Bollo auto nel Decreto Sostegno: sanatoria in arrivo?

Bollo auto nel Decreto Sostegni. Possibile sanatoria per chi non ha pagato la tasse sulla proprietà dei veicoli. Scopri come funzionerà.

2' di lettura

Bollo auto nel Decreto Sostegno. Possibile sanatoria per chi non ha pagato il la tassa sul possesso del veicolo. Una possibilità del nuovo decreto che prevede uno stralcio delle cartelle fiscali fino a 5.000€. Cosa potrebbe accadere se diventasse ufficiale. Ne parliamo in questo articolo.

Bollo auto nel Decreto Sostegno

Il Governo presieduto dal Presidente del Consiglio Mario Draghi è al lavoro per definire un piano di sostegni per soccorrere le imprese e le attività colpite dalle limitazioni imposte per via del Covid-19.

Nella bozza del Decreto Sostegno, ex Decreto Ristori 5 dell’era Conte, si legge della possibilità di stralcio per le cartelle fiscali 5.000 euro. Questa operazione costerebbe allo Stato 2 miliardi in due anni, per un totale di 60 milioni di cartelle “sanate”.

“La bozza del decreto è composta da 26 articoli e cinque titoli in totale. I titoli riguardano i cinque ambiti di intervento: sostegno a imprese ed economia, lavoro, salute e sicurezza, enti territoriali e altre disposizioni urgenti” (Today.it)

Bollo auto Decreto Sostegni cosa cambia

Bollo auto nel Decreto Sostegno: cosa cambia?

Tre le altre misure, buone notizie per chi non ha pagato il bollo auto.

Tra gli stralci fiscali previsti del Decreto Sostegni sarebbe contemplato anche il bollo auto, in caso di pendenze di importo inferiore alla somma massima indicata, 5.000€.

Il provvedimento sarebbe ancora in studio, come sottolinea Today.it.

Si tratta di un’ipotesi in continuità con una misura realizzata dal Governo Conte I, ovvero lo stralcio delle mini-cartelle del 2018 che “aveva cancellato tutti i debiti per la tassa automobilistica dal 2000 al 2010 fino a un importo massimo di 1.000 euro”.

Un documento a favore dei distratti, un po’ meno di chi non ha pendenze e ha sempre saldato il bollo auto.

Se la misura dovesse diventare realtà, “gli automobilisti – sia quelli indisciplinati, sia quelli smemorati, sia quelli che sono un po’ entrambe le cose – dunque, non dovranno versare alcunché al Fisco” (Adnkronos)

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie