Bollette gas e luce, come risparmiare con i fornitori

Bollette gas e luce, come risparmiare con i fornitori e ridurre il peso della spesa energetica in famiglia. Come gestire il contratto con i fornitori, quale scegliere e quando è meglio restare nel mercato tutelato. Come funziona l'autoconsumo e quali sono gli incentivi promossi dal governo.

6' di lettura

Bollette gas e luce, come risparmiare sui costi che rischiano di mettere in bilico i bilanci delle famiglie. Gli aumenti scatteranno dal primo ottobre e nessuno può escludere nuovi incrementi con l’arrivo del freddo. (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

INDICE

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro.

Il governo Draghi ha emesso dei provvedimenti per arginare gli effetti sui cittadini, altri potrebbero essere adottati dal nuovo esecutivo (quando sarà in carica), ma contenere i consumi potrebbe aiutare a superare la stagione fredda senza prosciugare il portafogli.

Scopri la pagina dedicata a tutti bonus attualmente attivi e disponibili.

E per risparmiare serve verificare quale fornitore ha la tariffa più conveniente.

Su questo argomento puoi leggere anche bollette luce e gas, che mazzata a ottobre; o un post su come cambierà il costo del gas; vediamo anche tra statali e aziendali chi può avere il bonus bollette.

Bollette gas e luce: autolettura del contatore

La prima cosa è affidarsi all’autolettura del contatore. In questo modo si pagheranno i consumi reali e non quelli stimati. Una scelta che consente anche di avere tutto sotto controllo.

Come farlo? Se siete in possesso di Spid è molto semplice:

  • si accede al portale consumi;
  • passa all’area privata (con l’autenticazione tramite Spid);
  • qui ogni cittadino troverà le forniture di energia elettrica e gas di cui è titolare.

Si potranno visualizzare tutte le letture effettive relative ai tuoi consumi e verificarele informazioni tecniche prima ancora di vederli sulla bolletta elettrica.

Sul portale è possibile anche accertare (in tempo reale) eventuali operazioni in corso sulla fornitura, compresi i cambi di fornitore e le volture. In questo modo si può controllare un comportamento che sta generando comprensibile nervosismo tra i consumatori, come i contratti non richiesti.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Bollette gas e luce: controllare le offerte

Bisogna prestare una certa attenzione anche alle offerte di mercato, quelle che vengono costantemente proposte dai diversi operatori. Prima di prenderle in considerazione è preferibile effettuare delle verifiche preventive sul portale di Arera o chiedere un consiglio alle associazioni dei consumatori (molto attive su questo fronte).

Informarsi serve a trovare la soluzione che si ritiene più adatta alle proprie esigenze e alle risorse economiche disponibili.

Bollette gas e luce: servizi gratuiti online

Sono a disposizione online dei servizi gratuiti. Consentono di risparmiare in modo semplice il 30% della spesa energetica. Basta un semplice click.

Questi portali consentono di sapere:

  • se la bolletta che vi è arrivata è sbagliata;
  • se c’è la possibilità di contestare un disservizio;
  • capire se è il momento di cercarsi un fornitore nuovo o restare sul mercato tutelato,

Quindi, come abbiamo accennato, sul portale di Arera è a disposizione il letturista digitale, poi ci sono questi altri riferimenti.

Bollette gas e luce: call center pubblico

Uno è attivo via telefono. Si tratta del Call center pubblico sulle bollette. Si tratta dello Sportello del consumatore, raggiungibile digitando sul telefono il numero 800.166654. Questo servizio è attivo dal primo dicembre del 2009. E offre ai consumatori questi servizi:

  • supporto ai consumatori che hanno problemi con il loro fornitore;
  • fornisce tutte le informazioni necessarie sul mercato libero e i diritti.

Bollette gas e luce: portale offerte

Sul Portale Offerte è invece possibile ai clienti domestici e alle piccole medie imprese di valutare con attenzione tutte le proposte sul mercato. È semplicissimo da usare: basta introdurre la città di residenza e l’utilizzo medio di luce e gas. Verranno subito visualizzate tutte le offerte disponibili.

Quando utilizzate il comparatore delle offerte è importante ricordarsi un aspetto: vanno preferite quelle che sono del tutto trasparenti sui prezzi e prevedono eventuali bonus aggiuntivi.

È ovvio che chi beneficia di una tariffa fissa sul mercato libero farà bene a conservare questo tipo di contratto (non è soggetto ad aumenti fino ad aprile). Bisogna fare attenzione ai rinnovi: spesso vengono offerti a prezzi convenienti contratti a tariffa variabile, sono indicizzati sui prezzi di mercato: la speranza di chi sottoscrive questi accordi è che nei prossimi mesi il prezzo dell’energia si riduca. Al momento sembra una scommessa azzardata.

Bollette gas e luce: il Tribunale gratuito di tutela

Se invece avete dei problemi e delle controversie con i fornitori ricordate che c’è il Tribunale gratis delle bollette, una sorta di servizio di conciliazione. Anche questa è una iniziativa dell’Autorità di Regilazione per l’Energia Reti e Ambienti (Arera), gestita da Acquirente Unico.

A cosa serve questo servizio? Interviene nelle controversie tra cittadini e fornitori di energia. Non solo è gratuito, ma le sue decisioni sono vincolanti per entrambi le parti in causa. Non si tratta dunque di semplici consigli. Ovvero, consente di difendersi dalle pretese dei fornitori senza sborsare un euro per l’avvocato.

Bollette gas e luce: autoconsumo

Un’altra strada possibile per ridurre il costo delle bollette è l’autoconsumo. In pratica consumare l’energia che viene prodotta in modo autonomo, evitando quindi quella che proviene dalla rete elettrica.

Il sistema più comune è l’impianto fotovoltaico che può essere installato quasi ovunque. È una scelta che stanno facendo molti italiani.

Per ottenere il massimo da questi impianti (l’autosufficienza energetica) serve anche un sistema di accumulo. Perché è importante? Consente di avere una scorta di energia da utilizzare di giorno o di notte e con qualsiasi condizione climatica.

Se non si ha un sistema di accumulo, l’energia prodotta dai pannelli solari che non viene consumata viene immessa nella rete pubblica (e poi, se serve, prelevata a pagamento).

Con l’accumulo l’energia in eccesso prodotta finisce in batterie che la rilasciano solo quando viene richiesta. Con questo sistema l’autosufficienza energetica arriva fino all’80%.

Bollette gas e luce, come risparmiare con i fornitori

Bollette gas e luce: risparmi e agevolazioni

Ovvio che il risparmio in bolletta sarebbe più che notevole (un taglio drastico). Con effetti benefici anche per l’ambiente (si consuma energia rinnovabile e a zero emissioni).L’autoconsumo di fatto slega il consumatore anche dalla crisi energetica, da eventuali problemi di approvvigionamento e dai continui saliscendi dei costi di gas e corrente elettrica.

Visto il periodo, ma anche l’importanza per il Paese di limitare la dipendenza dall’estero (e non solo dalla Russia) per la nostra energia, il governo ha previsto per gli impianti fotovoltaici con accumulo delle significative agevolazioni:

  • la detrazione fiscale del 50% con la cessione del credito;
  • per chi abita in condominio si può usufruire del Superbonus 110% fino al 2025 (se il fotovoltaico è in aggiunta ad altri interventi che mirano alla efficienza energetica).

Chi si è interessato a questo post ha letto anche:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie