Bonus baby sitter 2021, esclusi i nonni. Cosa cambia

Come fare domanda per il bonus baby sitter 2021, a chi spetta, quali sono i requisiti e le novità per quest'anno.

4' di lettura

È già possibile richiedere il bonus baby sitter 2021 dell’Inps. Il beneficio, così come riproposto per quest’anno e fino al 30 giugno 2021, ha subito qualche variazione rispetto all’ultima volta.

Bonus baby sitter 2021, cos’è e importo

Il bonus, introdotto dal Dl 30/2021, può essere richiesto da genitori, lavoratori dipendenti e autonomi, che prestano attività connesse all’emergenza coronavirus. (Nel gruppo Telegram contenuti speciali su offerte di lavoro e bonus; nel gruppo Whatsapp offerte di lavoro, incentivi e concorsi sempre aggiornati).

La quota massima è di 100 euro settimanali e la domanda può essere fatta tra il 1° gennaio 2021 e il 30 giugno 2021.

Il bonus è ufficialmente erogato a entrambi i genitori, se questi convivono con uno o più figli minori di 14 anni, per:

  1. I periodi di sospensione delle attività didattiche in presenza;
  2. Infezione del figlio da coronavirus;
  3. Quarantena del figlio disposta dall’ASL.

Il bonus baby sitter 2021 è anche retroattivo: si possono richiedere i soldi per i servizi resi a partire dal 1 gennaio 2021. (Qui trovi il link al nostro canale youtube con le video-guide; qui invece la pagina riservata ai concorsi).

Bonus baby sitter 2021 a chi spetta e requisiti

Il bonus baby sitter 2021  spetta ai lavoratori dipendenti o autonomi che sono iscritti o alla gestione sparata Inps (professionisti e collaboratori) oppure alle gestioni speciali (commercianti, artigiani e autonomi). (Se hai dei dubbi su questo tema entra nel gruppo facebook di TheWam; se ti interessa il tema delle pensioni, abbiamo un gruppo dedicato).

Nel periodo di fruizione del bonus è necessario che:

  1. Entrambi i genitori non siano in regime di lavoro agile;
  2. Entrambi i genitori non abbiano chiesto il congedo straordinario indennizzato al 50%;
  3. Che l’altro genitore non lavori o percepisca Naspi, CIGO, CIGS e CIGD.
Bonus baby sitter 2021, esclusi i nonni. Cosa cambia
Cosa cambia con il nuovo bonus baby sitter 2021.

Bonus baby sitter 2021: nonni esclusi

Dopo le ambiguità delle precedenti circolari l’Inps questa volta ha tenuto a precisare che sono esclusi dalla fruizione del bonus tutti i «parenti e affini» fino al terzo grado:

«In via ulteriore, si precisa che il bonus non può essere utilizzato per remunerare le prestazioni rese dai familiari. Pertanto, i familiari non devono svolgere prestazioni di lavoro come baby-sitter remunerate mediante il bonus in argomento; a tal fine rilevano i rapporti di parentela o affinità entro il terzo grado». (Entra nei gruppi facebook: tutti i bonusofferte di lavoropensioni).

Sono quindi esclusi dal bonus baby sitter 2021 anche i nonni.

Come funziona il grado di parentela?

Inps, per evitare ulteriori incomprensioni, ha pubblicato una tabella che specifica esattamente quali sono i gradi di parentela in una famiglia:

PARENTELAAFFINITA’
È il vincolo tra persone che discendono da uno stesso stipiteÈ il vincolo tra un coniuge e i parenti dell’altro coniuge
GradoRapporto di parentela con il titolareGradoRapporto di affinità
1padre e madre
figlio o figlia
1suocero o suocera del titolare
figlio o figlia del coniuge
2nonno o nonna
nipote
(figlio del figlio o della figlia)
fratello o sorella
2nonno o nonna del coniuge
nipote
(figlio del figlio del coniuge)
cognato o cognata
3bisnonno o bisnonna
pronipote
(figlia o figlio del nipote)
nipote
(figlia o figlio del fratello o della sorella)
zio e zia
(fratello o sorella del padre o della madre)
3bisnonno o bisnonna del coniuge
pronipote
(figlio del nipote del coniuge)
nipote
(figlio del cognato o della cognata)
zio o zia del coniuge

Bonus baby sitter 2021: domanda online

Per ottenere il beneficio il richiedente dovrà presentare doppia domanda:

  • Accertamento del diritto al bonus;
  • Autorizzazione per spenderlo tramite il Libretto della Famiglia, dove deve registrarsi anche il prestatore.

La prima domanda va fatta tramite il servizio «Bonus servizi Baby Sitting DL 30/2021» di Inps. Accolta la domanda, il genitore e il prestatore devono registrarsi sulla «piattaforma delle prestazioni occasionali». L’appropriazione del voucher deve essere fatta entro 15 giorni dall’accoglimento della domanda. (Scopri tutti i bonus disponibili e come averli).

Alla fine del processo verrà visualizzato nel «portafoglio elettronico» l’importo di voucher. Le prestazioni svolte vanno comunicate dopo il loro svolgimento tramite sito dell’Inps o il suo contact center.

Potrebbero interessarti anche:

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie