Bonus 1600 euro: oggi nuovi pagamenti. Per chi?

Nuovi pagamenti del bonus 1600 euro in arrivo. Scopri a chi spetta il nuovo accredito.

4' di lettura

Oggi, 29 giugno 2021, continua il pagamento del bonus 1600 euro. L’indennità del Decreto Sostegni bis (decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73) che spetta in automatico a chi ha ricevuto il bonus 2400 euro contenuto nel Decreto Sostegni (Decreto Legge del 22 marzo 2021 n. 41). 

Chi non ha ricevuto le indennità, invece, dovrà fare domanda entro il 30 settembre 2021. La procedura online va completata sul sito dell’Inps. L’abbiamo descritta passo passo in questa guida illustrata.

La domanda va presentata sulla pagina dedicata sul sito Inps o avvalendosi dell’aiuto di un patronato.

Il bonus 1600 euro spetta ai lavoratori stagionali, intermittenti, in somministrazione, occasionali e a tempo determinato di alcune categorie lavorative, nonché ai venditori a domicilio.

Quando si fa domanda bisogna scegliere come si vuole essere pagati: con bonifico postale, bancario o domiciliato. 

INDICE

Bonus 1600 euro: quando arriva il pagamento?

Oggi, 29 giugno 2021, sono previsti altri pagamenti automatici del bonus 1600 euro, dopo i primi accrediti arrivati ieri. 

Come detto, si tratta dei versamenti che spettano in automatico a chi ha richiesto il bonus 2400 euro.

Gli altri beneficiari, dovranno invece fare domanda sul sito dell’Inps o rivolgersi a un patronato.

Per presentare l’istanza bisogna rispettare i requisiti previsti dal messaggio Inps 2309 del 16 giugno 2021. Nel prossimo paragrafo vedremo le categorie che possono accedere all’indennità.

Nel video di seguito trovi un tutorial passo passo alla domanda.  (Se vuoi fare domande specifiche sul Rem, seguici su Instagram)

Bonus 1600 euro: a chi spetta?

Il bonus 1600 euro spetta a queste categorie di lavoratori:

  • stagionali e somministrati dei settori del turismo e degli stabilimenti termali;
    • lavoro cessato tra il 1 gennaio 2019 e 26 maggio 2021
    • 30 giornate di lavoro 
    • non titolari di pensione ne Naspi ne lavoro dipendente alla data del 26 maggio 2021
    • ammessi anche quelli che nel periodo abbiano avuto sia rapporti di lavoro stagionale che altri rapporti di lavoro dipendente, poi cessati.
  • stagionali e somministrati appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e degli stabilimenti termali;
    • lavoro cessato tra il 1 gennaio 2019 e 26 maggio  2021
    • 30 giornate di lavoro 
    • non titolari di pensione ne Naspi ne lavoro dipendente alla data della domanda 
  • intermittenti;
    • lavoro cessato tra il 1 gennaio 2019 e 26 maggio 2021
    • 30 giornate di lavoro 
    • non titolari di pensione ne lavoro dipendente alla data della presentazione della domanda, tranne lavoro intermittente senza obbligo di risposta
  • autonomi occasionali;
    • titolari di contratti occasionali  art 2222 c.c. tra il 1 gennaio 2019 e il 26 maggio 2021
    • senza contratto alla data del 26 maggio 2021
    • già iscritti alla Gestione separata alla data del 26 maggio e con almeno 1 contributo mensile versato
  • incaricati di vendita a domicilio;
    • reddito annuo  2019 superiore a 5000 euro 
    • titolari di partita IVA attiva e iscritti alla Gestione Separata INPS alla data del 26.5.2021
    • non titolari di altro rapporto di lavoro subordinato tranne quello intermittente senza indennità di disponibilità
  • subordinati a tempo determinato dei settori del turismo e degli stabilimenti termali;
    • titolari di contratti a termine tra il 1 .1.2019 e il 26.5.2021 per almeno 30 giorni
    • titolari di contratti a termine tra il 1.1.2018 e il 31.12.2018 senza contratto alla data del 26.5. 2021 
  • lavoratori dello spettacolo;
    • almeno 30 contributi giornalieri versati tra il 1.1.2019 e il 26.5.2021 da cui derivi reddito non superiore a 75mila euro 
    • OPPURE  almeno 7 contributi giornalieri  nello stesso periodo, da cui derivi un reddito non superore a 35mila euro
    • non titolari di pensione ne lavoro dipendente alla data del 26.5.2021 della domanda, tranne lavoro intermittente senza obbligo di risposta

Nel Decreto Sostegni bis previsti dei bonus da 800 euro per i lavoratori della pesca e lavoratori agricoli che rispettano i requisiti descritti in questa guida. (Se vuoi ricevere tutte le news su bonus, Naspi e lavoro, entra nel gruppo whatsapp)

Contattaci se hai qualche dubbio sui bonus 1600 euro e sui tempi di pagamento. Facci sapere anche se hai già ricevuto l’accredito, scrivendoci alla mail bonuselavorothewam@gmail.com.

Non perderti le prossime notizie sui pagamenti delle Indennità Covid, il bonus 1600 euro e il Decreto Sostegni bis: entra subito nei gruppi social per ricevere tutti gli aggiornamenti.

Aggiungiti a 76mila persone e guarda le video-guide sui bonus sul canale YouTube di TheWam.net.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie