Violenza sessuale e maltrattamenti su bimbi: arrestati 3 docenti irpini

Violenza all'asilo: ascoltati altri genitori. Fissato il Riesame
2' di lettura

Solofra, violenza sessuale e maltrattamento sui bambini: tre arresti dei carabinieri. I militari del comando provinciale di Avellino hanno eseguito tre arresti domiciliari e una misura interdittiva a carico di quattro insegnanti dell’asilo di via Fratta a Solofra. Si tratta id una 53enne di Salerno, una 66enne della provincia di Avellino, una 46enne di Cava de Tirreni e un 56enne di Solofra accusato oltre che di maltrattamenti anche di violenza sessuale perché avrebbe palpato un bambino fra le gambe (Qui i dettagli sull’inchiesta)

Bimbi maltrattati: tre arresti

Le misure cautelari, chieste dalla Procura, sono arrivate dopo numerosi accertamenti durati tre mesi. Gran parte dell’inchiesta poggia sulle immagini raccolte dalle telecamere nascoste piazzate dai carabinieri.

L’episodio per cui si contesta la violenza sessuale, addebitata al docente, è legato proprio a “carezze indesiderate” fra le gambe di uno studente. A far scattare l’indagine sono stati alcuni genitori. La preside dell’istituto, questa mattina, ha spiegato di non aver mai avuto segnalazioni e di aver scoperto questa mattina dell’inchiesta.

A far scattare l’indagine sono stati alcuni genitori. I carabinieri hanno anche ricostruito gli insulti e le minacce che i docenti avrebbero rivolto ai piccoli alunni. (Qui sono ripercorsi in dettaglio)

Maltrattamenti all’asilo, Vignola: fatto sconcertante

In via Fratta si è recato anche il sindaco, Michele Vignola, che dice: “La sconcertante vicenda di cronaca che ha coinvolto una scuola di Solofra e della quale abbiamo appreso nelle prime ore di stamattina, ci ha lasciato senza parole, sorprendendoci. Non sapevamo e non potevamo immaginare quello che fonti giornalistiche stanno raccontando, perché si tratta di un episodio che nulla ha a che vedere con la cultura del nostro territorio. Siamo vicini ai genitori ed alle famiglie, poiché il nostro interesse primario è la tutela dei bambini. Per questo, l’Amministrazione e gli uffici comunali, sostengono, in ogni forma, i minori e le famiglie coinvolte”.

Nei prossimi giorni gli indagati arrestati, accompagnati dai loro avvocati fra i quali il penalista Gaetano Aufiero, saranno interrogati dal gip. E proveranno a chiarire la propria posizione.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie