Bonus 200 euro ai pensionati: le pensioni su cui spetta

Scopri subito quando il bonus 200 euro ai pensionati viene erogato: ecco i trattamenti pensionistici sui quali spetta.

7' di lettura

Il bonus 200 euro ai pensionati verrà pagato a luglio 2022. È assodato ormai che i titolari di prestazioni Inps non devono presentare nessuna domanda per il bonus 200 euro in quanto verrà accreditato in automatico dallo stesso ente previdenziale. Esistono, però, una moltitudine di trattamenti pensionistici a cui si accede per diversi criteri. La precisazione è contenuta nella circolare INPS 37/2022, che fornisce le indicazioni operative relative all’indennità una tantum prevista dal decreto Aiuti. (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sulle pensioni e sulla previdenza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

In particolare, nel documento dell’INPS, si parla di Ape sociale, Indennizzo commercianti IndCom, incentivo all’esodo pensione, assegni straordinari a carico dei fondi di solidarietà, indennità mensile del contratto di espansione come i trattamenti di accompagnamento alla pensione che danno diritto al bonus 200 euro pensionati.

Ma non è tutto. Scopriamo insieme le varie tipologie di pensione a cui spetta il bonus 200 euro. Leggi il calendario aggiornato con i pagamenti del bonus 200 euro e perché alcuni beneficiari del reddito di cittadinanza dovranno aspettare agosto per riceverlo.

INDICE

Bonus 200 euro ai pensionati: requisiti

Il bonus 200 euro ai pensionati prevede i requisiti contenuti nel comma 1 dell’articolo 32 del dl 50/2022I titolari di prestazione pensionistica non devono presentare nessuna domanda, sarà direttamente l’Inps a versare il bonus con la pensione di luglio. I requisiti fondamentali sono due:

  • Residenza in Italia: deve essere tale alla data del primo luglio 2022;
  • Reddito massimo di 35mila euro: sono esclusi i trattamenti di fine rapporto comunque denominati, il reddito della casa di abitazione e le competenze arretrate sottoposte a tassazione separata.

Sono comprese tutte le tipologie di pensione, sia dirette sia ai superstiti (pensione di reversibilità), sia a carico dell’Inps sia a carico di altri enti di previdenza obbligatoria. 

Non spetta, invece, ai titolari di pensioni estere o di organismi internazionali, di pensioni e rendite facoltative (ad esempio, le pensioni del Fondo di previdenza degli sportivi – Sportass o i trattamenti a carico del Fondo casalinghe e casalinghi), di vitalizi erogati nei confronti di coloro che hanno svolto incarichi presso assemblee di natura elettiva cessati dall’incarico, nonché titolari di rendite (come, per esempio, Inail, Ipsema).

Aggiungiti al gruppo Telegram sulle pensioni e sulle notizie legate al mondo della previdenza. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Bonus 200 euro ai pensionati: i trattamenti assistenziali

Il bonus 200 euro ai pensionati comprende anche i trattamenti assistenziali. Di seguito l’elenco:

  • Pensione di inabilità, di cui all’articolo 12 della legge 30 marzo 1971, n. 118, di conversione in legge del decreto-legge 30 gennaio 1971, n. 5;
  • Assegno mensile di cui all’articolo 13 della legge n. 118/1971;
  • Pensione, non riversibile, per i ciechi (assoluti o parziali), di cui alla legge 10 febbraio 1962, n. 66;
  • Pensione, non riversibile, per sordi, di cui all’articolo 1 della legge 26 maggio 1970, n. 381;
  • Assegno sociale di cui all’articolo 3, comma 6, della legge n. 335/1995;
  • Pensione sociale di cui all’articolo 26 della legge 30 aprile 1969, n. 153.

Bonus 200 euro ai pensionati: Invalidità civile

Per i titolari di Invalidità civile (Invciv) i 200 euro spettano a coloro che ne percepiscono l’assegno ordinario in corso al 30 giugno. L’Inps precisa che, nel caso in cui l’assegno ordinario di invalidità sia in scadenza il 30 giugno 2022, il titolare ha diritto al bonus se il trattamento è confermato senza soluzione di continuità.

I titolari di assegno ordinario di invalidità, per i quali alla data del 30 giugno 2022 sia in corso il periodo per esercitare l’opzione per la Naspi o per la Dis-Coll, prendono i 200 euro se hanno esercitato l’opzione in favore del trattamento pensionistico. In tal caso il pagamento sarà eseguito in tempi successivi. Se invece l’assegno di validità è stato sospeso perché il titolare ha optato per le indennità Naspi o Dis-Coll, che viene già percepita nel mese di giugno 2022, saranno destinatari dell’indennità una tantum di 200 euro secondo le modalità previste per chi prende i trattamenti di disoccupazione (in sintesi, non bisogna presentare domanda, ma i tempi di pagamento sono più lunghi, i 200 euro arrivano in ottobre).

Bonus 200 euro ai pensionati: accompagnamento alla pensione

Come già avanzato, ci sono le precisazioni su coloro che ricevono trattamenti di accompagnamento alla pensione. Vediamoli nel dettaglio:

  • Ape sociale di cui alla legge 11 dicembre 2016, n. 232, e successive modificazioni;
  • Ape volontario di cui agli articoli 1, comma 166 e seguenti, della legge n. 232/2016, e successive modificazioni;
  • Indennizzo commercianti (IndCom) di cui al D.lgs 28 marzo 1996, n. 207, e successive modificazioni;
  • Assegni straordinari a carico dei Fondi di solidarietà di cui all’articolo 26, comma 9, lett. b), del D.lgs 14 settembre 2015, n. 148;
  • Prestazioni di accompagnamento a pensione di cui all’articolo 4, commi da 1 a 7-ter, della legge 28 giugno 2012, n. 92 (è l’incentivo all’esodo);
  • Indennità mensile del contratto di espansione di cui all’articolo 41, comma 5-bis, del D.lgs n. 148/2015.

Bonus 200 euro ai pensionati: come e quando avviene il pagamento

Tutti questi trattamenti, per il diritto al bonus, devono avere decorrenza entro il 30 giugno. Il bonus viene versato in luglio, come a tutti gli altri pensionati. Nel cedolino, sarà riportata la specifica descrizione “Pagamento dell’indennità una tantum articolo 32 decreto-legge n. 50/2022”.

Tuttavia è da precisare che il bonus può essere versato una volta sola, anche a coloro che siano eventualmente titolari di più prestazioni che ne prevedono il diritto.

Per esempio:

Se un pensionato ha anche un’attività da lavoro, il bonus viene versato con la pensione. Se il pensionato ha un trattamento erogato dall’Inps e un altro da una diversa cassa previdenziale obbligatoria, il bonus viene versato dall’Inps. Se ci sono diverse pensioni versate da enti diversi dall’Inps, pagherà il bonus l’ente a carico del quale risulta il trattamento pensionistico con imponibile maggiore. È importante ricordare che i pensionati non devono fare nulla: è sempre l’Inps – anche nei casi di titolarità di più pensioni – a effettuare tutte le verifiche e a coordinarsi con gli altri enti previdenziali.

Bonus 200 euro ai pensionati: le comunicazioni Inps

I pensionati che hanno diritto al bonus, possedendo i requisiti di residenza e reddito sopra riportati, vengono avvisati dall’Inps nei seguenti modi:

  • Nota sul cedolino pensione;
  • Invio di sms o email se sono stati forniti i contatti;
  • Notifica mediante App Io;
  • Notifica nella sezione “My Inps” del pensionato: qui c’è anche una funzionalità “Verifiche Bonus Decreto Aiuti 2022”, che consente di visualizzare l’esito dell’elaborazione centralizzata, specificando in caso di mancata corresponsione sulla mensilità di luglio 2022 le relative motivazioni. Il pensionato che ritenga che il motivo della mancata erogazione dipenda da dati da aggiornare o integrare (ad esempio, residenza in Italia non comunicata o aggiornamento dati reddituali) può presentare domanda di ricostituzione, indicando le situazioni variate, in modo da ottenere con la prima rata utile, se spettante, l’indennità una tantum.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul bonus 200 euro

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie