Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi / Bonus 200 euro agli inoccupati: esclusi e senza lavoro

Bonus 200 euro agli inoccupati: esclusi e senza lavoro

Il bonus 200 euro spetta agli inoccupati? Ecco come funziona per chi non ha mai avuto un lavoro.

di The Wam

Maggio 2022

Il bonus 200 euro non spetta agli inoccupati? Vediamo quando viene negato a chi non ha un lavoro (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sull’Rdc. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

Bonus 200 euro a chi spetta

Il bonus 200 euro, come spiegato in questo articolo di TheWam, è destinato ai lavoratori stagionali, autonomi, dipendenti e pensionati con un reddito inferiore ai 35mila euro. Il contributo economico, ora, è stato esteso anche agli invalidi civili, ai disoccupati che ricevono l’assegno di disoccupazione e la Naspi e ai percettori reddito di cittadinanza. Questo contributo economico, però, non spetta agli inoccupati. Vediamo di chi si tratta.

Aggiungiti al gruppo Telegram sull’Rdc ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Bonus 200 euro agli inoccupati: esclusi e senza lavoro

L’“inoccupato” è quella persona che non ha mai lavorato, né da dipendente né in forma autonomia, e cerca la prima occupazione. Per esempio un ragazzo che, dopo aver conseguito un diploma o una laurea, è per la prima volta alla ricerca di un impiego. In questa categoria rientra chi è iscritto ai centri dell’impiego da più di 12 mesi o da 6 mesi se giovani. Per “giovane”, in questi casi, si indica chi ha un’età tra 18 e 25 anni compiuti o 29 anni se in possesso di diploma universitario.

Chi ha meno di 30 anni e risulta inoccupato, può accedere al programma Garanzia Giovani. Purtroppo, in Italia, non ci sono specifici aiuti pensati per queste categorie di cittadini. Anche il bonus 200 euro, come detto, non sarà esteso agli inoccupati.

Bonus 200 euro reddito di cittadinanza

I titolari dell’Rdc potranno beneficiare del bonus 200 euro che verrà versato direttamente sulla carta del reddito di cittadinanza. Probabilmente, in assenza di una proroga del reddito di emergenza, il governo ha pensato di estendere il riconoscimento del sussidio anche a tutte quelle famiglie che vivono sotto la soglia della povertà.

Un’eccezione importante, se si pensa che il contributo economico era stato inizialmente pensato solo per lavoratori dipendenti e autonomi oppure per pensionati. Ma quando verranno erogati i duecento euro e come funzionerà l’accredito?

Ne parliamo in dettaglio nel prossimo paragrafo. Questo articolo di TheWam, invece, è dedicato a tutte quelle famiglie che beneficiano dell’assegno unico universale, poiché hanno dei figli fiscalmente a carico, e si chiedono se avranno diritto al bonus.

Devo fare domanda

In attesa dei documenti, che regoleranno il pagamento del nuovo bonus, bisogna affidarsi alle anticipazioni circolate negli ultimi giorni. Probabilmente i titolari dell’Rdc non dovranno fare domanda per ricevere il bonus 200 euro, ma lo percepiranno in automatico sulla carta del reddito di cittadinanza.

Bonus 200 euro: quando verrà pagato?

Il pagamento del bonus 200 è previsto a luglio per i lavoratori dipendenti, i pensionati (mese in cui c’è chi riceverà anche la quattordicesima) e i titolari dell’Rdc. Vi terremo informati.

Trova lavoro: ecco le aziende che assumono in Italia. Scopri tutte le offerte aggiornate.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul nuovo bonus e l’Rdc

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp