Bollette di gas e luce: decisi gli aumenti

Bollette di gas e luce: decisi gli aumenti, saranno comunicati oggi dall'Arera. L'incremento della bolletta elettrica da ottobre dovrebbe essere tra il 60 e il 100%. Ancora peggio per il gas tra un mese: è prevista una crescita dei costi tra il 70 e il 120%. Per fortuna gli stoccaggi sono al 90% e sarà possibile gestire con flessibilità i picchi di consumo durante l'inverno.

6' di lettura

Bollette di gas e luce: oggi Arera rivela l’entità degli aumenti che sono previsti per ottobre, saranno rilevanti. (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

INDICE

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro.

Gli incrementi saranno rivelati solo oggi (29 settembre). L’ammontare non è stato definito. I più pessimisti ritengono possibile un aumento del 100% rispetto alle ultime bollette di gas e corrente elettrica.

Su questo argomento puoi leggere anche bollette luce e gas, che mazzata a ottobre; o un post su come cambierà il costo del gas; vediamo anche tra statali e aziendali chi può avere il bonus bollette.

Bollette di gas e luce: +60%, succede?

C’è invece chi ipotizza un rialzo per i prossimi tre mesi del 60%. Vediamo come si riflette questo costo sulle bollette elettriche che arriveranno nelle nostre case:

un chilowattora costerà 66 centesimi, 25 centesimi in più rispetto all’ultima bolletta.

Anche nella migliore delle ipotesi non sarebbe comunque poco, anzi: già i prezzi erano alti, per molti insostenibili. Questo nuovo aumento, anche se fosse contenuto al 60% (e non al 100%, coma altri temono), potrebbe diventare ingestibile per i conti economici di milioni di famiglie.

Senza dimenticare che con l’arrivo della stagione fredda i consumi sono destinati a crescere. E dopo i sabotaggi ai gasdotti russi al largo della Danimarca il prezzo del gas, dopo essersi attestato su una soglia non impossibile, è cresciuto in modo esponenziale negli ultimi giorni.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Bollette di gas e luce: intervento Arera

L’Arera, l’Autorità dell’energia, ha comunque ancora qualche chance per evitare che i costi ricadano completamente sulle spalle dei consumatori. Tra le ipotesi c’è quella di replicare il metodo già utilizzato a fine giugno per arginare l’incremento del costo della luce.

In pratica è stato fatto questo: i costi degli approvvigionamenti e di commercializzazione sono stati applicati solo agli operatori.

Bollette di gas e luce: famiglie vulnerabili

C’è però un problema: anche un intervento di questo tipo potrebbe avere scarsa efficacia rispetto agli aumenti che saranno – lo ripetiamo – molto importanti. A giugno l’escamotage di Arera ha potuto mitigare in parte le difficoltà per i consumatori più vulnerabili. Lo stesso sistema sugli incrementi di ottobre potrebbe non essere sufficiente.

Rispetto a giugno infatti i prezzi sulla borsa elettrica sono raddoppiati. Sarà quindi impossibile mitigare l’aumento delle tariffe. La mazzata arriverà, ci sono pochi dubbi, purtroppo. Bisognerà solo conoscerne l’entità: ma è molto difficile che i rincari siano inferiori al 60%.

Un rincaro che si aggiunge a prezzi che sono già cresciuti e tanto rispetto all’inizio dell’anno.

Bollette di gas e luce: per il metano è peggio

Non è tutto, purtroppo. Questo aumento riguarda solo la bolletta per la corrente elettrica. Tra un mese toccherà a quella del gas. Per il metano la situazione si preannuncia decisamente peggiore. I costi lieviteranno in modo esponenziale. Per famiglie e imprese, come annunciano da tempo gli esperti, l’autunno e l’inverno saranno decisamente difficili.

Per il gas, lo ripetiamo, non si decide oggi, ma tra un mese. Circolano queste previsioni: l’aumento in bolletta dovrebbe oscillare tra il 70 e il 120%.

Bollette di gas e luce: che aumenti per famiglia!

Tradotto in spesa per la famiglia media (che consuma in un anno circa 1.400 metri cubi di gas), e se si applicano i valori che sono stati definiti il mese scorso dal mercato all’ingrosso italiano (2,47 euro per metro cubo), e se si immagina che le altre spese in bolletta restino inalterate, il costo per un solo mese di fornitura di metano si aggira intorno ai 320 euro.

Per capirci, oggi la spesa è poco più di 170 euro.

Per i tanti che hanno difficoltà ad arrivare alla fine del mese si tratta di un costo che non può essere sostenuto dal bilancio familiare. La cosa grave è che nulla può escludere altri aumenti nei mesi che seguiranno.

Bollette di gas e luce: stoccaggi record

È pur vero che nonostante la situazione geopolitica stia peggiorando ogni giorno (l’opzione nucleare è ormai nei fatti e il gasdotto North Stream è ormai fuori uso dopo i misteriosi sabotaggi), l’Italia ha raggiunto il 90% degli stoccaggi.

E lo ha fatto in anticipo rispetto al previsto. Il ministro Cingolani punta ad andare oltre, raggiungere almeno il 92, 93%, così da avere una maggiore flessibilità nel caso si verificassero dei picchi di consumo durante l’inverno (molto probabili, soprattutto se la stagione sarà particolarmente fredda).

L’Italia in questo momento ha potuto anche azzerare (o quasi) l’importazione del gas russo dal Tarvisio, mentre sono in aumento i flussi di metano che provengono dall’Algeria e dall’Arzebaijan.

Bollette di gas e luce: rigassificatori e rinnovabili

Ma non basteranno. Serviranno anche i rigassificatori, il prima possibile.

Quello di Piombino potrebbe essere disponibile prima della prossima estate. Sarà però necessario un importante investimento anche sulle rinnovabili e su un più esteso piano di accumulo.

È importante anche per le tasche dei cittadini.

Un solo dato per essere chiari: se già ora, in questo momento di emergenza, il prezzo dell’energia fosse ancorato al solo costo industriale delle fonti rinnovabili, il prezzo di riferimento della componente energia sulla bolletta dell’ultimo trimestre potrebbe essere più basso del 90%.

Sì, avete capito bene: il 90% in meno.

Bollette di gas e luce: decisi gli aumenti

Bollette di gas e luce: fate presto

Ma bisogna fare presto, sia con le rinnovabili (accelerando con le autorizzazioni), sia con i rigassificatori, sia con il piano di accumulo. Sarà importante nel frattempo superare questo inverno e sperare che le fibrillazioni geopolitiche (che sono molto preoccupanti) nei prossimi mesi si stemperino. Non fino ad arrivare a una pace (improbabile), ma almeno a un nulla di fatto dove sarà poi possibile avviare delle trattative concrete che mettano fine alla guerra in Ucraina e ai tanti focolai di tensione che si stanno accendendo in diverse parti del mondo, incluso il nostro Mediterraneo.

Chi si è interessato a questo post ha letto anche:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie