Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi / Bonus 150 euro agricoli: chi lo riceverà a febbraio

Bonus 150 euro agricoli: chi lo riceverà a febbraio

Scopri a chi spetta il Bonus 150 euro ai lavoratori agricoli a febbraio 2023 e se arriva in automatico o con domanda.

di Chiara Del Monaco

Febbraio 2023

A breve cominceranno i pagamenti del Bonus 150 euro per chi fa parte della cosiddetta “seconda fase”. Vediamo in particolare quando spetta il Bonus 150 euro ai lavoratori agricoli a febbraio 2023 (scopri le ultime notizie sul bonus 150 euro e poi leggi su Telegram tutte le news sui pagamenti dell’Inps. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp e nel gruppo Facebook. Seguici anche su su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

L’indennità una tantum introdotta con il Decreto Aiuti ter sarà presto erogata alle categorie di beneficiari che fanno parte della seconda fase dei pagamenti, individuata nella circolare INPS n. 127/2022.

Nei prossimi paragrafi ci concentriamo soprattutto sul Bonus 150 euro ai lavoratori agricoli a febbraio 2023: a chi spetta e come viene erogato il contributo economico.

Indice

Bonus 150 euro ai lavoratori agricoli a febbraio 2023: chi lo riceverà

Il Bonus 150 euro è arrivato a una parte dei desrtinatari a partire da novembre 2022. Tra questi, vi sono soprattutto i lavoratori dipendenti, i pensionati e alcuni percettori del Reddito di cittadinanza.

A febbraio 2023, invece, è previsto il pagamento del Bonus per un gruppo consistente di beneficiari, tra cui emergono anche i lavoratori agricoli.

In particolare, in base alla circolare INPS 116/2022, il Bonus 150 spetta ai lavoratori agricoli a febbraio 2023 nei seguenti casi:

Mentre queste due categorie di lavoratori agricoli riceveranno il contributo una tantum a febbraio 2023, c’è anche un altro gruppo di agricoli che ne aveva diritto a novembre 2022. Si tratta in particolare degli operai agricoli a tempo indeterminato.

Proprio come gli altri lavoratori dipendenti, questi beneficiari hanno dovuto presentare un’apposita autodichiarazione per confermare di essere in possesso dei requisiti (avere una retribuzione imponibile nel mese di novembre 2022 non superiore a 1.538 euro e un reddito riferito al 2021 inferiore a 20mila euro) per ricevere il Bonus a novembre 2022.

Per i disoccupati agricoli e per i lavoratori a tempo determinato, invece, la modalità di pagamento cambia. Nel prossimo paragrafo vediamo come.

Scopri la pagina dedicata a tutti bonus attualmente attivi e disponibili. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Bonus 150 euro ai lavoratori agricoli a febbraio 2023: modalità di erogazione

Nel paragrafo precedente abbiamo chiarito a chi spetta il Bonus 150 euro ai lavoratori agricoli a febbraio 2023 e quali categorie lo hanno ricevuto a novembre 2022.

Visto che si tratta di due gruppi diversi di lavoratori, disoccupati e dipendenti a tempo determinato, le modalità di pagamento del Bonus sono diverse.

Leggi tutti i dettagli sul bonus 150 euro: quando arriva il contributo economico e quali sono i requisiti reddituali. Scopri anche quando spetta ai lavoratori, ai pensionati, agli invalidi e disabili e ai percettori di Reddito di cittadinanza.

In particolare, i lavoratori agricoli che a novembre 2022 hanno percepito la disoccupazione agricola riferita al 2021, riceveranno il Bonus 150 euro in automatico, nelle stesse modalità con cui hanno ricevuto l’indennità di disoccupazione.

Dall’altro lato, i lavoratori agricoli a tempo determinato, che contano almeno 50 giornate doi lavoro nel 2021 nel settore agricolo, hanno diritto al Bonus dietro presentazione della domanda.

Questi lavoratori, infatti, rientrano nella categoria del lavoratori stagionali, a tempo determinato e intermittenti di cui agli articoli dal 13 al 18 del decreto legislativo 81/2015. Quindi, in base alla circolare INPS n.127 del 2022, per questi cittadini era necessario presentare una domanda sul sito dell’INPS.

Il termine ultime per inoltrare la richiesta era fissato al 31 gennaio 2023.

Nel prossimo paragrafo vediamo quali altri gruppi di beneficiari riceveranno il Bonus 150 euro a febbraio e chi, tra loro, ha dovuto presentare la domanda apposita.

Scopri gli ultimi pagamenti del Bonus 200 euro di dicembre e leggi anche cosa fare se lo hai ricevuto due volte. Dai un’occhiata alle nuove date del Bonus 150 euro di dicembre 2022 e gennaio 2023 e scopri tutti i passaggi per fare domanda del Bonus 150 euro, nonché le categorie che devono richiedere l’indennità una tantum.

Bonus 150 euro ai lavoratori agricoli a febbraio 2023: in foto, una macchina agricola.

Bonus 150 euro ai lavoratori agricoli a febbraio 2023: altre categorie

Se ci hai letto fin qui, hai scoperto a chi arriverà il Bonus 150 euro ai lavoratori agricoli a febbraio 2023 e quali sono le modalità di erogazione in base alla categoria di lavoratore.

Come anticipato nel paragrafo precedente, questo mese il pagamento del Bonus arriverà anche ad altre categorie di beneficiari. Alcune di queste hanno dovuto presentare una domanda apposirta tramite il sito dell’INPS, mentre altre lo riceveranno in automatico.

In particolare, hanno diritto all’indennità una tantum automaticamente questi cittadini:

Al contrario, hanno dovuto presentare una domanda entro il 31 gennaio 2023 queste categorie di beneficiari:

Leggi anche quali sono tutti i bonus regionali sul trasporto pubblico nel 2022, come richiedere il bonus nazionale da 60 euro per il Tpl e quali sono le agevolazioni per i trasporti con la legge 104.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul bonus 150 euro:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp