’ imputata, e questo ha finito per convincere il giudice a riconoscere la particolare tenuità del fatto così è arrivato il proscioglimento. Il reato contestato era l’oltraggio a pubblico ufficiale, ma proprio gli ormoni avevano giocato un ruolo chiave nella reazione stizzita dell’imputato nei confronti di un agente.

Ugo diventa Rita

Prima della fine del processo Ugo è cambiato radicalmente, è venuta fuori Rita (i nomi sono entrambi di fantasia per tutelare la privacy del protagonista di questa vicenda), che era da sempre intrappolata nel corpo di un uomo. Lo ha raccontato proprio lei in aula, quando ha riconosciuto di aver perso le staffe e, che, l’uso di ormoni che faceva in quel periodo, per via del cambio di sesso, avevano finito per modificarle l’umore. Un aspetto determinante per quell’episodio di cui Rita si era pentita.

Arriva l’assoluzione

Il vice procuratore onorario, Annamaria Silvestro, ha riformulato il capo di imputazione. Il giudice, Antonio Feleppa, al termine del processo ha riconosciuto
“l’esclusione della punibilità per particolare tenuità del fatto”.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie