Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi / Bonus 150 euro dal 23 febbraio: ecco per chi

Bonus 150 euro dal 23 febbraio: ecco per chi

Continuano i pagamenti dell’indennità una tantum. L’ultima novità riguarda il Bonus 150 euro dal 23 febbraio 2023.

di Chiara Del Monaco

Febbraio 2023

Da ormai una settimana, l’INPS sta elaborando una serie di pagamenti del Bonus 150 euro destinati ai titolari di disoccupazione. L’ultima disposizione riguarda il Bonus 150 euro dal 23 febbraio 2023. Vediamo a chi spetta e quali sono le altre date previste (scopri le ultime notizie sul bonus 150 euro e poi leggi su Telegram tutte le news sui pagamenti dell’Inps. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp e nel gruppo Facebook. Seguici anche su su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Il Bonus 150 euro dal 23 febbraio 2023 è destinato a coloro che a novembre 2022 risultavano titolari di Naspi o Dis-Coll.

Visto che gli accrediti della disoccupazione sono praticamente conclusi, erano attese le date dei primi pagamenti dell’indennità una tantum a febbraio 2023.

Nei prossimi paragrafi vediamo nel dettaglio chi riceverà il contributo introdotto dal Decreto Aiuti ter e quali sono le altre date annunciate e i destinatari in attesa dell’indennità.

Ricordiamo che le date di accredito cambiano da persona a persona e vanno controllate periodicamente sul fascicolo previdenziale del cittadino, area riservata del sito INPS, accessibile tramite le credenziali digitali SPID, CIE o CNS.

Indice

Bonus 150 euro dal 23 febbraio 2023: ecco chi lo riceverà

Proseguono gli accrediti del Bonus 150 euro per chi rientra nella seconda fase di pagamenti prevista dalla circolare INPS 127/2022.

In particolare, proprio poche ore fa è stata segnalata la disposizione di pagamento del Bonus 150 euro dal 23 febbrao 2023. Questo accredito è rivolto ai titolari di disoccupazione non agricola, e quindi a chi a novembre 2022 era percettore di Naspi o Dis-Coll.

Prima di questa data, è stata anche annunciata quella di venerdì 17 febbraio 2023, sempre rivolta a questa categoria di cittadini.

Visto che le date cambiano a seconda dei beneficiari, consigliamo agli altri titolari di Naspi o Dis-Coll di tenere d’occhio il fascicolo previdenziale del cittadino del sito INPS. Accedendo all’area riservata, tramite le credenziali SPID, CIE o CNS, si possono verificare tutti i dettagli relativi all’indennità una tantum, tra cui la sede dell’INPS interessata (quindi la città di riferimento), l’importo, la disposizione di pagamento e la categorie di riferimento.

Nel prossimo paragrafo facciamo un riepilogo delle date del Bonus 150 euro annunciate finora dall’Istituto.

Scopri la pagina dedicata a tutti bonus attualmente attivi e disponibili.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Bonus 150 euro dal 23 febbraio 2023: gli ultimi accrediti del Bonus

Come dicevamo nel paragrafo precedente, il Bonus 150 euro dal 23 febbraio 2023 riguarda i cittadini che a novembre 2022 risultavano btitolari di Naspi, Dis-Coll o mobilità in deroga.

Visto che gli accrediti dell’indennità di disoccupazione dovrebbero finire proprio in questi giorni, è probabile che l’INPS annunci anche nuove date di pagamento del Bonus 150 euro. In attesa di ulteriori aggiornamenti, comunque, potrebbe essere utile vedere quali sono i pagamenti annunciati finora per chi aspetta il contributo da 150 euro.

In particolare, l’INPS ha pubblicato i seguenti accrediti, che riguardano diverse categorie di destinatari:

Come si può notare, i primi beneifciari a ricevere l’ondennità una tantum della seconda fase sono i percettori di disoccupazione, i quali hanno diritto al Bonus automaticamente.

Tra questi, dovrebbero esserci anche le famiglie che percepiscono l’integrazione sul Reddito di cittadinanza. In questo caso, i pagamenti sono partiti a novembre, ma sono molti i nuclei familiari che ancora non hanno visto il pagamento. Il prossimo accredito del Bonus 150 euro su Rdc è previsto molto probabilmente a fine febbraio 2023, cioè doppo la ricarica ordinaria del Reddito di cittadinanza.

Tuttavia, ci sono ancora altre persone che devono ricevere il Bonus 150 euro a febbraio 2023. Nel prossimo paragrafo vediamo di chi si tratta.

Scopri gli ultimi pagamenti del Bonus 200 euro di dicembre e leggi anche cosa fare se lo hai ricevuto due volte. Dai un’occhiata alle nuove date del Bonus 150 euro di dicembre 2022 e gennaio 2023 e scopri tutti i passaggi per fare domanda del Bonus 150 euro, nonché le categorie che devono richiedere l’indennità una tantum.

Bonus 150 euro dal 23 febbraio 2023: in foto, un calendario con una data cerchiata in rosso.

Bonus 150 euro dal 23 febbraio 2023: chi altro deve riceverlo

Nei paragrafi precedenti abbiamo visto a chi spetta il Bonus 150 euro dal 23 febbraio 2023, spiegando che si tratta di uno di primi accrediti per i titolari di Naspi o Dis-Coll. A questa data se ne aggiungono anche altre già annunciate dall’INPS nei giorni scorsi e ne arriveranno sicuramente nuove nei prossimi giorni.

Ricordiamo, inoltre, che i titolari di disoccupazione non sono gli unici ad attendere il Bonus 150 euroa febbraio 2023. Infatti, ci sono molte categorie di destinatari inserite nella seconda fase di pagamenti dell’indennità una tantum. Alcuni di questi hanno diritto ai 150 euro in automatico, altri invece hanno presentato una domanda apposita entro il 31 gennaio 2023.

Nello specifico, dovranno ricevere il Bonus 150 euro questi cittadini:

Per avere ulteriori informazioni, invitiamo i nostri lettori a consultare la sezione Ultime Notizie su TheWam.net.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul bonus 150 euro:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp