Reddito di cittadinanza settembre, dov’è il bonus 200 euro?

Ci avviciniamo alla ricarica ordinaria del Rdc e molti percettori sono ancora in attesa del bonus 200 euro. Dov’è finito?

8' di lettura

L’erogazione del bonus 200 euro ha creato grande confusione e, talvolta, malcontento tra i cittadini, in particolare tra coloro che percepiscono il Reddito di cittadinanza e che ancora non hanno ricevuto l’indennità una tantum sulla carta Rdc. In questo articolo analizziamo quando dovrebbe arrivare il bonus e cosa fare se non viene erogato (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sul Reddito di Cittadinanza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Dopo una falsa speranza instaurata dall’INPS in merito all’accredito del bonus 200 euro su Rdc alla metà di settembre, si può affermare che l’indennità una tantum arriverà, in linea con i mesi scorsi, negli ultimi giorni del mese.

Ricordiamo che, a differenza dell’assegno unico su Rdc, il bonus 200 euro non può essere prelevato. Inoltre, va speso tutto entro la fine del mese successivo alla data di accredito. Quindi, se è stato pagato il 29 agosto 2022, dovrà essere speso entro il 30 settembre 2022.

In proposito leggi perché non è visibile il pagamento del bonus 200 euro sull’Rdc di agosto, come funziona per il prelievo dei 200 euro sul reddito di cittadinanza e quali sono le prossime date di pagamento del bonus 200 euro su Rdc. Leggi anche se il bonus 200 euro su Rdc va speso tutto e come funziona per la possibilità di risparmiarlo.

Su TheWam.net abbiamo parlato anche del bonus 150 euro: quando arriva il contributo economico e quali sono i requisiti reddituali. Scopri anche quando spetta ai lavoratori, ai pensionati, agli invalidi e disabili e ai percettori di Reddito di cittadinanza.

Indice

Reddito di cittadinanza settembre: quando arriva?

La ricarica ordinaria del Reddito di cittadinanza è attesa, come ogni mese, il giorno 27. A differenza del mese scorso, in cui la data è stata anticipata perché capitava in un giorno festivo, a settembre questo problema non si pone, poiché il 27 settembre 2022 è martedì, quindi infrasettimanale.

Ricordiamo che il sussidio anti-povertà viene erogato generalmente in due tranche: a metà e alla fine del mese.

In particolare, intorno al 15 del mese ricevono il sussidio queste categorie di persone:

  • coloro che hanno richiesto il Reddito di cittadinanza per la prima volta e aspettano il primo accredito sulla carta Rdc;
  • coloro che hanno terminato le 18 mensilità e attendono il pagamento dopo il rinnovo;
  • coloro a cui è stata sospesa la misura per vari motivi, per esempio per mancanza di documenti oppure per via di documentazione non aggiornata (come l’ISEE).

Infatti, lo scorso 15 settembre 2022 si è verificata la ricarica cosiddetta “di metà mese”.

Invece, tutte le altre persone che rispettano i requisiti previsti per accedere al Reddito di cittadanza, vedranno il pagamento dal 27 settembre 2022. Tuttavia, è bene ricordare che le Poste, le quali si occupano di erogare gli importi spettanti, hanno tempo fino alla fine del mese per pagare i cittadini.

Quindi, se il 27 settembre 2022 non ti sarà arrivato il Reddito di cittadinanza, ti consigliamo di aspettare fino al 30 prima di fare un sollecito.

Scopri la pagina dedicata al Reddito di cittadinanza: pagamenti, diritti e bonus compatibili.

Aggiungiti al gruppo Telegram sul Reddito di Cittadinanza ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Reddito di cittadinanza: dov’è il bonus 200 euro?

Il bonus 200 euro è stato pagato a 800mila percettori di Reddito di cittadinanza tra la fine di luglio e l’inizio di agosto 2022. Poi, il 29 agosto 2022 sono arrivati altri pagamenti a chi non lo aveva ancora ricevuto. Tuttavia, ci sono ancora alcune famiglie in attesa dell’indennità una tantum.

Il ritardo è dovuto a una serie di controlli effettuati dall’Istituto di previdenza sociale sulle famiglie nelle quali sono presenti altri membri che potrebbero aver accesso al bonus 200 euro, come titolari di pensione o lavoratori dipendenti.

E sono proprio queste, in effetti, che dovrebbero vedere l’accredito del sussidio nei prossimi giorni. Se ricordi, nei mesi scorsi il bonus è stato erogato sulla carta Rdc alla fine del mese, quindi è plausibile pensare a una ricarica effettuata secondo le stesse tempistiche.

In particolare, se le cose andranno come ad agosto, in cui il bonus 200 euro su Rdc è stato pagato tra i giorni 29 e 30, lo stesso possiamo aspettarci anche per settembre.

Di conseguenza, dopo la ricarica ordinaria del Reddito di cittadinanza di cui abbiamo parlato poco fa, dovrebbero essere pubblicate le date ufficiali dell’erogazione dell’indennità una tantum per tutti i percettori che ancora non lo hanno ricevuto.

Ricordiamo che le date di accredito sono sempre visibili sul fascicolo previdenziale del cittadino, area personale del sito INPS, accessibile tramite le credenziali dell’identità digitale SPID, CIE o CNS. I giorni di pagamento vanno controllati periodicamente perché cambiano da persona a persona, e perciò potrebbero anche non corrispondere alle date annunciate.

In ogni caso, a differenza dei mesi scorsi, l’accredito dell’integrazione di settembre è ancora più importante, perché il 30 settembre 2022 rappresenta l’ultimo giorno utile per ricevere il bonus 200 euro sul Reddito di cittadinanza, dopodiché inizierà la seconda fase. Infatti, a partire da ottobre 2022 cominceranno i pagamenti per le altre categorie destinatarie del bonus una tantum: titolari di disoccupazione Naspi e Dis-coll, titolari di disoccupazione agricola, beneficiari delle ex indennità Covid-19, lavoratori autonomi e tutti coloro che hanno dovuto presentare una domanda apposita.

Quindi, per chi non riceve il bonus 200 euro entro il 30 settembre 2022, la possibilità di un pagamento diventa meno probabile. Ecco perché, nel prossimo paragrafo vediamo insieme come comportarsi se l’indennità non arriva neanche alla fine del mese.

Leggi quali sono le somme previste con l’Rdc, i limiti di prelievo in contanti e le spese vietate con i contributi economici, i motivi che causano la sospensione del reddito di cittadinanza e i reati che fanno perdere l’Rdc.

Reddito di cittadinanza e bonus 200 euro: cosa fare se non arriva?

Come abbiamo visto, chi ancora non ha ricevuto il bonus 200 euro sul Reddito di cittadinanza, deve sperare che il pagamento arrivi a fine mese, e cioè tra il 28 e il 30 settembre 2022.

Poiché il 30 settembre sarebbe il termine ultimo per ottenere il sussidio da parte dei nuclei percettori di Rdc, non c’è da stupirsi se i cittadini cominciamo a preoccuparsi. A rincarare la dose, inoltre, è anche il fatto che l’INPS non si stia pronunciando in alcun modo.

In particolare, alcuni cittadini ci hanno segnalato che l’Istituto non sta rispondendo neanche sui canali social, ai quali molti fanno affidamento per la loro immediatezza.

Quindi, l’unica cosa che si può fare è attendere gli ultimi giorni del mese per avere un quadro più chiaro della situazione. E cosa fare se il pagamento non arriva neanche il 30 settembre 2022?

In quel caso, l’ideale sarebbe recarsi personalmente a una delle sedi territoriali dell’INPS per avere chiarimenti in merito.

Oltre ad andare direttamente in sede, è anche possibile contattare l’Istituto attraverso questi canali:

  • chiamare il Contact Center dell’INPS gratuitamente da rete fissa al numero 803 164 oppure a pagamento da cellulare al numero 06 164 164. Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle ore 20 e il sabato dalle 8 alle 14;
  • se sei all’estero e hai bisogno di contattare l’Istituto, puoi selezionare i numeri di riferimento in base alla specifica Nazione, elencati in questo articolo. L’Inps fornisce delle risposte chiare in 8 lingue differenti;
  • chiamare l’INPS tramite internet, usufruendo del servizio VoIP Parla con noi, disponibile da tutto il mondo;
  • utilizzare il servizio INPS Risponde accedendo al sito ufficiale dell’Istituto, tramite le proprie credenziali digitali;
  • scrivere una e-mail all’indirizzo PEC dell’INPS. Qui trovi tutti gli indirizzi e-mail in base alla sede di riferimento;
  • contattare l’Istituto tramite le pagine social, come Inps per la Famiglia su Facebook. L’INPS è presente anche su Twitter e Instagram.
Reddito di cittadinanza settembre: e il bonus 200 euro?

Reddito di cittadinanza e bonus 200 euro: chi non lo riceverà

Finora abbiamo visto le date di accredito del Reddito di cittadinanza e le possibili date per il pagamento del bonus 200 euro a chi ancora non ha percepito l’indennità una tantum. Tuttavia, è bene ricordare che non tutti i percettori di Reddito di cittadinanza hanno diritto all’indennità una tantum.

Quindi, se non hai ancora ricevuto il bonus 200 eur su Rdc, è probabile che tu non abbia diritto a questo sussidio perché rientri in una delle seguenti condizioni:

  • coloro che lo hanno già ricevuto nel mese di luglio e agosto, in quanto non sono previsti due pagamenti del sussidio;
  • chi appartiene a un nucleo familiare in cui sono presenti già altre persone che avevano diritto al bonus, per esempio i lavoratori dipendenti e i pensionati. Sul punto l’INPS si è espresso più volte, specificando che i controlli infiniti effettuati su ogni famiglia sono legati proprio alla verifica che nessun altro, all’interno di una famiglia percettrice di Rdc, abbia diritto al bonus 200 euro, per esempio perché riceve trattamenti assistenziali o di accompagnamento;
  • chi a giugno ha terminato le mensilità del Reddito di cittadinanza, avendo il mese di sospensione del sussidio a luglio 2022.

Se ti ritrovi in una di queste situazioni appena elencate, allora non c’è bisogno di aspettare il bonus 200 euro su Rdc perché vuol dire che non ti arriverà.

Dall’altro lato, se non rientri in nessuna di queste situazioni e non riceverai il bonus 200 euro neanche alla fine di settembre, allora il consiglio è di segnalare l’errore all’INPS in una delle modalità elencate nel paragrafo precedente.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul Reddito di cittadinanza:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie