Bonus 200 euro su Rdc, nuovi pagamenti ma non per tutti

Il bonus 200 euro su Rdc sta arrivando ad alcuni percettori di reddito di cittadinanza, ma non a tutti. Ecco i dettagli.

6' di lettura

Alcuni utenti ci hanno segnalato che stanno arrivando i pagamenti del bonus 200 euro su Rdc, ma questo non vale per tutti. Scopri chi sono i cittadini interessati (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Il bonus 200 euro su Rdc sta finalmente arrivando a chi non lo ha ancora ricevuto sulla carta Rdc. Tuttavia, è bene ricordare che le date non sono uguali per tutte le famiglie e perciò è necessario controllare le disposizioni di pagamento nell’area dedicata del sito ufficiale dell’INPS.

Ricordiamo che le date di accredito cambiano da persona a persona e vanno controllate periodicamente sul fascicolo previdenziale del cittadino, area riservata del sito INPS, accessibile tramite le credenziali digitali SPID, CIE o CNS.

Indice

Bonus 200 euro su Rdc: a chi è arrivato

Come anticipato in apertura dell’articolo, il bonus 200 euro su Rdc sta arrivando in questi giorni a diverse famiglie che aspettano il pagamento da luglio 2022. A confermare questa notizia sono alcuni utenti che ci hanno segnalato l’accredito dell’indennità tramite i commenti al nostro canale Youtube (Redazione The Wam).

Ricordiamo a tal proposito che dall’introduzione del bonus 200 euro con il Decreto Aiuti, non tutte le famiglie titolari di Reddito di cittadinanza sono state pagate. Infatti, i pagamenti sono stati effettuati a flussi ogni mese dopo la ricarica del Rdc. In particolare, il bonus 200 euro su Rdc è stato accreditato a fine luglio, a fine agosto e a fine settembre.

A metà novembre, e in particolare dal 16, molti nuclei familiari hanno visto la disposizione di pagamento sul fascicolo previdenziale, sia per quanto riguarda il bonus 200 euro sia per l’assegno unico su Rdc riferito agli arretrati.

In questi giorni, queste stesse persone hanno visto finalmente i 200 euro tanto attesi sulla carta Rdc. Tuttavia, bisogna tenere a mente che l’accredito non vale per tutti, ma solo per chi vede il saldo nell’area riservata del sito INPS.

Se invece non vedi il pagamento, è possibile che lo riceverai nei prossimi giorni, entro la fine di novembre. Per questo motivo è fondamentale monitorare il fascicolo previdenziale del cittadino. Nel prossimo paragrafo ricordiamo come funziona la procedura.

Scopri la pagina dedicata a tutti bonus attualmente attivi e disponibili.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Bonus 200 euro su Rdc: come controllare il saldo

Nel paragrafo precedente abbiamo visto che alcuni percettori di Reddito di cittadinanza hanno ricevuto l’accredito del bonus 200 euro su Rdc atteso da luglio 2022. Tuttavia, visto che questa notizia non riguarda tutti, poiché i pagamenti avvengono in giorni diversi a seconda dei beneficiari, è bene tenere sotto controllo il fascicolo previdenziale del cittadino. Questo strumento dell’INPS, infatti, è l’unico affidabile per sapere quando è previsto il saldo dei 200 euro sulla carta Rdc.

Per questo motivo, potrebbe essere utile ricordare come si vede la data di accredito del bonus 200 euro su Rdc. Dunque, per accedere al tuo fascicolo previdenziale devi entrare nel sito ufficiale dell’INPS e accedere alla tua area riservata in cui sono presenti tutte le prestazioni economiche erogate dall’Istituto di previdenza sociale (assegno universale, Rdc, ANF, bonus vari). Per farlo è necessario essere in possesso delle credenziali digitali, in particolare una di queste:

  • SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale);
  • CIE (Carta d’Identità Elettronica);
  • CNS (Carta Nazionale dei Servizi).

Una volta dentro, dovresti entrare nelle disposizioni di pagamento e, accanto alla voce Rdc, vedere una dicitura simile a quella indicata per l’assegno unico su Rdc, come “Integrazione bonus 200 euro” con date e importo.

Se non hai dimestichezza con gli strumenti informatici, ti ricordiamo che puoi sempre affidarti a enti convenzionati come CAF (Centri di Assistenza Fiscale) o patronati, che eseguiranno la procedura al posto tuo. In alternativa, potrai anche rivolgerti al Contact Center dell’INPS chiamando il numero 803 164 da rete fissa gratuitamente oppure 06 164 164 da rete mobile a pagamento.

Inoltre, in caso di dubbi, perplessità o anche se ci sono ulteriori novità su questi pagamenti, ti chiediamo di segnalarcelo tramite una e-mail all’indirizzo [email protected].

In proposito leggi come funziona per il prelievo dei 200 euro sul reddito di cittadinanza, se il bonus 200 euro su Rdc va speso tutto e come funziona per la possibilità di risparmiarlo.

Bonus 200 euro su Rdc in arrivo: ecco per chi

Bonus 200 euro su Rdc: chi non lo riceverà

Come abbiamo visto nei paragrafi precedenti, i nuovi pagamenti del bonus 200 euro su Rdc riguardano solo le famiglie che vedono il saldo sulla carta Rdc e che nei giorni scorsi avevano visto la disposizione di accredito sul fascicolo previdenziale del cittadino. Chi invece non vede alcuna disposizione di pagamento non riceverà i 200 euro in breve tempo, ma dovrà aspettare ancora qualche giorno.

Inoltre, tra le persone che ancora non hanno ricevuto il bonus 200 euro su Rdc ci sono anche coloro che non lo riceveranno proprio perché non ne hanno diritto. In particolare, il bonus una tantum su Rdc non spetta a:

  • coloro che lo hanno già ricevuto nei mesi scorsi, in quanto non sono previsti due pagamenti del sussidio;
  • chi appartiene a un nucleo familiare in cui sono presenti già altre persone che avevano diritto al bonus, per esempio i lavoratori dipendenti e i pensionati. Sul punto l’INPS si è espresso più volte, specificando che i controlli infiniti effettuati su ogni famiglia sono legati proprio alla verifica che nessun altro, all’interno di una famiglia percettrice di Rdc, abbia diritto al bonus 200 euro, per esempio perché riceve trattamenti assistenziali o di accompagnamento;
  • chi a giugno ha terminato le mensilità del Reddito di cittadinanza, avendo il mese di sospensione del sussidio a luglio 2022.

Se ti ritrovi in una di queste situazioni appena elencate, allora non c’è bisogno di aspettare il bonus 200 euro su Rdc perché vuol dire che non ti arriverà. Al contrario, se hai diritto all’indennità ma vedi che non ti arriva neanche dopo il 30 novembre, allora consigliamo di segnalare questa anomalia all’INPS attraverso i vari canali di comunicazione messi a disposizione dall’Istituto.

Fonti e approfondimenti

Infine, se hai già ricevuto il bonus 200 euro e sei in attesa del bonus 150 euro su Rdc, potrebbero interessarti questi articoli:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie