Blocco dei licenziamenti fino a quando: nuove regole

Blocco dei licenziamenti fino a quando? Durerà fino a marzo così come la cassa integrazione Covid gratuita per i datori di lavoro come chiesto da Confindustria.

3' di lettura

Il blocco dei licenziamenti fino a quando durerà? La “rete di salvataggio” durerà fino alla fine di marzo: il presidente, Giuseppe Conte, ha deciso che accoglierà la richiesta dei sindacati e così scongiurare l’ipotesi di uno sciopero generale che poteva sommarsi alle proteste di questi giorni contro le disposizioni del nuovo Decreto firmato dal governo.

(Leggi anche la nostra pagina speciale sui bonus). (Nel gruppo Telegram contenuti speciali su offerte di lavoro e bonus) (Nel gruppo whatsapp offerte di lavoro, incentivi e concorsi sempre aggiornati) (Qui la pagina riservata ai concorsi) (Qui il link al nostro canale youtube con le video-guide)

Blocco dei licenziamenti fino a quando (Foto di Cute Cute per Shutterstock)
Blocco dei licenziamenti fino a quando? Esteso a marzo come la Cig gratis per i datori di lavoro (Foto di Cute Cute per Shutterstock)

Blocco dei licenziamenti fino a quando?

Il leader della Cgil, Maurizio Landini, ha commentato entusiasta: “Abbiamo fatto un buon lavoro insieme. Avevamo bisogno di dare un messaggio e lo abbiamo dato”.

Il blocco dei licenziamenti individuali e collettivi sarà affiancato da una cassa integrazione di emergenza Covid gratuita per i datori di lavoro. In proposito, ha commentato la ministra del Lavoro e delle Politiche sociali, Nunzia Catalfo: “I licenziamenti resteranno bloccati fino a fine marzo e tutte le imprese potranno accedere alla cassa integrazione Covid-19 gratuita per lo stesso periodo, cioè ulteriori 12 settimane nel 2021. È un segnale importante per lavoratori e aziende – ha detto – in un momento delicato come quello che l’Italia sta attraversando”.

Decreto ristori: tutti i bonus

Non solo blocco dei licenziamenti, Cig (Cassa integrazione) di emergenza gratuita e reddito di emergenza prolungato fino a dicembre, nel Decreto ristori sono diverse le misure di sostegno per imprese e privati. Ecco le principali:

  • Contributi a fondo perduto che dovrebbero pervenire alle attività più colpite dalla serrata (bar, ristoranti, alberghi, palestre, piscine, teatri, cinema, discoteche e così via) entro metà novembre. I finanziamenti potranno arrivare fino a un massimo di 150mila euro

  • Sempre per le stesse attività si procederà alla cancellazione della seconda rata dell’Imu. Sulla stessa linea dovrebbe essere esteso il credito di imposta per gli affitti commerciali per i mesi di ottobre, novembre e dicembre

  • Le imprese che hanno dovuto interrompere la propria attività saranno anche esonerate dal versamento dei contributi previdenziali per 4 mesi (esonero fruibile fino a maggio 2021) con importo variabile a seconda della perdita di fatturato

  • Bonus 1000 euro per i lavoratori dello spettacolo e del turismo e Bonus 800 euro per i collaboratori sportivi (Le ultime news nel dettaglio nella nostra pagina speciale sui Bonus)

Reddito di emergenza

Il reddito di emergenza, come vi abbiamo spiegato in una guida dedicata, dovrebbe essere versato in automatico, per altri due mesi, a chi lo ha già ricevuto. Gli altri avranno tempo fino al 30 novembre 2020 per presentare domanda, se rispettano tutti i requisiti necessari a richiedere il sussidio.

Potrebbero interessarti:

  1. Niente reddito di cittadinanza? Ecco i bonus alternativi

  2. Pensione di invalidità al 100%: domanda per l’aumento

  3. Bonus e agevolazioni per anziani

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie