Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Contributi per Partite Iva / Bonus 1600 euro e contratto di lavoro: come funziona?

Bonus 1600 euro e contratto di lavoro: come funziona?

Bonus 1600 euro e contratto di lavoro: scopri i requisiti requisiti relativi al rapporto lavorativo per chi vuole accedere all'indennità del Decreto Sostegni bis.

di Guglielmo Sano

Maggio 2021

Bonus 1600 euro e contratto di lavoro: una panoramica dei requisiti richiesti ai potenziali beneficiari dell’indennità Covid per quanto riguarda il rapporto lavorativo. Cambia qualcosa rispetto al pagamento? Le informazioni fondamentali (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

INDICE

Bonus 1600 euro e contratto di lavoro: come funziona

Bonus 1600 euro e contratto di lavoro: con il Decreto Sostegni Bis arriva una nuova tranche di indennità Covid per stagionali, lavoratori intermittenti, venditori a domicilio e lavoratori dello spettacolo che hanno cessato, ridotto o sospeso la propria attività negli ultimi mesi. Quali sono i requisiti richiesti sul fronte del rapporto lavorativo per ciascuna categoria? Nel dettaglio, per accedere al Bonus previsto dal Sostegni Bis:

Cosa cambia per il pagamento?

Bonus 1600 euro e contratto di lavoro: vediamo i dettagli. Ricordiamo che le indennità per le varie categorie non sono cumulabili tra loro e restano incompatibili con pensioni dirette (ad eccezione dell’assegno ordinario di invalidità), sussidi come l’RdC e altre indennità Covid compreso il Rem. Sottolineiamo che le domande dei nuovi beneficiari che rispettano i requisiti appena elencati devono pervenire all’Inps entro il 31 luglio 2021. Leggendo il comma 1 dell’articolo 42 del Sostegni Bis, emerge che i già beneficiari del Bonus stagionali e lavoratori dello spettacolo riceveranno la nuova tranche di 1.600 euro in automatico.

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp