Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Contributi per famiglie » Sostenibilità / Bonus benzina in Veneto

Bonus benzina in Veneto

Bonus benzina in Veneto: di cosa si tratta? Scopriamo insieme a chi spetta l'incentivo erogato da questa Regione, come fare domanda e qual è l'importo previsto.

di Carmine Roca

Dicembre 2023

In questo articolo parleremo di Bonus benzina in Veneto: in cosa consiste? (scopri le ultime notizie su bonus, Rdc e assegno unico, su Invalidità e Legge 104, sui mutui, sul fisco, sulle offerte di lavoro e i concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Bonus benzina in Veneto: di cosa si tratta?

Esiste un Bonus benzina in Veneto? In realtà, un’agevolazione esiste, ma più che un Bonus benzina si tratta di un incentivo destinato dalla Regione Veneto ai cittadini che acquisteranno una nuova vettura a basso impatto ambientale.

Il Bonus verrà erogato come sconto sul prezzo di listino: si può fare domanda dal 17 ottobre 2023 e fino al 29 dicembre 2023 o sino ad esaurimento fondi (7 milioni di euro).

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Bonus benzina in Veneto: a chi spetta?

Il Bonus spetta ai residenti della Regione Veneto che accettano di demolire i veicoli appartenenti alla categoria M1, alternativamente, con una classe ambientale fino a:

In cambio, gli interessati, per avere diritto al Bonus, devono acquistare un veicolo di nuova immatricolazione con minore impatto ambientale:

Qual è il limite di costo per il Bonus benzina in Veneto?

Il Bonus spetta se il costo massimo della nuova autovettura non supera i 40.000 euro più IVA.

Ciascuna persona fisica potrà presentare una sola richiesta di contributo e il veicolo acquistato non deve costituire un bene per l’esercizio di attività professionale o d’impresa. È ammessa la presentazione di una sola istanza per nucleo familiare. Chi appartiene al nucleo familiare in cui uno dei componenti abbia già beneficiato dell’agevolazione, non potrà presentare domanda.

Qual è l’importo del Bonus benzina in Veneto?

A seconda delle emissioni del nuovo veicolo, il contributo può avere un importo variabile da 2.000 a 8.400 euro, per demolire veicoli altamente inquinanti e acquistarne altri, ma a basso impatto ambientale.

Nello specifico spetta:

L’importo del Bonus viene incrementato in base alla fascia ISEE di appartenenza:

Con un ISEE tra 40.001 e 50.000 euro, l’importo rimane invariato, fino a un massimo 7.000 euro.

Come viene stilata la graduatoria per il Bonus benzina in Veneto?

Il Bonus viene erogato, previa domanda, come contributo a fondo perduto dalla Regione Veneto, che ha affidato la gestione operativa alla società Veneto Innovazione SPA.

In base alle richieste sarà stilata una graduatoria, che terrà conto della situazione economica familiare e del Comune di residenza.

Spetta un punteggio di:

Nelle posizioni più alte della graduatoria ci sarà chi ha il punteggio totale (ISEE + coefficiente comunali) più basso. In caso di parità di punteggio, verrà preferito chi ha presentato prima la manifestazione d’interesse.

La graduatoria sarà pubblicata entro il 6 febbraio 2024 con l’elenco degli ammessi e degli esclusi. Dopo la pubblicazione della graduatoria nel BURV e sino al 17 maggio 2024 (ore 12), i richiedenti ammessi devono presentare la seguente documentazione:

Bonus benzina in Veneto
Bonus benzina in Veneto: in foto l’Italia, con il Veneto colorato di verde.

Faq sul Bonus benzina

Cos’è il Bonus benzina?

Il Bonus benzina da 200 euro è stato prorogato anche per il 2024, secondo quanto riportato dalla bozza della Legge di bilancio.

A riceverlo saranno, come nel 2023, i soli dipendenti privati (sono esclusi gli “statali”), anche se assunti per studi professionali enti del terzo settore, a prescindere dalla durata del contratto, dal reddito o dal ruolo svolto.

A chi spetta e chi sono gli esclusi dal Bonus benzina?

Dunque, il contributo può essere erogato ai lavoratori dipendenti privati, ma anche ai/agli:

Ad essere esclusi dall’erogazione del benefit, oltre ai lavoratori pubblici, sono anche:

Come si usa il Bonus benzina?

Il Bonus benzina può essere usato per i rifornimenti di benzina, gasolio, Gpl, metano e per ricaricare le auto elettriche. Se si tratta di buoni cartacei basta mostrarli all’esercente quando si paga il rifornimento per ottenere uno sconto.

Quando si tratta di voucher elettronici molto spesso viene assegnata una carta ai titolari, poi quando si fa rifornimento basta usarla come una normale carta di credito o debito. Quindi, se il rifornimento è self service, va inserita al momento di pagare e l’importo verrà scalato, in alternativa è sufficiente presentarla al momento del pagamento in cassa.

Posso accumulare il Bonus Benzina non utilizzato in un anno per l’anno successivo?

In genere, il Bonus benzina non è cumulabile da un anno all’altro. È importante ottenerlo e utilizzarlo entro la scadenza stabilita, che per il 2023 è il 12 gennaio 2024.

Cosa devo fare se il mio datore di lavoro non eroga il Bonus Benzina?

Spetta al datore di lavoro la scelta se erogare o meno il bonus. Se il tuo datore di lavoro ha la facoltà di erogare il Bonus benzina ma non lo fa, puoi discutere la questione con il dipartimento delle risorse umane o il tuo datore di lavoro stesso.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sugli ultimi bonus disponibili, a chi spettano e come ottenerli:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp