Sport⚡ Vai in versione lampo ⚡

I successi di Maietta: Avellino città del badminton

0
2' di lettura

Continua l’avventura del badminton ad Avellino, questa volta con protagonista il professore Costantino Maietta, impegnato nei Campionati Assoluti Master Provinciali, domenica 9 giugno a San Paolo Belsito.

Il coach di Berardino Lo Chiatto ha centrato un netto primo posto nella categoria singolare, battendo in finale, al termine di una partita appassionante, il suo compagno di squadra Walter Celeste.

Il match iniziale è stato disputato contro Filippo Vitale, dove il professore ha faticato a conquistare il primo set, conclusosi sul punteggio di 24-22, e poi dilagando nel secondo con un netto 21-10. La finale, invece, è terminata solo dopo il terzo set, con un avvio equilibratissimo che ha visto Celeste subito imporsi con un 24-22, e successivamente Maietta prendere in mano le redini della partita, prima pareggiandola, poi vincendola con uno schiacciante 21-8 finale.

Grande soddisfazione quindi per l’insegnante di scienze motorie del Convitto Nazionale, che da un po’ di tempo a questa parte si è sottoposto ad un rigido regime alimentare ed a faticosi allenamenti, grazie ai quali sta raggiungendo i risultati sperati, e dopo i quali, non ha assolutamente intenzione di fermarsi. Anche sul fronte allenatore, Maietta è sempre più fiero del suo atleta Berardino Lo Chiatto, reduce dall’ottima esperienza agli Assoluti di Milano( di circa un mese fa), dove, per poco, non riusciva a strappare un set al suo rivale Felice Pantani di Palermo. Il prossimo appuntamento per l’originario di Grottaminarda sarà in Irlanda, con la maglia della Nazionale italiana, dal 17 al 23 giugno. Qui Berardino proverà a dare continuità agli ottimi risultati già conseguiti nel corso dell’anno solare 2019, e chissà, anche iniziare a scorgere qualche gradino del podio… Intanto, in questi giorni il badminton avellinese è stato protagonista di dimostrazioni e allenamenti, in occasione degli Sport Days presso il Parco Santo Spirito Manganelli, adiacente via Francesco Tedesco. Molti sono stati i curiosi, soprattutto minori di 10 anni, che hanno provato ad impugnare la racchetta per la prima volta, e perché no, iniziare anche un percorso di vita attorno a questa meravigliosa disciplina. La nostra speranza è che una città come Avellino, che trasuda al suo interno una ricca storia di sport, possa accogliere anche il badminton, dentro il quale scovare un’abbagliante luce che possa significare futuro e successo.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Entra nel gruppo di Facebook e ricevi news, video e immagini esclusive. Partecipa a TheWam!

Commenti

Comments are closed.

Potrebbe piacerti anche