Bonus 2400 euro respinto per Rdc, è normale: ecco cosa fare

Bonus 2400 euro respinto perché percepite il Reddito di Cittadinanza? Niente panico, avrete comunque i soldi, ma sotto forma di integrazione sulla ricarica Rdc. Ecco tutto quello che c'è da sapere.

3' di lettura

Bonus 2400 respinto perché percepite il Reddito di Cittadinanza? Non preoccupatevi, prenderete lo stesso i soldi dell’indennità Covid.

La norma è stata applicata correttamente da Inps, che forse ha solo fatto un errore di comunicazione del respingimento delle domande.

In realtà, infatti, i soldi saranno integrati sul versamento del Reddito di Cittadinanza (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

In questo articolo vi spieghiamo perché l’erogazione funziona così e come cambierà il messaggio nell’area utente di Inps di qui a brevissimo.

Bonus 2400 euro respinto per Rdc: niente panico

Niente panico per il bonus 2400 euro respinto perché percepite il reddito di Cittadinanza. A specificare la compatibilità delle due misure è stata direttamente l’Inps, nella circolare 65/2021.

Nel testo, dopo diversi riferimenti normativi si precisa, infatti:

«Ai beneficiari delle indennità […], qualora fossero titolari di un Reddito di cittadinanza, non verrà erogata l’indennità COVID-19, ma verrà riconosciuto un incremento del Reddito di cittadinanza di cui sono titolari fino all’ammontare di 2.400 euro».

Sarà quindi riconosciuta, a prescindere dalla segnalazione di domanda respinta nell’area privata di Inps, un’integrazione della ricarica del Reddito di Cittadinanza fino a 2400 euro.

Bonus 2400 euro respinto, che dice l’Inps

Quando è cominciata a circolare la notizia del bonus 2400 euro respinto per i percettori di Reddito di Cittadinanza, allora si è diffuso un certo panico.

Ecco perché l’Inps è intervenuta, tramite i suoi canali ufficiali, per tranquillizzare gli animi.

L’ente specifica, infatti, che le domande respinte saranno presto riacquisite e comparirà questa dicitura che certifica la futura integrazione sul Rdc:

«Dalla verifica dei nostri archivi, Lei risulta beneficiario di Reddito di Cittadinanza, pertanto trova applicazione la disciplina dell’integrazione di cui al comma 1 dell’articolo 31 del D.L. 18 del 2020»

Bonus 2400 euro respinto, quando arriva

Ora, sapendo che il Bonus 2400 euro sarà integrato con Reddito di Cittadinanza, per capire il pagamento dobbiamo rifarci al calendario solito di quella misura.

I versamenti del Reddito di Cittadinanza vengono eseguiti il 27 di ogni mese. Quindi l’integrazione dovrebbe arrivare contestualmente alla ricarica.

Non è ancora chiaro se arriverà effettivamente con il versamento del 27 maggio. I tempi sono stretti e Inps potrebbe non riuscire a coordinarsi con Poste, che di fatto gestisce le erogazioni.

L’integrazione del Bonus 2400 euro potrebbe quindi arrivare anche al prossimo versamento, tra il 25 e il 28 giugno (il 27 sarà domenica, quindi o anticiperanno o posticiperanno).

Bonus 2400 euro respinto per Rdc, è normale: ecco cosa fare
Bonus 2400 euro respinto perché percepite Rdc? Non preoccupatevi, lo avrete a integrazione.

Potrebbero interessarti anche:

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie