Avellino – Badminton: ad Ariano atleti da tutta Italia in memoria di Luca Celeste

Lo scorso fine settimana ad Ariano Irpino si è svolto un torneo di badminton in onore di Luca Celeste, atleta scomparso a causa di un infarto quattro anni fa quando aveva 28 anni.

2' di lettura

Sabato 16 e domenica 17 novembre è andato in scena ad Ariano Irpino il Torneo Grand Prix di badminton in memoria di Luca Celeste, un atleta scomparso tragicamente quattro anni fa. Luca Celeste aveva 28 anni ed era originario di Nola. Il giocatore napoletano, durante un match a Cercola, si era accasciato a terra a causa di un infarto. Inutili però sono stati i soccorsi tant’è che l’atleta è arrivato in ospedale già privo di vita.

Alle gare di Ariano hanno preso parte atleti da tutta Italia; segno, questo, che il badminton sta acquisendo sempre maggior prestigio nel corso del tempo. Tra i vari giocatori hanno figurato anche il professore Costantino Maietta e l’atleta Orazio Visilli, che purtroppo, non sono riusciti a strappare un “pass” per la fase finale, nonostante le ottime prestazioni.
Infatti, il coach avellinese ha gareggiato egregiamente nelle gare del doppio, nonostante un forte dolore al gomito del braccio destro, dimostrando tanta qualità unita ad una buona forma atletica.

Il suo atleta, Visilli, ha anche vinto una gara, ma non è riuscito a fare altrettanto nelle due successive, contro avversari di alto livello, davanti ai quali non ha assolutamente sfigurato, nonostante l’assenza dai campi da gioco da molto tempo.

Non poteva di certo mancare, tra i partecipanti, il giocatore irpino di badminton del momento, Berardino Lo Chiatto. L’atleta di Grottaminarda ha preso parte sia ai singoli sia al doppio, in partite non valevoli per il ranking.

Lo Chiatto ha ricevuto i complimenti da tutti, avversari e non, per il miglioramento del suo gioco e la velocità acquistata nel campo, merito soprattutto dei tre allenamenti alla settimana in palestra, e delle varie esperienze cumulate nei tornei internazionali.

Le prossime destinazioni di Lo Chiatto adesso, sono il Perù e il Brasile a febbraio, per i quali l’atleta spera anche di raccogliere dei fondi.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Iscriviti al bot di Messenger e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!