Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi / Bonus 2024: quali sono

Bonus 2024: quali sono

Quali sono i bonus 2024? Scopriamolo insieme.

di Alda Moleti

Gennaio 2024

In questo articolo vedremo quali sono i bonus 2024 riconfermati con la manovra di bilancio di quest’anno (scopri le ultime notizie su bonus, Rdc e assegno unico, su Invalidità e Legge 104, sui mutui, sul fisco, sulle offerte di lavoro e i concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Quali sono i Bonus 2024 riconfermati?

Con l’approvazione della nuova Legge di Bilancio 2024 si delineano anche quelli che saranno i bonus a disposizione dei cittadini italiani quest’anno. La tabella qui sotto mostra una sintesi delle agevolazioni confermate nel 2024.

Bonus / AgevolazioneDestinatariRequisitiImportoModalità di Richiesta
Carta Dedicata a TeFamiglie con almeno 3 componentiISEE ≤ 15.000 euro382,50Assegnazione automatica
Bonus BolletteTutti (requisiti ISEE specifici)ISEE vari (vedi testo)Variabile in base all’utenza e alla composizione del nucleo familiareAutomatico con ISEE valido e DSU
Bonus trasportiTutti i cittadini entro determinati limiti redditoReddito personale ≤ 20.000 euro60 euroPiattaforma Bonus trasporti
Carta Cultura18enniISEE ≤ 35.000 euro500 euroN/A
Carta Meritomaturandivoto 100 all’esame di maturità500 euroN/A
Bonus PsicologoTutti (requisiti ISEE specifici)ISEE ≤ 35.000 euroda definireSito dell’INPS
Tutti i bonus del 2024: la tabella

Carta Dedicata a Te

Nel 2024 è stata riconfermata la Carta Dedicata a Te, un’iniziativa mirata a sostenere i nuclei familiari con un ISEE fino a 15.000 euro. L’importo presente sulla carta potrà essere usato per acquisti presso i supermercati convenzionati, il pagamento di carburante e degli abbonamenti ai trasporti pubblici.

La Carta Dedicata a Te non necessita di una richiesta esplicita. I beneficiari saranno infatti selezionati direttamente dall’INPS e dai Comuni sulla base dei dati ISEE disponibili. I nuovi beneficiari riceveranno poi una comunicazione per posta dal proprio Comune di residenza. Muniti di questa comunicazione, dovranno recarsi presso l’ufficio postale per ritirare la propria carta.

Per maggiori dettagli sull’utilizzo della carta e su come funziona il programma, si può consultare l’articolo dedicato esclusivamente alla Carta Dedicata a Te.

bonus-2024-sito
La pagina della Carta Dedicata a Te sul sito del Ministero.

Bonus bollette

Il Bonus bollette è stato prorogato per coprire i mesi di gennaio, febbraio e marzo 2024. Questo bonus ha lo scopo di alleggerire i costi delle bollette di acqua, elettricità e gas.

I criteri per accedere al Bonus bollette variano a seconda del tipo di servizio e presentano alcune modifiche rispetto al 2023. Per il 2024, per beneficiare del Bonus sull’acqua e il gas, l’ISEE dell’utente non deve superare i 9.530 euro. Per le famiglie numerose (con almeno quattro figli), il limite ISEE per il Bonus acqua e gas sale a 20.000 euro.

Il Bonus sulle utenze elettriche, invece, rimane “potenziato” nel 2024 ed è accessibile a tutte le famiglie con un ISEE fino a 15.000 euro. Per le famiglie numerose, il limite ISEE è aumentato a 30.000 euro.

Uno dei principali vantaggi del Bonus bollette è la sua applicazione automatica come sconto in bolletta, eliminando la necessità di una richiesta esplicita da parte dell’utente. L’unica azione richiesta ai beneficiari è la compilazione della Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per il 2024, così da ottenere un ISEE valido. Successivamente, sarà l’INPS a gestire l’applicazione dello sconto in bolletta. Questo rende il Bonus bollette un aiuto immediato e diretto per le famiglie bisognose.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Bonus trasporti

Il Bonus trasporti è un’iniziativa che fornisce un voucher di 60 euro per facilitare l’acquisto di abbonamenti mensili o annuali ai mezzi di trasporto pubblici. Questo contributo, destinato a supportare gli spostamenti quotidiani in modo più economico e sostenibile, è stato prorogato anche per l’anno 2024. Per essere idonei a riceverlo, gli utenti devono avere un reddito personale non superiore a 20.000 euro.

Per richiedere il Bonus trasporti è necessario accedere a un portale online specifico creato per questo scopo. I dettagli su come richiederlo e le istruzioni per la procedura sono disponibili in articoli dedicati, come quello sulla procedura di richiesta del Bonus trasporti.

Carta Cultura e Carta Merito

La Carta Cultura Giovani e Carta Merito hanno preso il posto del vecchio Bonus cultura 2023. Ognuna delle due carte ha un valore di 500 euro e possono essere cumulate.

La prima, la Carta Cultura, è destinata ai diciottenni con un ISEE 2024 non superiore a 35.000 euro.

La seconda, la Carta Merito, è riservata agli studenti che raggiungono il punteggio massimo di 100 all’esame di maturità, incentivando l’eccellenza accademica. Sono iniziative che rappresentano un cambiamento importante nella politica dei bonus giovanili, orientandoli verso il sostegno sia culturale che meritocratico.

Il Bonus psicologo 2024 è un’iniziativa che fornisce supporto finanziario per le sedute di psicoterapia. Tutte le persone con un ISEE fino a 50.000 euro sono idonee a richiederlo. Questo bonus è particolarmente utile per coloro che hanno bisogno di assistenza psicologica, ma potrebbero trovarsi in difficoltà a sostenere i relativi costi.

Per richiedere il Bonus psicologo è necessario procedere online attraverso il portale dell’INPS. Gli importi del contributo variano in base al reddito del richiedente.

I terapeuti che partecipano a questa iniziativa si sono registrati presso l’INPS, consentendo così ai beneficiari di scegliere tra una gamma di professionisti aderenti al programma.

Quali bonus non esisteranno più dal 2024

Se quelli appena descritti sono i bonus riconfermati nel 2024 ci sono altri contributi che spariranno. Nello specifico, sparirà il bonus occhiali da 50 euro per chi ha un ISEE sotto i 10.000 euro, spendibile per l’acquisto di occhiali o lenti a contatto.

Si conclude anche il bonus acqua potabile, che offriva un credito d’imposta per sistemi di miglioramento delle acque degli acquedotti. Termina inoltre il bonus decoder TV per gli over 70 con pensioni fino a 20.000 euro all’anno.

Infine, non verrà rinnovato il bonus Iva per case green, che prevedeva una detrazione Irpef del 50% sull’Iva per l’acquisto di abitazioni di classe A e B. Queste scadenze e cancellazioni rappresentano cambiamenti significativi nella politica dei bonus in Italia.

FAQ: Domande frequenti sui bonus di gennaio 2024

Quali documenti o informazioni sono necessari per richiedere i bonus di gennaio 2024?

I documenti o le informazioni necessari per richiedere i bonus dipendono dalle specifiche richieste di ciascuna agevolazione. Potrebbe essere richiesto di fornire documenti come attestazione ISEE, dichiarazione dei redditi, documenti di identità, documentazione fiscale o altri requisiti specifici. È importante leggere attentamente le linee guida e le istruzioni fornite per ciascun bonus per conoscere i documenti o le informazioni necessari per la richiesta.

Qual è la scadenza per richiedere i bonus di gennaio 2024?

La scadenza per richiedere i bonus di gennaio 2024 può variare a seconda del bonus stesso. Alcuni bonus possono avere una data di scadenza specifica, mentre altri potrebbero avere un periodo di richiesta più esteso. È consigliabile verificare le informazioni aggiornate sulle scadenze dei bonus specifici presso le autorità competenti o dalle fonti ufficiali.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sugli ultimi bonus disponibili, a chi spettano e come ottenerli:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp