Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi / Bonus autotrasportatori 2023: requisiti, importi, scadenze

Bonus autotrasportatori 2023: requisiti, importi, scadenze

Le domande per il Bonus autotrasportatori 2023 apriranno a breve. Scopri tutti i dettagli sull’incentivo.

di Chiara Del Monaco

Marzo 2023

Dal 15 marzo 2023 aprirà la finestra temporale per richiedere il Bonus autotrasportatori 2023, l’incentivo per l’acquisto di mezzi pesanti ecologici. In questo approfondimento vediamo tutte le novità su importi e domanda (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Il Bonus autotrasportatori 2023 è un’agevolazione destinata ai soggetti che svolgono attività di autotrasporto per conto di terzi e per cui sono stati stanziati 50 milioni di euro da ripartire tra il 2021 e il 2026. Per il 2023 sono disponibili 10 milioni di euro.

Le domande per accedere al Bonus apriranno tra pochi giorni, e cioè dal 15 marzo 2023 e si chiuderanno il 28 aprile 2023.

Nei prossimi paragrafi, analizziamo in modo dettagliato come funziona il Bonus, a chi spetta e quali sono gli importi e le spese ammissibili.

Indice

Bonus autotrasportatori 2023: cos’è e a chi spetta

Il 28 febbraio 2023, il Ministero dei Trasporti ha annunciato con un apposito comunicato stampa, l’apertura delle domande del Bonus autotrasportatori 2023 a partire dal 15 marzo 2023.

Questo incentivo, introdotto con il Decreto Ministeriale n.461/2021 con l’obiettivo di avviare un processo di rinnovo e adeguamento tecnologico al parco veicolare delle imprese.

Il Bonus autotrasportatori può essere richiesto in particolare dalle imprese che svolgono attività di autotrasporto per conto di soggetti terzi e dalle strutture societarie costituire in seguito all’aggregazione di imprese di autotrasporto, iscritte al Registro elettronico nazionale e all’Albo degli autotrasportatori di cose per conto di terzi.

Attraverso gli importi erogati con il Bonus, è possibile acquistare mezzi ecologici, ad alta sostenibilità ambientale e ad alimentazione alternativa.

Tuttavia, la norma ha previsto dei limiti di spesa, a seconda del tipo di veicolo. Nel prossimo paragrafo vediamo quali sono.

Scopri la pagina dedicata a tutti bonus attualmente attivi e disponibili.

Nel video di seguito si parla di Bonus carburante per autotrasportatori, che è diverso dal Bonus autotrasportatori di cui parliamo nel nostro approfondimento.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Bonus autotrasportatori 2023: spese ammissibili e importi

In base al Decreto Ministeriale che ha introdotto il Bonus autotrasportatori 2023, per quest’anno è previsto lo stanziamento di 10 milioni di euro da distribuire ai destinatari dell’incentivo, fino a esaurimento delle risorse.

Tuttavia, è bene specificare che sono finanziabili solo alcuni specifici tipi di interventi. In particolare, è possibile utilizzare il Bonus autotrasportatori solo per l’acquisto di questo tipo di veicoli nuovi di fabbrica:

Nella tabella qui sotto sono specificate le spese ammissibili, in base al tipo di veicolo e il relativo importo messo a disposizione.

Trazione MassaImporto concesso
trazione alternativa a metano CNGpari o superiore a 3,5 tonnellate e fino a 7 tonnellate4.000 euro
trazione alternativa a metano CNGpari o superiore a 7 tonnellate e fino a 16 tonnellate9.000 euro
trazione alternativa a metano CNGsuperiore a 16 tonnellate24.000 euro
ibrida (diesel/elettrico)pari o superiore a 3,5 tonnellate e fino a 7 tonnellate4.000 euro
ibrida (diesel/elettrico)pari o superiore a 7 tonnellate e fino a 16 tonnellate9.000 euro
ibrida (diesel/elettrico)superiore a 16 tonnellate24.000 euro
gas naturale liquefatto LNGsuperiore a 16 tonnellate24.000 euro
elettrica (full electric)pari o superiore a 3,5 tonnellate e fino a 7 tonnellate14.000 euro
elettrica (full electric)superiore a 7 tonnellate24.000 euro
Tabella Bonus autotrasportatori 2023

Inoltre, le imprese che al momento dell’acquisto di un nuovo mezzo di trasporto dimostrano anche di aver rottamato veicoli di classe inferiore a euro VI, avranno diritto a un aumento del contributo di 1.000 euro per ogni veicolo rottamato.

Ma come richiedere il Bonus autotrasportatori 2023? Ne parliamo nel prossimo paragrafo.

Bonus autotrasportatori 2023: in foto, un mezzo di trasporto pesante.

Bonus autotrasportatori 2023: come richiederlo e scadenze

Le modalità e le scadenze per presentare la domanda del Bonus autotrasportatori 2023 sono stabilite dal decreto direttoriale n. 148 del 7 aprile 2022 del Ministero dei Trasporti.

In base al decreto, sono previste 6 finestre temporali per tutto il periodo di validità dell’incentivo. In particolare, queste sono suddivise come segue:

Come si può notare, la finestra temporale di marzo 2023 parte dal 15 marzo e termina il 28 aprile 2023 e prevede un contributo totale di 10 milioni di euro.

Per ciascun periodo indicato, si può presentare solo una domanda dell’incentivo, anche per più investimenti.

Per fare richiesta, le imprese devono inviare una e-mail, tramite il servizio di posta elettronica certificata (PEC), all’indirizzo soggetto gestore dell’agevolazione, [email protected].

Insieme alla domanda del Bonus autotrasportatori 2023, è necessario allegare anche questi documenti:

La data e l’ora di invio dell’istanza inoltrata serviranno ai fini della formazione dell’ordine di prenotazione.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su mutui, prestiti e risparmio personale:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp