Bolletta del gas, così cambia da ottobre 2022: i vantaggi

Bolletta del gas, così cambia da ottobre 2022 dopo la decisione dell'Arera di aggiornare i prezzi ogni mese. La misura è valida soprattutto sul mercato tutelato, per più di 7 milioni di famiglie. Come funziona e quali sono i vantaggi.

6' di lettura

Bolletta del gas, così cambia da ottobre 2022: sono stati modificati i criteri di aggiornamento dei prezzi. (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

INDICE

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro.

L’aggiornamento non sarà più adottato ogni tre mesi, ma mensilmente. Si tratta di una misura a tutela dei consumatori e della continuità del servizio ed è stata introdotta dall’Arera, l’Autorità di regolazione per energia, reti e ambienti, per il mercato tutelato.

Scopri la pagina dedicata a tutti bonus attualmente attivi e disponibili.

In pratica l’aggiornamento non sarà più trimestrale (come accade oggi), ma verrà comunicato alla fine di ogni mese.

Su questo stesso argomento puoi leggere cosa potrebbe prevedere il nuovo decreto contro gli aumenti delle bollette, quali sono i bonus e gli sconti regionali, tutti i tagli in arrivo per il razionamento. Ve diamo infine cosa prevede in Italia il razionamento del gas regione per regione.

Bolletta del gas: cosa cambia per i cittadini

Vediamo cosa cambia per i cittadini e perché dovrebbe essere una modifica che, almeno nelle intenzioni, potrebbe avere degli effetti positivi. Ripetiamo se non siamo stati chiari: questa novità riguarda in particolare le famiglie che sono ancora nel mercato tutelato (non hanno quindi cambiato fornitore).

Si tratta di circa 7,3 milioni di clienti su un totale complessivo di 20,4 milioni. Il 36,4%. Non è un numero irrilevante dunque.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Bolletta del gas: le due novità

L’aggiornamento mensile consente di intercettare subito (e non dopo mesi) tutte le eventuali iniziative europee e nazionali che vengono adottate per contenere l’aumento dei prezzi. Un provvedimento che potrebbe essere particolarmente efficace soprattutto nei prossimi mesi quando, tra l’inverno e la guerra, che assume aspetti sempre più inquietanti, è molto probabile un incremento considerevole dei prezzi del gas e quindi anche l’adozione di misure introdotte proprio per contenere gli incrementi in bolletta.

Le novità sono sostanzialmente due e potrebbero avere un significativo impatto:

  • l’Arera di non utilizzerà più come punto di riferimento le quotazioni a termine del mercato all’ingrosso, ma la media dei prezzi effettivi del mercato italiano;
  • sarà aumentata la frequenza dell’aggiornamento dei prezzi: non più trimestrale, ma mensile.

Bolletta del gas: fino a quando

Questo nuovo sistema sarà in vigore fino al termine della tutela del gas che originariamente era previsto per il gennaio del 2023, si ipotizza di spostarlo fino al gennaio 2024, o almeno così ha ripetutamente chiesto l’Arera per allinearlo a quello elettrico.

Bolletta del gas: prezzi e forniture

Questa misura avrà una incidenza sui prezzi (anche se non così eccessiva), soprattutto se si mantengono a livelli così eccezionalmente elevati, ma rende molto più sicure le forniture per i consumatori.

È un dato da non sottovalutare, perché le sempre più dirompenti incertezze sulla disponibilità di gas proveniente dalla Russia, stanno aumentando anche le difficoltà per i fornitori a reperire sui mercati i quantitativi di gas necessari per soddisfare le richieste dei clienti.

Il rischio quindi non è solo quello di utilizzare il gas a costi molto alti (e quello già sta accadendo), ma di non averne a sufficienza per i consumatori italiani. Insomma più che caro gas, niente gas.

Bolletta del gas: rischi ridotti

Con la decisione dell’Autorità questo rischio viene ridotto e di molto. I venditori potranno agire più velocemente sul mercato, abbassando quindi la possibilità che le famiglie possano ricorrere ai servizi di ultima istanza e ai venditori del servizio default. Se accadesse infatti verrebbe compromesso l’equilibrio economico dell’intera filiera del gas in Italia.

Bolletta del gas: si inizia subito

Con questo nuovo metodo di aggiornamento (mensile e non più trimestrale), il costo della materia prima per la tutela del gas sarà pubblicato sul sito di Arera ogni mese successivo al mese di riferimento.

Questi significa che le tariffe di ottobre, ovvero il primo mese in cui diventa operativo questo sistema, saranno rese note già dal primo novembre.

Bolletta del gas: trasparenza

Ma non è tutto. Ci saranno anche obblighi di trasparenza a carico dei venditori (oggi la situazione è un po’ opaca da questo punto di vista). Se insorgono delle necessità verrà imposto il ricalcolo del prezzo in base al precedente fatturato.

Tutte le informazioni su questi aspetti dovranno essere comunicate ai consumatori all’interno della bollette. Ma non solo: bisognerà anche creare una sezione sui siti internet dei fornitori dove si spiega in maniera chiara e facilmente comprensibile (riducendo quindi al minimo burocratese e tecnicismi), il motivo del ricalcolo e come sono stati determinati i prezzi.

Bolletta del gas: emergenza

L’Autorità ha anche stabilito di convocare un tavolo per l’emergenza. Saranno coinvolte anche le associazioni dei consumatori. Tra gli obiettivi c’è quello di decidere altre forme di informazione e comunicazione: il processo deve essere reso trasparente. Non sono più accettabili gestioni poco chiare e prezzi che aumentano in modo sconsiderato e soprattutto senza avere una motivazione convincente.

Si tratta di un intervento straordinario. Questo meccanismo permetterà di non trasferire al consumatore i costi di copertura del rischio. Avrà invece immediato accesso ai vantaggi che derivano da eventuali decisioni, come un possibile tetto al prezzo del gas se dovesse essere stabilità a livello europeo.

Bolletta del gas, così cambia da ottobre 2022: i vantaggi

Bolletta del gas: conclusione

L’aggiornamento mensile è dunque è una tutela importante per il consumatore. Lo lascia meno alla mercé delle scelte dei fornitori e alle oscillazioni del prezzo del gas sui mercati. Oltre, come abbiamo visto, a consentire di beneficiare nel minore tempo possibile delle decisioni a livello nazionale e Ue per il contenimento dei costi per famiglie e imprese.

Nel frattempo l’inverno e la stagione fredda si avvicinano, in Ucraina i venti di guerra diventano sempre più preoccupanti (nessuno può escludere l’uso di un’arma atomica), prepararsi a una emergenza che a questo punto è inevitabile è indispensabile. Anche la misura disposta dall’Arera per le bollette può aiutare. Ovviamente serve anche altro.

Chi ha letto questo articolo si è interessato anche:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie