Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi / Bonus 150 euro dal 3 marzo: ecco per chi

Bonus 150 euro dal 3 marzo: ecco per chi

Annunciata una nuova data dell’indennità una tantum. Scopri a chi arriverà il Bonus 150 euro dal 3 marzo 2023.

di Chiara Del Monaco

Febbraio 2023

Negli ultimi giorni sono state annunciate diverse date di pagamento del contributo una tantum da 150 euro e pochi giorni fa ne è stata pubblicata ancora un’altra. In questo approfondimento vediamo a chi è rivolto il Bonus 150 euro dal 3 marzo 2023 (scopri le ultime notizie sul bonus 150 euro e poi leggi su Telegram tutte le news sui pagamenti dell’Inps. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp e nel gruppo Facebook. Seguici anche su su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Le ultime due settimane sono state interessate da diversi pagamenti riferiti ai destinatari del Bonus 150 euro appartenenti alla “seconda fase”. Alle date di febbraio, si sono da poco aggiunte le prime date di accredito di marzo 2023.

Nei prossimi paragrafi, vediamo i dettagli del Bonus 150 euro dal 3 marzo 2023: a quale categoria è rivolto e come controllare il pagamento.

Ricordiamo che le date di accredito cambiano da persona a persona e vanno controllate periodicamente sul fascicolo previdenziale del cittadino, area riservata del sito INPS, accessibile tramite le credenziali digitali SPID, CIE o CNS.

Indice

Bonus 150 euro dal 3 marzo 2023: a chi spetta

Dopo le ultime segnalazioni sul pagamento del Bonus 150 euro i primi giorni di marzo 2023, arriva una nuova data, annunciata direttamente dall’INPS. In particolare, è previsto l’accredito del Bonus 150 euro dal 3 marzo 2023.

Questa data, come quelle pubblicate ultimamente, riguarda i titolari di indennità di disoccupazione Naspi o Dis-Coll. Nello specifico, ricordiamo che in base al Decreto Aiuti ter, il contributo una tantum è rivolto a coloro che risultano titolari di disoccupazione a novembre 2022.

Ciò vuol dire che non riceveranno il Bonus 150 euro dal 3 marzo 2023 le persone che hanno terminato la Naspi o Dis-Coll entro ottobre 2022 e coloro che hanno iniziato a percepirla da dicembre 2022.

Invece, rientrano tra i destinatari i cittadini che hanno terminato la Naspi da dicembre in poi. In questo caso, il pagamento del Bonus 150 euro sarà erogato in automatico sullo stesso IBAN utilizzato per ricevere l’accredito dell’indennità di disoccupazione dall’INPS.

Nel prossimo paragrafo, facciamo un breve riepilogo dei pagamenti del Bonus 150 euro effettuati sulla Naspi e Dis-Coll in questo mese e quelli previsti nei prossimi giorni.

Scopri la pagina dedicata a tutti bonus attualmente attivi e disponibili.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Bonus 150 euro dal 3 marzo 2023: altri accrediti in arrivo

Come anticipato in apertura del nostro approfondimento, da qualche settimana sono stati annunciati diversi accrediti del Bonus 150 euro. La maggior parte di questi hanno interessato soprattutto coloro che a novembre 2022 risultavano titolari di Naspi o Dis-Coll, o mobilità in deroga.

A questi, si aggiungono anche alcuni pagamenti rivolti ai beneficiari di disoccupazione agricola di competenza del 2021.

In particolare, fino a oggi sono state pubblicate le seguenti date di accredito dell’indennità una tantum da 150 euro:

Invece, nei prossimi giorni sono previsti questi pagamenti del Bonus una tantum:

Visto che i pagamenti cambiano in base ai beneficiari, nel prossimo paragrafo ricordiamo nel dettaglio come si controllano le date sul fascicolo previdenziale del cittadino.

Scopri gli ultimi pagamenti del Bonus 200 euro di dicembre e leggi anche cosa fare se lo hai ricevuto due volte. Dai un’occhiata alle nuove date del Bonus 150 euro di dicembre 2022 e gennaio 2023 e scopri tutti i passaggi per fare domanda del Bonus 150 euro, nonché le categorie che devono richiedere l’indennità una tantum.

Bonus 150 euro dal 3 marzo 2023: in foto, una serie di banconote in euro di diverso valore.

Bonus 150 euro dal 3 marzo 2023: come controllare la data

Negli ultimi giorni sono stati annunciati molto pagamenti del Bonus 150 euro in arrivo tra la fine di febbraio e l’inizio di marzo 2023.

Poiché le date di accredito cambiano da persona a persona e non seguono un calendario specifico, per sapere quando si riceverà il pagamento è necessario monitorare il proprio fascicolo previdenziale del cittadino. Si tratta di una sezione dell’area riservata del sito INPS, alla quale si può accedere tramite le credenziali digitali SPID, CIE o CNS.

Una volta entrati nell’area riservata, è necessario cliccare sul menu a sinistra del fascicolo previdenziale del cittadino e seguire questa procedura:

In questo modo, si potranno vedere tutti i dettagli sulla data e l’importo. Inoltre, il periodo di riferimento che uscirà è “1-30 novembre 2022“.

Infine, specifichiamo che non è detto che l’INPS invii una notifica per segnalare la disposizione di pagamento, per questo motivo è bene controllare di tanto in tanto autonomamente.

Chi invece non ha dimestichezza con il computer, può rivolgersi a un CAF o patronato convenzionato. In alternativa, può chiamare il Contact Center dell’INPS al numero 803 164 gratuitamente da rete fissa o al numero 06 164 164 a pagamento da rete mobile.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul bonus 150 euro:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp