Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Fisco e tasse » Gestione del Debito » Pignoramento / Beni impignorabili 2021: ecco quali sono

Beni impignorabili 2021: ecco quali sono

Cosa intendiamo per beni impignorabili? Vediamo insieme quali tipologie di beni fa parte di questa categoria.

di Alessia Guzzi

Ottobre 2021

Beni impignorabili. Proviamo a capire quali sono i beni che non possono essere pignorati (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Perché alcuni beni, ritenuti fondamentali e di prima necessità, rientrano nella categoria dei non pignorabili?

Ne parleremo in questo articolo. Se sei interessato, continua a leggerlo.

Beni impignorabili: quali sono?

Il procedimento esecutivo del pignoramento prevede la sottrazione di una serie di beni per risarcire il creditore a cui non hai saldato un debito.

Tuttavia questo non significa possa essere pignorato ogni bene, indistintamente.

Ve ne sono alcuni riconosciuti come fondamentali e “di prima necessità”, essenziali per il rispetto del diritto alla vita e alla dignità.

Tra questi troviamo i seguenti beni impignorabili:

Vi sono poi alcuni oggetti che ricadono nella sfera del valore affettivo e morale, anche questi non soggetti a pignoramento, come: la fede nuziale, oggetti sacri riferiti a culti religiosi, scritti di famiglia, manoscritti (purché non siano parte di collezioni prestigiose), la corrispondenza personale.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Cos’è l’impignorabilità relativa?

Abbiamo quindi visto quali siano i beni impignorabili volti a rispettare il diritto alla dignità della persona. 

Ve ne sono altri, però, che rientrano in quella che viene definita “impignorabilità relativa”. Questa si riferisce a beni pignorabili solo a determinate condizioni o in particolari circostanze di tempo.

Si fa riferimento, ad esempio, a proprietari di fondi i cui attrezzi per la coltivazione sono pignorabili solo in mancanza di altri beni mobili, a meno che non siano stati dichiarati dal giudice come “strumenti necessari”.

Inoltre, a seguito della legge 52/2006, anche “libri e oggetti necessari per l’attività lavorativa e di studio” non ricadono più tra i beni impignorabili, ma tra quelli che godono di impignorabilità relativa.

Speriamo di aver fatto un po’ di chiarezza, ma se hai ancora dubbi su beni impignorabili e impignorabilità relativa, non esitare a scriverci su Instagram.

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp