Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Fisco e tasse / Bollo auto cancellato: a chi spetta il condono?

Bollo auto cancellato: a chi spetta il condono?

Bollo auto cancellato: arriva una nuova sanatoria per alcune cartelle esattoriali. A chi spetta? Scopriamolo in questo articolo.

di Guglielmo Sano

Maggio 2021

Bollo auto cancellato: con la conversione in legge del primo Decreto Sostegni arriva anche la sanatoria per le cartelle esattoriali che rientrano in alcuni specifici parametri.

Per quali debiti con l’erario, compresi quelli riguardanti l’imposta sul possesso dei veicoli, è scattato il condono?

Scopriamolo insieme in questo articolo (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Bollo auto cancellato: nuova rottamazione cartelle

Bollo auto cancellato: con la conversione in legge del primo Decreto Sostegni arriva anche una nuova rottamazione per le cartelle esattoriali che rientrano in alcuni specifici parametri. Nello specifico, scatta l’eliminazione dei debiti con l’erario con importo massimo di 5mila euro andati in riscossione tra il primo gennaio 2000 e il 31 dicembre 2010.

Rem, Bonus 2400 euro, 1600 euro, Naspi: la guida completa di The Wam

In generale, visto l’importo massimo a cui è stato fissato lo “stralcio” delle cartelle, i debiti cancellati riguardano il versamento di Imu, Tari, Tasi, Ici, multe (ad eccezione di quelle dovute a seguito di sentenze penali di condanna) e, naturalmente, del Bollo Auto.

Detto ciò, la cancellazione è riservata a quei contribuenti – non solo persone fisiche ma anche società – che non hanno un reddito superiore ai 30mila euro (la soglia si riferisce all’anno di imposta 2019). Nonostante la restrizione, si parla comunque di circa 16 milioni di debiti in corso di eliminazione.

Bollo cancellato: per chi scatta il condono?

Bollo auto cancellato: un riepilogo più schematico di cosa verrà eliminato grazie all’articolo 4 del Decreto Sostegni e dei beneficiari che rientrano nell’iniziativa. Quindi, l’annullamento automatico (entro 60 giorni dovrebbe essere reso operativo con apposito Decreto del Ministero dell’Economia) riguarderà:



Possono beneficiare del condono:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp