Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Risparmio e Investimenti / Bollette del gas, come risparmiare in cucina

Bollette del gas, come risparmiare in cucina

Bollette del gas, come risparmiare in cucina riducendo in modo considerevole il consumo di energia.

di The Wam

Agosto 2022

Bollette del gas, come risparmiare in cucina e ridurre i consumo in modo consistente. La soluzione possibile è in piano di cottura a induzione, che consente di risparmiare 245 chilogrammi di CO2 rispetto ai fornelli tradizionali. (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro.

Per capirci, 245 chilogrammi di CO2 è la quantità di anidride carbonica assorbite da 14 alberi. E per essere ancora più pratici significa ridurre del 25% il costo delle bollette.

Sulle bollette del gas scopri quali sono i vantaggi previsto da ottobre per i consumatori, c’è anche un interessante focus su come spendere meno e come potrebbe cambiare il prezzo se si riuscisse a imporre un tetto al costo del gas.

Scopri la pagina dedicata a tutti bonus attualmente attivi e disponibili.

Un sistema quindi per essere meno esposti alle impennate del costo di metano e che mette in parte al riparo dagli aumenti che si temono a partire dall’autunno, quando l’Arera ha previsto un incremento del 100% rispetto al prezzo attuale. Se questa previsione fosse corretta i costi per l’energia diventerebbero insostenibili.

Per questi motivi (e anche per una scelta di design) sempre più cittadini stanno decidendo di acquistare delle cucina a induzione.

Bollette del gas: piano cottura a induzione / Come funziona

Ma come funziona la cucina a induzione e perché comporta un risparmio dei consumi così elevato?

Quando si accende il piano cottura, l’energia viene generata da alcune bobine, alimentano un campo magnetico che si trasferisce sotto le pentole.

Quando il piano cottura riconosce la presenza del recipiente si attiva.

Non c’è nessuna dispersione, come per il gas: il calore si trasferisce direttamente dalla piastra alla pentole e alle padelle.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Bollette del gas: piano cottura a induzione / Rendimento

In questo modo si utilizza solo l’energia necessaria per la cottura degli alimenti. Niente di più. Ed è la ragione che aumenta in modo considerevole il rendimento di questi strumenti rispetto ai fornelli tradizionali alimentati a metano.

Questo diverso rendimento è stato anche quantificato:

Ma non è tutto: la cucina a induzione ha anche una serie di pulsanti che consentono di regolare in modo preciso la temperatura di cottura. Un altro metodo che permette di ridurre al necessario il consumo di energia.

Bollette del gas: piano cottura a induzione / Velocità

A questo si aggiunge anche un altro dettaglio non secondario: i tempi di cottura con i fornelli a induzione sono molto più veloci. Ovvero: l’acqua per la pasta può bollire in pochi minuti. O meglio: impiega 4 minuti invece dei 9 previsti con il metano. Meno della metà del tempo.

Ovviamente anche questo particolare consente di ridurre il consumo di energia.

Bollette del gas: piano cottura a induzione / Le pentole

Negli anni precedenti il piano cottura a induzione si è diffuso con una certa lentezza anche perché vittima di una serie di false informazioni.

Una fra tutte: con i fornelli a induzione bisogna anche cambiare il set di pentole (una spesa che è superiore a quella della stessa cucina).

In realtà non è così, vanno bene pentole e padelle che sono realizzate con questi materiali:

Le pentole e le padelle che non sono invece indicate per l’utilizzo della cucina a induzione sono quelle realizzate con questi materiali:

In genere comunque è facile all’acquisto capire quali recipienti sono adatti per una cucina a induzione: quando sul cartellino c’è il simbolo di una serpentina significa che il prodotto è ok, utilizzabile cioè anche su fornelli che sono alimentati a induzione.

Bollette del gas: piano cottura a induzione / Prova calamita

C’è anche un sistema per capire se le padelle e le pentole che sono in casa possono essere usate anche sul piano cottura. È la prova delle calamita: se il magnete si attacca sul fondo della pentola o della padella significa che il recipiente è adatto all’induzione.

Bollette del gas: piano cottura a induzione / Adattatori

In caso contrario c’è comunque una soluzione: si vendono a costi contenuti dei dischi adattatori, possono essere sistemati sotto le pentole che non sono compatibili con l’induzione.

Insomma, il problema pentole non esiste.

Bollette del gas: piano cottura a induzione / Potenza

C’è un’altra credenza diffusa, quella che ritiene necessario con l’aumento della potenza del contatore. Non è così, i contatori per le abitazioni consentono di efficientare i consumi energetici e quindi 3kW sono sufficienti.

Senza considerare che i costi complessivi per una fornitura di gas sono comunque più alti rispetto a quelli che si affrontano per l’aumento di potenza.

Bollette del gas: piano cottura a induzione / Bonus Mobili

A far propendere per la scelta della cucina a induzione (e questa è un’altra ragione del considerevole aumento delle vendite di questi prodotti), c’è anche il Bonus Mobili, che consente di avere uno sconto del 50% per l’acquisto di una cucina di questo tipo.

Bollette del gas: piano cottura a induzione / Altri vantaggi

Gli altri vantaggi connessi alla cucina a induzione rispetto a quella tradizionale sono questi:

Bollette del gas: piano cottura a induzione / Prezzi

Il prezzo medio di una cucina a induzione (dipende dai modelli) è tra i 4 e i 500 euro. Ci sono modelli economici (sempre a 4 fornelli) che costano intorno a 100 euro, ma per i modelli più sofisticati si può arrivare anche oltre i mille.

Il prezzo medio di un piano cottura tradizionale difficilmente è intorno ai 150 euro.

Chi ha letto questo articolo si è anche interessato a:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp