Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Contributi per Partite Iva / Bonus 150 e 200 euro insieme: chi ne ancora diritto e come

Bonus 150 e 200 euro insieme: chi ne ancora diritto e come

Bonus 200 euro e 150 euro entro aprile 2023: a chi spettano, come fare domanda ed entro quale scadenza? Scopri tutto in questo approfondimento.

di Carmine Roca

Marzo 2023

Bonus 200 euro e 150 euro entro aprile 2023: ecco chi ne ha ancora diritto e potrebbe riceverli insieme (scopri le ultime notizie sul bonus 150 euro e poi leggi su Telegram tutte le news sui pagamenti dell’Inps. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp e nel gruppo Facebook. Seguici anche su su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

Bonus 200 euro e 150 euro entro aprile 2023: a chi spettano?

Bonus 200 euro e 150 entro aprile 2023: a chi spettano? C’è ancora una categoria di lavoratori in attesa dei due sussidi introdotti dall’ex governo Draghi per alleviare gli effetti dell’aumento dei prezzi e del caro energia.

Parliamo dei lavoratori autonomi e dei professionisti senza Partita IVA (compresi gli specializzandi in Medicina e Chirurgia), che risultano iscritti alle gestioni previdenziali dell’INPS: oltre 80.000 potenziali beneficiari.

Lo scorso 16 marzo, l’INPS ha pubblicato una circolare contenente tutte le indicazioni per avere accesso al Bonus 200 euro.

Come da decreto del 18 maggio 2022, l’erogazione del contributo è prevista anche per questa categoria di lavoratori, inizialmente esclusa dalla platea di beneficiari (il Bonus era accessibile soltanto ai titolari di Partita IVA).

Scopri la pagina dedicata a tutti bonus attualmente attivi e disponibili.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Bonus 200 euro e 150 euro entro aprile 2023: requisiti

Per ricevere il Bonus 200 euro è necessario:

Perché è previsto il rispetto di una doppia soglia di reddito? Perché i Bonus sono due e ognuno è legato a un limite di guadagno differente.

Per ricevere il Bonus 200 euro è necessario aver dichiarato un reddito non superiore a 35.000 euro nel 2021. Ma se il guadagno è stato inferiore a 20.000 euro, allora il lavoratore autonomo o il professionista senza Partita IVA avrà diritto anche al Bonus 150 euro.

Facciamo degli esempi: con un guadagno di 30.000 euro (o comunque inferiore a 35.000 euro) nel 2021 si avrà diritto soltanto al Bonus 200 euro; con un guadagno di 18.000 euro (o comunque inferiore a 20.000 euro) nel 2021 si avrà diritto al Bonus 200 euro e al Bonus 150 euro; con un guadagno di 38.000 euro (o comunque superiore a 35.000 euro) nel 2021, non si avrà diritto ad alcun Bonus.

Bonus 200 euro e 150 euro entro aprile 2023
Bonus 200 euro e 150 euro entro aprile 2023: in foto un uomo al computer.

Bonus 200 euro e 150 euro entro aprile 2023: come fare domanda?

Chi rientra nei parametri ed è in regola con i requisiti potrà presentare domanda per il Bonus 200 euro e 150 euro entro aprile 2023.

La domanda va presentata all’INPS, telematicamente (sul sito dell’istituto), entro il 30 aprile 2023.

Per inoltrare la richiesta all’INPS basterà accedere al sito ufficiale, autenticarsi con una delle credenziali (SPID, CIE o CNS) e seguire questa procedura:

All’interno della sezione, è necessario cliccare sulla categoria di appartenenza, sotto la descrizione “Indennità una tantum – Autonomi Senza Partita IVA” e selezionare una di queste voci:

Se non siete pratici e avete bisogno di assistenza, potrete recarvi presso un Patronato o telefonare al contact center dell’INPS, al numero verde 803 164 (gratuito da rete fissa) o allo 06 164 164 (da rete mobile, a pagamento).

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul bonus 150 euro:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp