Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Conti e Carte » Servizi Finanziari / Bonifico istantaneo in 10 secondi: sarà così

Bonifico istantaneo in 10 secondi: sarà così

Bonifico istantaneo in 10 secondi, con le tariffe standard e le banche non potranno dire di no. L’accordo è stato raggiunto nell’Ue. Vediamo come funzionerà il servizio e da quando sarà disponibile.

di The Wam

Marzo 2024

Bonifico istantaneo in 10 secondi a qualsiasi ora e in ogni giorno della settimana. Le banche non potranno applicare tariffe superiori a quelle standard. È arrivato il via libera dell’Unione Europea. Vediamo come funzionerà e da quando. (scopri le ultime notizie su bonus, Rdc e assegno unico, su Invalidità e Legge 104, sui mutui, sul fisco, sulle offerte di lavoro e i concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Bonifico istantaneo in 10 secondi: via libera di Bruxelles

L’Unione Europea ha approvato un regolamento che rappresenta una svolta nel mondo delle transazioni finanziarie: il bonifico istantaneo in 10 secondi. Questo servizio consente agli utenti di trasferire denaro in modo quasi immediato, a qualsiasi ora del giorno e in ogni giorno della settimana, all’interno degli Stati membri dell’UE e degli stati dello Spazio Economico Europeo, inclusi Islanda, Norvegia e Liechtenstein.

Le banche e gli altri enti di pagamento non avranno il permesso di imporre costi aggiuntivi per questi bonifici rispetto a quelli tradizionali. Inoltre, è stata introdotta una misura importante per la sicurezza delle transazioni: l’obbligatorietà di verificare che i dati del beneficiario corrispondano all’IBAN indicato, per prevenire errori o frodi.

Il Consiglio dell’Unione Europea ha adottato a Bruxelles il regolamento che renderà dunque i bonifici istantanei in euro non solo rapidi, ma anche economicamente vantaggiosi, perché non comporteranno sovrapprezzi rispetto ai bonifici ordinari. Il costo medio di un bonifico ordinario, se eseguito online, è attualmente di 0,37 euro, mentre attraverso gli sportelli fisici sale a 4,73 euro.

Questa iniziativa rende i bonifici istantanei pienamente accessibili a consumatori e imprese in tutta l’Unione Europea e negli altri paesi dello Spazio Economico Europeo.

Punti chiave del regolamento:

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Quando sarà possibile?

La disponibilità del bonifico istantaneo seguirà un calendario preciso. Il nuovo sistema di pagamento entrerà in vigore 20 giorni dopo la sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea. La sua implementazione completa seguirà una tempistica più articolata:

Per gli stati dell’Eurozona:

Per gli altri stati dello Spazio Economico Europeo:

A causa della necessità di un periodo di adeguamento più lungo, i tempi sono differenti:

Queste fasi temporali sono state stabilite per assicurare un’adozione uniforme e senza intoppi del bonifico istantaneo in tutta l’area di applicazione, garantendo che le istituzioni finanziarie abbiano il tempo necessario per adeguarsi alle nuove normative.

Trasferimenti entro 10 secondi

Come accennato questa innovazione sarà disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7, cambiando radicalmente la velocità con cui possono essere eseguiti i pagamenti all’interno dello stesso paese e tra i diversi Stati membri dell’UE e dello Spazio Economico Europeo.

Principi fondamentali del servizio:

Questo sistema non solo accelera significativamente i tempi di transazione ma introduce anche misure preventive contro le frodi online, aumentando la sicurezza per gli utenti. La verifica dell’IBAN e del nome del beneficiario diventa un requisito sia per i bonifici istantanei che per quelli standard, rafforzando ulteriormente la fiducia nel sistema di pagamento elettronico.

Bonifico istantaneo in 10 secondi: gli obblighi delle banche

Il regolamento sull’introduzione del bonifico istantaneo impone alle banche e agli istituti di moneta elettronica specifici obblighi per garantire l’efficacia e la sicurezza di questo servizio. Un aspetto fondamentale è l’obbligo di offrire il servizio di invio e ricezione di bonifici istantanei in euro a tutti i loro clienti, dopo un periodo transitorio necessario per l’adeguamento alle nuove norme.

Garanzie per l’accesso ai sistemi di pagamento:

Questa normativa è stata introdotta con l’obiettivo di modernizzare e aggiornare il quadro normativo esistente relativo ai pagamenti, inclusa l’Area unica dei pagamenti in euro (SEPA), integrando le disposizioni per i bonifici istantanei.

La proposta, originariamente presentata dalla Commissione europea il 26 ottobre 2022, mira a rendere i pagamenti più rapidi, sicuri e accessibili per utenti e imprese all’interno dell’Unione Europea e dello Spazio Economico Europeo.

L’accordo politico nell’UE

L’introduzione del bonifico istantaneo rè stata possibile grazie a un accordo politico provvisorio nel contesto del processo co-legislativo, noto come “trilogo”, che coinvolge la Commissione Europea, il Consiglio dell’UE e il Parlamento Europeo. Questo accordo è stato finalizzato il 6 novembre e successivamente approvato con una larga maggioranza durante la sessione plenaria di Strasburgo il 7 febbraio, ricevendo 599 voti a favore, 7 contrari e 35 astensioni.

Obiettivi dell’accordo:

Questa innovazione nel settore dei pagamenti digitali si propone di superare le barriere esistenti, garantendo transazioni più rapide e sicure che rispondano alle esigenze di un’economia sempre più interconnessa e digitale.

Bonifico istantaneo in 10 secondi: sarà così
Nell’immagine la rappresentazione stilizzata del bonifico istantaneo targato UE.

FAQ (domande e risposte)

Cosa garantisce il nuovo regolamento sui bonifici istantanei dell’UE?

Il nuovo regolamento dell’Unione Europea sui bonifici istantanei garantisce la possibilità di trasferire denaro tra conti bancari in soli 10 secondi, disponibile 24 ore su 24, tutti i giorni della settimana. Questo vale per tutte le transazioni effettuate all’interno degli Stati membri dell’UE e dello Spazio Economico Europeo, che comprende Islanda, Norvegia e Liechtenstein. Importante è il fatto che le banche e altri prestatori di servizi di pagamento non possono imporre tariffe superiori a quelle standard per questi bonifici. Inoltre, il regolamento introduce misure di sicurezza rafforzate, come l’obbligo di verificare la corrispondenza tra il nome del beneficiario e l’IBAN fornito, per prevenire errori o tentativi di frode.

Da quando saranno pienamente disponibili i bonifici istantanei in euro secondo l’UE?

I bonifici istantanei in euro saranno pienamente disponibili a seguito di un calendario specifico dopo la pubblicazione del regolamento nella Gazzetta Ufficiale dell’UE: i detentori di conto bancario nell’Eurozona potranno ricevere pagamenti istantanei entro 9 mesi dall’entrata in vigore del regolamento, ma dovranno attendere 18 mesi per poter inviare pagamenti alle stesse condizioni. Nei paesi dello Spazio Economico Europeo al di fuori dell’Eurozona, ricevere bonifici istantanei in euro senza sovrapprezzo sarà possibile per tutti gli utenti entro 33 mesi, con la capacità di inviarli garantita entro 39 mesi.

Quali sono le tariffe massime applicabili ai bonifici istantanei secondo il regolamento UE?

Le tariffe massime applicabili ai bonifici istantanei secondo il regolamento UE sono quelle standard già in uso per i bonifici ordinari. Questo significa che non ci possono essere costi aggiuntivi per l’utilizzo del servizio di bonifico istantaneo: il costo medio di un bonifico ordinario, se effettuato online, è di 0,37 euro, mentre quello effettuato attraverso uno sportello bancario è di 4,73 euro.

Quali paesi sono inclusi nello spazio economico per i bonifici istantanei in euro?

Lo spazio economico che include i bonifici istantanei in euro comprende tutti gli Stati membri dell’Unione Europea più i paesi dello Spazio Economico Europeo, ovvero Islanda, Norvegia e Liechtenstein. Questo assicura che il servizio di bonifico istantaneo abbia una copertura estesa, facilitando le transazioni rapide tra una vasta area geografica.

Come assicura la sicurezza il regolamento sui bonifici istantanei?

La sicurezza nel regolamento sui bonifici istantanei è garantita attraverso l’introduzione dell’obbligo per le banche e gli altri prestatori di servizi di pagamento di verificare la corrispondenza tra il nome del beneficiario e l’IBAN. Questa misura è volta a prevenire errori di trasferimento e tentativi di frode, aumentando la sicurezza e la fiducia nel sistema di pagamenti istantanei.

Qual è l’obiettivo dell’Unione dei mercati dei capitali in relazione ai bonifici istantanei?

L’obiettivo dell’Unione dei mercati dei capitali in relazione ai bonifici istantanei è di facilitare il libero flusso di investimenti e risparmi attraverso tutti gli Stati membri dell’UE, migliorando l’integrazione finanziaria e promuovendo una maggiore efficienza economica. Attraverso l’introduzione dei bonifici istantanei, si mira a eliminare gli ostacoli nei pagamenti transfrontalieri, rendendo più semplice e veloce per cittadini, imprese e investitori muovere capitali all’interno dell’Unione.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su mutui, prestiti e risparmio personale:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp