Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus fiscali » Lavoro / Bonus assunzioni under 30, come funzionerà

Bonus assunzioni under 30, come funzionerà

Bonus assunzioni under 30, vediamo come funzionerà l’incentivo per l’occupazione dei neet.

di The Wam

Aprile 2023

Bonus assunzioni under 30, l’agevolazione è stata inserita nella bozza di schema del decreto Lavoro. (scopri tutti gli annunci e le offerte di lavoro sempre aggiornati. Ricevi su WhatsApp e sul canale Telegram la rassegna stampa con le ultime novità sui concorsi e sul mondo del lavoro. Prova il nostro tool online per la ricerca di lavoro in ogni parte d’Italia. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

INDICE

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro.                      

La valutazione di questo incentivo all’occupazione dei giovani è ora al vaglio dei tecnici del ministero, ma l’impianto complessivo sarà confermato. Nelle intenzioni del governo questa misura dovrebbe essere destinata a modificare il mercato del lavoro nel nostro Paese.

Scopri la pagina dedicata alle offerte di lavoro e ai diritti dei lavoratori.

Il decreto Lavoro contiene al suo interno anche i provvedimenti che cambieranno in modo radicale il Reddito di cittadinanza (diviso in tre parti, con importi più bassi e una platea di beneficiari ridotta rispetto a quella attuale) e il taglio del cuneo fiscale, che avrà come obiettivo quello di aumentare il netto in busta paga per i lavoratori dipendenti.

In questo articolo ci occupiamo in particolare della parte del provvedimento che riguarda le nuove assunzioni grazie a un consistente sgravio contributivo per le imprese che assumeranno giovani con meno di 30 anni.

Su questo argomento potrebbe interessarti un post che spiega come il governo ha intenzione di modificare i contratti a termine per renderli più facili da rinnovare; e vediamo anche come funziona la Garanzia per l’inclusione, la nuova misura di sostegno economico per i redditi bassi.

Bonus assunzioni under 30: 3 milioni di neet

La misura riguarda in particolare i 3 milioni di neet, ovvero quei giovani che non studiano e non lavorano.

Ebbene le aziende che li assumono avranno uno sconto del 60 per cento sulla retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali.

Questo incentivo avrà una durata di 12 mesi e sarà applicato alle assunzioni effettuate a partire dal prossimo primo giugno e fino al termine del 2023.

Aggiungiti al gruppo WhatsApp e al canale Telegram di news sul lavoro ed entra nella community di TheWam per ricevere tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Bonus assunzioni under 30: requisiti

Il bonus assunzioni under 30 sarà riconosciuto al datore di lavoro se stipula con il dipendente un contratto a tempo indeterminato (anche per somministrazione) e per l’apprendistato professionalizzante (contratto a tempo indeterminato che ha come obiettivo la formazione e l’occupazione dei giovani tra i 15 e i 29 anni).

Sono esclusi da questo incentivo i contratti che riguardano la collaborazione domestica (badanti, colf e baby sitter).

Bonus assunzioni under 30: cumulabile

Il bonus assunzioni under 30 è cumulabile con altre misure di incentivo al lavoro, come:

Cosa succede in caso di cumulo di agevolazioni? In questo caso l’incentivo sarà riconosciuto nella misura del 20 per cento della retribuzione mensile lorda ai fini contributivi per ogni giovane assunto.

Bonus assunzioni under 30: domanda

La domanda per richiedere l’incentivo deve essere inoltrata all’INPS per via telematica. L’istituto dovrà rispondere entro 5 giorni e comunicare, sempre via web, la disponibilità di risorse per l’accesso all’agevolazione.

Il contratto dovrà essere poi firmato entro i sette giorni successivi e la settimana seguente dovrà essere comunicata all’INPS (sempre per via telematica) la definizione del contratto di lavoro.

Se non si rispettano questi tempi, la domanda decade e le somme che erano state riservate per quell’assunzione verranno dirottate su altri potenziali beneficiari.

Bonus assunzioni under 30: fondi a disposizione

I soldi necessari per coprire questo incentivo all’assunzione non sono illimitati. Il governo ha stanziato per il 2023, 80 milioni del programma operativo «Iniziativa occupazione giovani» e c’è una ripartizione regionale che è già stata approvata. Questo significa che le imprese private che hanno intenzione di aderire all’incentivo dovranno registrarsi al programma.

Bonus assunzioni under 30, come funzionerà
Nella foto un operaio all’interno di una fabbrica

Bonus assunzioni under 30: 70.000 assunzioni

I fondi sono dunque ridotti e potranno coprire una quota davvero bassa dei 3 milioni di neet.

Dalle stime effettuate dalla relazione tecnica si ritiene che potrebbero essere assunti con un contratto a tempo indeterminato 70.000 giovani con meno di 30 anni.

La retribuzione media calcolata dovrebbe aggirarsi intorno ai 1.300 euro.

Le intenzioni del governo sono buone, i soldi investiti decisamente troppo pochi per far diventare questo provvedimento davvero incisivo per il contrasto alla preoccupante disoccupazione giovanile.

C’è un altro dubbio (speriamo di essere smentiti): la decontribuzione in cambio di una assunzione è già stata sperimentata più volte anche dai governi precedenti. Non ha però mai dato risultati significativi. Molto spesso perché al netto del vantaggio della decontribuzione, non c’è stato un numero adeguato di richieste da parte delle aziende che avrebbero dovuto assumere.

Forse oggi ci troviamo in una fase storica diversa: tante imprese lamentano una carenza di personale e forti difficoltà a trovare lavoratori. Il problema è che si cerca spesso personale specializzato (molto meno per il turismo e l’agricoltura) che è ovviamente difficile da trovare tra giovani che sono alla prima occupazione.

Nella bozza del decreto Lavoro sono comunque inserite anche altre misure. In particolare per aiutare i percettori del Reddito di cittadinanza a trovare una occupazione. Senza dimenticare i provvedimenti che dovrebbero facilitare le assunzioni a tempo determinato (saranno abolite molte norme del Decreto Dignità).

Alla fine bisognerà capire cosa decideranno le imprese: sceglieranno assunzioni a scadenza (che diventano ora molto più facili da gestire) o a tempo indeterminato (per lo sconto contributivo)?

Lo sapremo presto e a dicembre sarà possibile tracciare un primo significativo bilancio.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su mutui, prestiti e risparmio personale:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp