Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Contributi per famiglie / Bonus bebè stranieri: da riesaminare tutte le domande

Bonus bebè stranieri: da riesaminare tutte le domande

Bonus bebè stranieri: da riesaminare tutte le domande sospese o rifiutare per via della residenza. Cosa cambia con l'Assegno unico.

di The Wam

Aprile 2022

Inps dovrà riesaminare tutte le domande respinte del bonus bebè inoltrate da lavoratori extra-comunitari (scopri le ultime notizie e poi Leggi su Telegram tutte le news sull’Assegno Unico. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Infatti, l’Assegno di natalità (o Bonus bebè) non dovrebbe essere erogato a cittadini extra-comunitari in Italia per ragioni lavorative o non lavorative, ma la Corte di Giustizia dell’Unione Europea ha ritenuto illegittima questa regola.

Ora Inps dovrà accettare le domande in istruttoria respinte per questo motivo e rivalutare tutte le nuove istanze di riesame.

In questo articolo daremo anche dei chiarimenti necessari sul Bonus bebè, che ricordiamo non essere più attivo, ma ancora in pagamento per alcuni beneficiari.

Bonus bebè stranieri, domande da riesaminare

Inps, in seguito a due sentenze della Corte di Giustizia dell’Unione Europea e della Corte Costituzionale ha pubblicato il messaggio 1562 del 7 aprile 2022 con cui dichiara di recepire le nuove regole.

Pertanto, tutte le istanze del bonus bebè sospese per via della residenza saranno riesaminate e eventualmente accolte.

Chi invece si è visto rifiutare la domanda potrà fare ricorso, autonomamente o tramite i CAF, per ricevere quanto gli spetta per legge.

Aggiungiti al gruppo Telegram di news sull’Assegno Unico e i bonus per famiglia ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Bonus bebè, soldi riferiti al 2021

Il bonus bebè non si può più richiedere perché stato cancellato per fare posto all’Assegno unico. Le domande di cui stiamo parlando, infatti, sono quelle inoltrate, sospese o rifiutate per le nascite o le adozioni riferite al 2021.

I pagamenti di quel periodo saranno garantiti. Ricordiamo che gli ultimi pagamenti, riferiti ai mesi precedenti, sono stati erogati a fine marzo.

Trova lavoro: ecco le aziende che assumono in Italia. Scopri tutte le offerte aggiornate.

Bonus bebè e Assegno unico

Come anticipato, il bonus bebè sparirà (insieme ad altri bonus per la famiglia) per far posto all’Assegno unico.

Infatti, l’Assegno unico è un sostegno economico destinato a tutte le famiglie che abbiano figli a carico, con importo variabile in base all’Isee.

La sostituzione del bonus bebè è piena ed efficace, infatti l’Assegno unico viene erogato a partire dal settimo mese di gravidanza e fino a 21 anni (il versamento per figli maggiorenni ha una regolamentazione speciale e spetta solo ad alcune condizioni).

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’Assegno unico:

Bonus bebè stranieri: da riesaminare tutte le domande
Bonus bebè stranieri: da riesaminare tutte le domande

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp