Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Contributi per famiglie » Fisco e tasse / Il bonus 150 euro fa reddito? Come comportarsi

Il bonus 150 euro fa reddito? Come comportarsi

Il Bonus 150 euro fa reddito? Vediamo se l'indennità va dichiarata oppure no, quali sono i redditi esenti IRPEF e chi ha ricevuto o riceverà il Bonus.

di Carmine Roca

Aprile 2023

Il Bonus 150 euro fa reddito oppure no? Ecco come comportarsi al momento della dichiarazione dei redditi (scopri le ultime notizie sul bonus 150 euro e poi leggi su Telegram tutte le news sui pagamenti dell’Inps. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp e nel gruppo Facebook. Seguici anche su su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

Il Bonus 150 euro fa reddito?

Rispondiamo subito alla domanda di apertura: il Bonus 150 euro fa reddito? La risposta è: assolutamente no.

Il sussidio introdotto dall’ex governo Draghi con il decreto Aiuti ter non costituisce reddito ai fini fiscali e neppure ai fini della corresponsione di prestazioni previdenziali e assistenziali.

L’indennità una tantum, dunque, non rientra nel calcolo del reddito da rispettare per richiedere e ottenere pensioni, come la pensione di invalidità, ad esempio. Inoltre, il Bonus 150 euro non è cedibile, non è pignorabile e neppure sequestrabile.

Scopri la pagina dedicata a tutti bonus attualmente attivi e disponibili.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Il Bonus 150 euro fa reddito? Elenco prestazioni esenti IRPEF

Il Bonus 150 euro fa reddito? No, e non è la sola prestazione a essere esente IRPEF.

L’indennità non va inserita nella dichiarazione dei redditi, al pari di :

Il Bonus 150 euro fa reddito
Il Bonus 150 euro fa reddito? In foto un uomo con un punto interrogativo al posto della testa.

Il Bonus 150 euro fa reddito? A chi spetta?

Una volta spiegato che il Bonus 150 euro non costituisce reddito e non va dichiarato, vediamo a chi spetta.

Come detto, il Bonus 150 euro è stato introdotto con il decreto Aiuti ter dall’ex governo Draghi, con l’obiettivo di sostenere economicamente le famiglie con redditi medio-bassi e fare fronte all’inflazione e ai rincari delle bollette di luce e gas.

L’indennità è stata rivolta a una platea piuttosto ampia di beneficiari (circa 22 milioni di persone), anche se inferiore a quella legata al Bonus 200 euro, la prima indennità una tantum riconosciuta dall’ex governo Draghi per il caro-vita.

Il Bonus spetta, tra le altre cose, se il reddito personale annuo percepito nel 2021 è stato inferiore a 20.000 euro.

Hanno potuto richiederlo e ottenerlo:

Entro il 30 aprile 2023 potranno presentare domanda per il Bonus 150 euro l’ultima categoria di lavoratori rimasta senza indennità: i lavoratori autonomi senza Partita Iva.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul bonus 150 euro:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp