Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Bonus fiscali / Bonus benzina Friuli Venezia Giulia

Bonus benzina Friuli Venezia Giulia

Che cos’è il Bonus benzina in Friuli Venezia Giulia? Scopriamolo insieme.

di Alda Moleti

Dicembre 2023

In questo articolo vedremo come funziona e a chi spetta il Bonus benzina in Friuli Venezia Giulia (scopri le ultime notizie su bonus, Rdc e assegno unico, su Invalidità e Legge 104, sui mutui, sul fisco, sulle offerte di lavoro e i concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Che cos’è il Bonus benzina in Friuli Venezia Giulia?

Al fine di contrastare il caro carburanti alcune regioni hanno attivato agevolazioni rivolte esclusivamente ai propri residenti. Tra queste, il Bonus benzina in Friuli Venezia Giulia offre ai residenti la possibilità di ottenere una carta, esibendo la quale al momento di fare rifornimento si ha diritto ad uno sconto.

La tessera per l’acquisto agevolato di benzina e gasolio, disponibile attraverso la Camera di Commercio provinciale è un contributo (ai sensi della L.R. 14/2010) valido su tutto il territorio della regione Friuli Venezia Giulia.

L’agevolazione permette di avere uno sconto su ogni litro di carburante acquistato. Inoltre, il contributo può essere aumentato di 5 centesimi al litro qualora l’automobile coinvolta nel rifornimento sia dotata di almeno un motore a emissione zero in coordinamento con quello a benzina o gasolio.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

A chi spetta il Bonus benzina in Friuli Venezia Giulia

Tutte le persone fisiche residenti nei Comuni del Friuli Venezia Giulia possono richiedere la carta del Bonus benzina alla propria Camera di commercio provinciale. Solo le Organizzazioni Non Lucrative di Utilità Sociale (ONLUS) non sono idonee a beneficiare di questo contributo per gli acquisti di carburante.

L’importo richiesto per presentare la domanda per la tessera è di 15 euro, pagabili in contanti, tramite bancomat o carta di credito.

Importi degli sconti del Bonus benzina in Friuli Venezia Giulia

Nello specifico ecco lo sconto a cui hanno diritto, in base alla zona di residenza, i cittadini residenti in Friuli che richiedono la carta carburante:

Ricordiamo anche che su questi prezzi è comunque previsto un ulteriore sconto di 5 centesimi per le auto ibride.

Come richiedere il Bonus benzina in Friuli Venezia Giulia

Per richiedere il Bonus benzina in Friuli Venezia Giulia gli interessati devono fissare un appuntamento presso la Camera di commercio provinciale e presentarsi allo sportello portando con sé questi documenti:

Se la richiesta viene effettuata da una persona diversa dal proprietario del veicolo o dall’intestatario del noleggio a lungo termine, è necessario presentare una delega compilata e sottoscritta dal titolare del veicolo, con allegata fotocopia della carta d’identità del delegante.

Come usare il Bonus benzina in Friuli Venezia Giulia

La carta del Bonus benzina deve essere utilizzata esclusivamente per il veicolo per cui è stata rilasciata e può essere utilizzata solo dal beneficiario o da una persona formalmente autorizzata. Inoltre, è vietato utilizzare serbatoi mobili per rifornimenti presso impianti di distribuzione non autorizzati.

La tessera può essere disabilitata in caso di inattività prolungata e può essere riattivata esibendo la documentazione comprovante i requisiti richiesti.

Sono previste sanzioni per utilizzi impropri della tessera, quali rifornimenti non autorizzati o cessione dell’identificativo a terzi, con sanzioni pecuniarie da euro 30,00 a euro 200,00 e la restituzione dei contributi percepiti indebitamente.

L’intestatario della tessera è ritenuto responsabile per ogni uso improprio della stessa ed è obbligatorio comunicare entro 15 giorni qualsiasi cambio di residenza in comuni di diverse fasce di appartenenza.

Il Bonus benzina in Friuli Venezia Giulia è compatibile con le agevolazioni nazionali?

Il Bonus benzina in Friuli Venezia Giulia è una misura regionale e ben distinta dal Bonus carburante nazionale, cioè dal voucher di 200 euro a cui hanno diritto i lavoratori dipendenti del settore privato.

Motivo per cui non vi è incompatibilità tra i due benefici, ovvero chi richiede la carta carburante in Friuli può comunque ottenere dal suo datore di lavoro il voucher carburante di 200 euro.

Bonus-benzina-in-Friuli-Venezia-Giulia-decreto
In foto la proroga al Bonus benzina nel decreto legge numero 5 del 14 gennaio 2023.

Come funziona il Bonus carburante nazionale

Il Bonus carburante è una misura originariamente introdotta attraverso il Decreto Ucraina e successivamente ampliata grazie al Decreto Carburanti.

Consiste in un voucher di 200 euro, disponibile sia in formato cartaceo che elettronico, destinato all’acquisto di carburanti come benzina, gasolio, GPL e metano, oltre alla ricarica dei veicoli elettrici.

Ne hanno diritto, nello specifico, i lavoratori dipendenti del settore privato. A differenza di molte altre agevolazioni, questo beneficio non tiene conto del reddito del lavoratore. L’articolo 1, comma 1 del Decreto Carburanti specifica chiaramente che i voucher carburante assegnati nel corso del 2023, fino a un massimo di 200 euro per lavoratore, non vengono considerati parte del reddito dei beneficiari.

Tuttavia, questa esenzione dal computo del reddito non incide sui contributi previdenziali. In altre parole, i voucher carburante assegnati nel 2023 sono interamente soggetti a contribuzione.

Come richiedere il Bonus carburante 2023

Una caratteristica peculiare del Bonus carburante è che i lavoratori non devono fare richiesta per riceverlo. La decisione di concedere questo vantaggio ai dipendenti che percepiscono un reddito da lavoro è completamente a discrezione del datore di lavoro.

La modalità di distribuzione del bonus può variare a seconda delle scelte e delle politiche adottate dalle singole aziende o datori di lavoro, potendo essere implementato come beneficio aziendale o come sconto diretto.

Ad ogni modo, il Bonus carburante può essere assegnato fino al 12 gennaio 2024. Pertanto, è di fondamentale importanza tenere presente questa data di scadenza e assicurarsi di usufruire del vantaggio entro il termine stabilito.

FAQ: Domande frequenti sul Bonus Benzina 2023

Devo presentare una domanda per ottenere il Bonus Benzina?

No, i lavoratori non devono presentare domanda per beneficiare del Bonus Benzina. È il datore di lavoro che decide se erogare il beneficio o meno.

Qual è la scadenza per usufruire del Bonus Benzina?

Il Bonus Benzina può essere concesso fino al 12 gennaio 2024. È importante assicurarsi di utilizzare il beneficio entro questa data.

Il Bonus Benzina si applica solo alla benzina?

No, il Bonus benzina si applica a tutti i tipi di carburante per autotrazione, non solo alla benzina. Questo include il GPL, il gas metano e le ricariche per le auto elettriche.

Posso accumulare il Bonus Benzina non utilizzato in un anno per l’anno successivo?

In genere, il Bonus benzina non è cumulabile da un anno all’altro. È importante ottenerlo e utilizzarlo entro la scadenza stabilita, che per il 2023 è il 12 gennaio 2024.

Cosa devo fare se il mio datore di lavoro non eroga il Bonus Benzina?

Spetta al datore di lavoro la scelta se erogare o meno il bonus. Se il tuo datore di lavoro ha la facoltà di erogare il Bonus benzina ma non lo fa, puoi discutere la questione con il dipartimento delle risorse umane o il tuo datore di lavoro stesso.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sugli ultimi bonus disponibili, a chi spettano e come ottenerli:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp