Biocosmesi: prodotti green per una bellezza naturale

4' di lettura

Salve mie amatissime ragazze e buon weekend a tutte! Riecco il nostro biopoint. Questa settimana c’è stato un sondaggio particolare dove voi avete deciso di voler avere, com’è giusto che sia, delle piccole “pillole introduttive” al mondo bio e per scoprire ancora di più questo tipo di mondo total green. Qualche tempo fa mi sono avvicinata a questa “green life” non tramite una rivelazione dall’alto (lì andiamo a livelli troppo alti) ma grazie a una mia amica che mi ha fatto aprire gli occhi su molte cose imparandone alcune e provandone altre (senza la quale non sarebbe esistita nemmeno questa piccola rubrica!) Quindi oggi parleremo di biocosmesi e di  “parti  tecniche” di qualche prodotto …

Attenzione! Se volete continuare a utilizzare i vostri amati prodotti allora non leggete questo articolo perché successivamente non sarete più le stesse! Pronte per questo cambiamento? Ebbene, iniziamo!

Cos’è la biocosmesi?

Ragazze, tranquille, sembra un parolone ma, alla fine, è la cosa più semplice del mondo! La biocosmesi altro non è che tutta quella serie di prodotti la cui realizzazione avviene utilizzando esclusivamente componenti ecologiche in rispetto della natura.Con il loro utilizzo ci aiutano a mantenere sano il nostro corpo non solo all’interno (con una buona alimentazione), ma anche all’esterno. biocosmesiCon bio oggi si intende soprattutto “naturale”. Ovviamente, scegliere la strada “bio” non è la più semplice; i risultati, rispetto a prodotti commerciali, saranno visibili solo dopo un po’ di tempo. Il prodotto bio rispetta l’ambiente nella sua totale visione di un mondo più pulito (no, non è una pubblicità occulta) ma anche per il rispetto e la protezione degli animali perché, si, nessun prodotto viene testato su di essi. Dopo questa lunga introduzione (importante) passiamo alla parte più brutta…scoprire cosa c’è realmente nei prodotti…

INCI ED ETICHETTE

Iniziamo a scoprire insieme come comprendere le etichette presenti sui prodotti che noi utilizziamo quotidianamente. Tecnicamente, le etichette sono costituite dall’ INCI (International Nomenclature of Cosmetics Ingredients) ossia la presenza di tutti gli ingredienti utilizzati ai fini dei prodotti . Tutti gli ingredienti devono essere trascritti in latino o inglese e devono seguire delle norme ben precise; essi devono comparire soprattutto sui cosmetici, sugli shampoo, balsamo e creme essendo i prodotti più utilizzati da noi donne (ma ormai anche gli ometti ne usufruiscono).

COSA c’è NEI COSMETICI e a cosa serve la biocosmesi?

Per iniziare alla grande,  vi volevo porre una domanda: sapete in realtà cosa contengono i cosmetici? Avete fatto caso alla nomenclatura e alle etichette? makeupOvviamente no, mi direte, e quindi… la vostra Simona vi farà aprire gli occhi! (per il vostro bene e per quello del vostro corpo, ovviamente).

I siliconi e materiali pesanti

All’interno di shampoo, balsamo, cosmetici vari vi sono i cosiddetti siliconi che hanno un effetto texture e di morbidezza che a primo impatto vi farà dire: “Wow che capelli morbidi!” oppure “Che pelle liscia”. Ma sapete che è tutta apparenza? In realtà nei cosmetici c’è tutt’altro che questo! In molti prodotti sono presenti anche  metalli pesanti che possono risultare nocivi per la nostra pelle! Il metallo pesante più diffuso è il nichel, che si trova sia nei nostri trucchi alla Barbie, nell’argilla che usiamo per le maschere, nella sintesi dei coloranti (per esempio quelli che utilizzate per cambiare look ai capelli, furbette).nichel

Dove si trovano?

Ragazzuole, lo so che sto per darvi un colpo al cuore ma devo farlo…per il vostro bene! Questi metalli pesanti si trovano soprattutto negli ombretti, smalti, eyeliner, rossetti e matite per occhi. E volete sapere di più? I più comuni sono CROMO,

I siliconi, invece, che si trovano in shampoo e creme, possono dare solo un effetto apparente di morbidezza. Per quanto riguarda le creme, infatti, proprio questi siliconi, dopo un po’ di tempo, impoveriscono la pelle e occludono i pori creando i temuti brufoli e punti neri.

Ovviamente non c’è da sottolineare come tutti i prodotti siano altamente controllati dalle varie organizzazioni, lo stesso Regolamento Europeo prevede l’ammissione di quantità minima di metalli pesanti (valutati in ppm, ossia parti per milione) che non mettano a rischio la salute del consumatore.

Lo so che dopo questo articolo, sulla biocosmesi, mi guarderete con occhi diversi ma lo faccio per la vostra sicurezza, bio-addicted! Ora vi lascio, se vi è piaciuto questo articolo condividete l’ hashtag #ilbiopointdiSimona e mettete un like! Per qualsiasi domanda o se volete saperne di più, contattatemi e se volete rimanere sempre connessi con me, seguitemi su Instagram oppure attraverso la pagina facebook di TheWam! Ci vediamo domenica prossima sperando che con questo articolo abbiate capito il motivo della mia rubrica e della mia passione per il bio! Tutto ha un prezzo ma se è bio,è meglio! Alla prossima!

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie