Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi / Bollette del gas, aumenti per chi non ha scelto

Bollette del gas, aumenti per chi non ha scelto

Bollette del gas, aumenti per chi non ha scelto un nuovo fornitore entro il 10 gennaio. Ci riferiamo, è ovvio, a chi non rientra nel mercato tutelato e non è quindi ritenuto “vulnerabile”. Vediamo come, perché e quali sono le soluzioni possibili.

di The Wam

Gennaio 2024

Bollette del gas, ci sono aumenti sui costi per chi non ha scelto un nuovo fornitore entro il 10 gennaio. Si può spendere fino a 177 euro di più in un anno. Vediamo perché e quali sono le possibili soluzioni. (scopri le ultime notizie su bonus, Rdc e assegno unico, su Invalidità e Legge 104, sui mutui, sul fisco, sulle offerte di lavoro e i concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Indice

Bollette del gas: fino a 177 euro in più nel 2024

Nel 2024 si è realizzata dopo tanti rinvii una svolta molto attesa per il settore dell’energia. Con la fine del mercato tutelato, si apre una nuova era, caratterizzata da scelte più consapevoli e responsabili da parte dei consumatori.

La fine del mercato tutelato: cosa significa?

Il mercato tutelato, dove i prezzi e le condizioni sono regolati dallo Stato, sta dunque per chiudersi definitivamente. Dall’11 gennaio 2024, questa transizione è diventata ufficiale per il gas. Per la corrente elettrica la scadenza è fissata a luglio. I clienti dovranno scegliere se rimanere con il loro attuale fornitore, adottando però una nuova offerta nel mercato libero, o se cercare alternative più vantaggiose.

Le nuove tariffe nel mercato libero

La transizione al mercato libero implica una scelta attiva del fornitore. Ogni fornitore propone tariffe diverse, con condizioni e prezzi che possono variare notevolmente.

Incremento fino a 177 euro all’anno

Per chi non ha operato la scelta del fornitore entro il 10 gennaio c’è il rischio di un potenziale aumento delle tariffe. Si stima infatti che i clienti potrebbero affrontare un aggravio fino a 177 euro annui rispetto alle vecchie tariffe del mercato tutelato.

Analisi del nuovo scenario tariffario

La nuova tariffa, chiamata “offerta Placet in deroga”, viene definita dall’Autorità. La voce relativa ai costi di commercializzazione è stabilita individualmente da ciascun fornitore. Questo implica che l’importo fisso, indipendente dai consumi, può variare tra i diversi fornitori, incidendo direttamente sul costo finale delle bollette.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Come scegliere la tariffa giusta per le bollette del gas

La scelta della tariffa giusta per le bollette del gas è è ovviamente un dato importante.

Nel 2024, non solo le tariffe del gas sono soggette ad aumento, ma anche l’IVA applicata sulle bollette subisce un incremento. Il ritorno all’aliquota ordinaria implica un salto dall’attuale 5% a un 10% per consumi fino a 480 metri cubi e un ulteriore aumento al 22% per consumi superiori. Questo aumento dell’IVA incide in modo consistente sul costo complessivo delle bollette.

Gli oneri di sistema

Un altro fattore da considerare sono gli oneri di sistema, che tornano a gravare interamente sulla spesa finale del consumatore. Questo significa che tutti i clienti, indipendentemente dalla tariffa sottoscritta, subiranno un incremento nei costi.

Strategie per la scelta della tariffa

Per affrontare questa fase di cambiamenti per il mercato dell’energia, è importante adottare strategie mirate nella scelta della tariffa. Ecco alcuni consigli utili:

1. Confronto tra le offerte

2. Consulenza professionale

Prezzo fisso o variabile: quale scegliere?

La scelta tra una tariffa a prezzo fisso o variabile è un altri aspetto da considerare nella decisione.

Vantaggi e svantaggi del prezzo fisso

Dinamica del prezzo variabile

Fattori decisivi nella scelta

La scelta tra prezzo fisso e variabile dipende da diversi fattori:

  1. Tariffe a confronto: valutare le tariffe disponibili e il loro impatto sul lungo termine.
  2. Propensione al rischio: considerare la propria tolleranza al rischio finanziario legato alle fluttuazioni del mercato.
Bollette del gas, aumenti per chi non ha scelto
Una coppia osserva una bolletta del gas esageratamente alta.

Scegliere la tariffa giusta per le tue esigenze

Scegliere la tariffa giusta per le bollette del gas è fondamentale per ottimizzare le spese. Diversi stili di vita e abitudini di consumo richiedono approcci differenti.

Tariffe biorarie e monorarie: cosa sono?

Come scegliere?

La scelta tra tariffe biorarie e monorarie dipende dal tuo stile di vita e dalle abitudini di consumo. Analizza le tue esigenze quotidiane e scegli la tariffa che si adatta meglio a te.

Controlla i tuoi consumi per una scelta consapevole

Per trovare la tariffa più adatta, è essenziale capire quanto consumi in casa.

Analisi dei consumi annuali

Importanza di conoscere i propri consumi

Conoscere i tuoi consumi ti permette di scegliere una tariffa che non solo rispecchia le tue abitudini di consumo, ma ti aiuta anche a controllare meglio le spese. Questo passaggio è fondamentale per una gestione efficiente delle bollette del gas.

Affidarsi a operatori seri

In un mercato in rapida evoluzione come quello dell’energia, affidarsi a fornitori seri e affidabili è più importante che mai. La scelta del fornitore giusto può avere un impatto significativo sulle tue bollette e sulla qualità del servizio.

Come identificare un fornitore affidabile

Attenzione alle truffe

In un periodo delicato come quello attuale, i tentativi di frode nel settore energetico sono in aumento. Seguire questi passaggi può aiutarti a proteggerti dalle truffe.

La convenienza di un unico fornitore per luce e gas

Considerare un unico fornitore per la fornitura di luce e gas può essere una strategia vantaggiosa.

Vantaggi dell’avere un solo fornitore

Valutare l’adattabilità alle proprie esigenze

Prima di optare per un unico fornitore, è importante valutare se questa scelta si adatta alle esigenze della tua famiglia. Considera i tuoi consumi e le tue abitudini per capire se questa opzione può effettivamente portare a un risparmio.

È possibile cambiare fornitore

Nel mercato del gas, cambiare fornitore può essere una mossa strategica per affrontare gli aumenti delle tariffe.

Processo di cambio fornitore

Approccio pratico al cambio

Una volta scelta la nuova offerta, il processo di attivazione della nuova fornitura è diretto e non comporta costi aggiuntivi.

Come comportarsi in caso di truffa

Le truffe possono essere un rischio. È fondamentale sapere come agire se si sospetta di essere stati truffati.

Passi da seguire in caso di truffa

Azioni legalmente previste

Proteggersi dalle truffe

FAQ Domande e risposte)

Quali aumenti sono previsti per le bollette del gas nel 2024?

Nel 2024, gli utenti che non hanno scelto un nuovo fornitore di gas entro il 10 gennaio potrebbero affrontare un aumento fino a 177 euro annui. Questo aumento è dovuto alla fine del mercato tutelato e alla transizione al mercato libero, con la conseguente assegnazione di nuove tariffe che potrebbero essere superiori rispetto a quelle precedenti.

Come si sceglie la tariffa giusta per gas e luce?

La scelta della tariffa giusta richiede un’analisi delle diverse offerte disponibili nel mercato libero. È importante confrontare i prezzi e le condizioni di ciascun fornitore. Utilizzare comparatori online o chiedere il supporto di un consulente esperto può aiutare a fare una scelta informata. Anche considerazioni come l’aliquota IVA applicabile e gli oneri di sistema dovrebbero essere prese in conto.

Qual è la differenza tra prezzo fisso e prezzo variabile?

Il prezzo fisso implica che il costo della componente energia viene bloccato per un periodo definito, offrendo stabilità nel prezzo. Al contrario, con un prezzo variabile, il valore cambia mensilmente in base a un indice di riferimento, solitamente legato all’andamento del costo della materia prima, offrendo flessibilità ma con un maggiore rischio di fluttuazioni dei prezzi.

Come influenzano le abitudini di consumo la scelta della tariffa?

Le abitudini di consumo influenzano significativamente la scelta della tariffa. Per esempio, tariffe biorarie, con prezzi scontati in alcune fasce orarie, possono essere vantaggiose per chi consuma più energia in specifici momenti. Al contrario, le tariffe monorarie con un prezzo unico indipendentemente dall’orario di consumo possono essere più convenienti per chi ha un consumo energetico più uniforme.

Perché è importante verificare i consumi annuali nella scelta del fornitore?

Verificare i consumi annuali è cruciale per scegliere la tariffa più adatta. Conoscere il proprio consumo in kilowattora per l’elettricità e in smc per il gas permette di valutare meglio quale offerta può portare a un effettivo risparmio, basandosi sui propri reali bisogni energetici.

Come proteggersi dalle truffe nella scelta di un nuovo fornitore?

Per proteggersi dalle truffe è importante scegliere fornitori seri e affidabili. È essenziale non farsi prendere dalla fretta e verificare l’autenticità delle proposte. In caso di sospetta truffa, è importante contattare il fornitore per chiarimenti e, se necessario, procedere con un reclamo formale alle autorità competenti. Verificare le recensioni e cercare feedback da altri clienti può anche aiutare a identificare fornitori affidabili.

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp