Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi / Bonus assunzioni per giovani e disoccupati: come funzionano

Bonus assunzioni per giovani e disoccupati: come funzionano

Bonus assunzioni. L'ANPAL progetta un bonus desinato ai datori di lavoro per incentivare l'occupazione di giovani e disoccupati. Scadenza domande prevista per il 31 gennaio 2021.

di Elvira Pompili

Gennaio 2021

Bonus assunzioni. Incentivi per assumere giovani e disoccupati grazie al bonus IO lavoro ANPAL. Una misura pensata per rispondere alla disoccupazione giovanile, incentivando le assunzioni attraverso uno sgravio contributivo per le imprese. Come funziona.

Indice:


Bonus assunzioni: cos’è

L‘Angenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro (ANPAL) ha promosso un programma di incentivi per stimolare le assunzioni di giovani e disoccupati attraverso un meccanismo di bonus per le aziende privati.

E’ quindi rivolto ai datori di lavori.

Toccherà alle imprese raccogliere la documentazione necessaria per ricevere il bonus che, di fatto, funzionerà come un esonero contributivo: uno “sconto” sui contributi che il datore di lavoro dovrebbe versare. L’obiettivo della misura sarebbe proprio incentivare le aziende ad assumere più giovani e disoccupati.

La scadenza per la domanda è stata prorogata al 31 gennaio 2021. A questo link la circolare INPS contenente le informazioni per accedere al beneficio.

Bonus assunzioni: come funziona

Le imprese potranno richiedere la prestazione nel caso in cui abbiamo alcuni requisiti di accesso. Infatti, potranno ricevere il bonus solo i datori di lavori privati che abbiamo assunto nel corso del 2020:


L’INPS ha infatti chiarito che per accedere alla prestazione serve che i giovani assunti rispondano a questi due criteri. Quindi, per esempio, se una data azienda ha assunto a novembre un ragazzo di 25 anni disoccupato da 5 mesi, in base al testo dell’INPS, non ha diritto a ricevere questo beneficio.

In ogni caso, lo sgravio fiscale previsto riguarda i contributi da versare in 12 mesi con un importo massimo fino a 8.060€. Ma non è tutto, “l’agevolazione deve essere fruita entro il 28 febbraio 2022, pena la decadenza”.

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp