Bonus 1600 euro: ecco quando presentare ricorso e come fare

Bonus 1600 euro: se si è sicuri di avere tutti i requisiti in regola per ottenerlo, si può presentare ricorso. Ecco come.

3' di lettura

Bonus 1600 euro: a chi spetta l’indennità Covid prevista dal Decreto Sostegni Bis? (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook)

Tenere a mente i requisiti richiesti è fondamentale anche in chiave ricorso se la richiesta di indennizzo dovesse avere esito negativo.

Ecco una panoramica sull’argomento: continua a leggere l’articolo.

Bonus 1600 euro: attenzione ai requisiti

Bonus 1600 euro requisiti: è fondamentale rientrare all’interno dei parametri fissati dal Decreto Sostegni Bis per poter richiedere l’indennizzo.

Innanzitutto, bisogna rientrare in una delle categorie lavorative a cui è dedicata l’indennità Covid. Nello specifico si tratta di:

  • Lavoratori stagionali, in somministrazione, a tempo determinato del settore turistico e degli stabilimenti termali
  • Lavoratori stagionali e in somministrazione di altri settori coinvolti nel piano di chiusure anti-contagio
  • Intermittenti, autonomi occasionali, incaricati delle vendite a domicilio
  • Lavoratori dello spettacolo

A questo punto, è necessario il rispetto di ulteriori requisiti legati a contratto, giornate lavorate e reddito. I lavoratori stagionali, per esempio, devono aver cessato il proprio rapporto lavorativo tra il primo gennaio 2019 e il 26 maggio 2021 ma nello stesso periodo devono aver svolto almeno 30 giornate effettive di lavoro.

Altro caso quello dei lavoratori dello spettacolo per cui sono richieste 30 contributi giornalieri tra gennaio 2019 e maggio 2021 e un reddito da questi derivante non superiore ai 75mila euro o, in alternativa, 7 contributi giornalieri versati nello stesso periodo e un reddito da questi derivante non superiore ai 35mila euro.

Pagamenti Rem, no assegno unico, stagionali: The Wam risponde alle domande

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Riesame Bonus 1600 euro: come si avvia la procedura?

Ricorso Bonus 1600 euro: molte domande di riesame vengono rigettate perché il richiedente non rispetta uno o più requisiti richiesti (magari percepisce RdC, Naspi o altre prestazioni incompatibili col Bonus 1600 euro). Molte altre ancora, invece, vengono presentate proprio perché i potenziali beneficiari rispettano i requisiti, che non vengono correttamente valutati dall’Inps. Come si avvia la procedura?

Per attivare il riesame bisogna recarsi nell’apposita sezione in evidenza nell’Area ESITI in evidenza una volta fatto accesso con apposite credenziali al servizio online “Prestazioni e Servizi” disponibile sul sito web Inps.

Qui si potrà allegare tutta la documentazione necessaria a dimostrare la sussistenza dei requisiti necessari per ottenere il Bonus. Se anche il riesame viene rigettato è sempre fatta salva al richiedente la possibilità al richiedente di presentare un ricorso di natura giudiziaria. Se hai delle domande sul bonus 1600 euro, scrivici su Instagram.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie