Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi / Bonus bici, nuova data e niente App: funzionerà così

Bonus bici, nuova data e niente App: funzionerà così

La novità più grande è quella relativa alle modalità per accedere: non più con una applicazione dedicata ma dal sito del Ministero dell'Ambiente. La data slitta a settembre.

di The Wam

Agosto 2020

Il governo sta rimediando una figuraccia sul bonus bici, rimandando il lancio della piattaforma da mesi. Ora c’è una nuova data: settembre 2020.

La richiesta per l’incentivo di mobilità non verrà fatta su un’app, ma direttamente sul sito del ministero dell’Ambiente, dove in questi giorni i tecnici stanno realizzando dei test, provando le funzioni per inserire documenti come la fattura e lo scontino parlante oltre al codice Iban.

Indice:

  1. Bonus bici, quando sarà attivo sul sito?

  2. Bonus bici: come funziona?

  3. A chi spetta?

  4. Gruppo whatsapp offerte di lavoro, bonus e concorsi

Bonus bici, quando sarà attivo sul sito?

A lanciare la nuova data, è stato il sito Open del giornalista Enrico Mentana, i cui redattori sono riusciti a mettersi in contatto con “fonti accreditate” del Ministero dell’Ambiente. Le date che servono per terminare la procedura per attivare il bonus bici coincidono con le previsioni lanciate da Open.

Oggi, 16 agosto 2020, non c’è ancora traccia del decreto attuativo. Ci riferiamo al documento dove ci saranno le linee guida per ricevere il bonus bici.

Dal Ministero dell’Ambiente, comunque, continuano a rassicurare gli italiani: non ci sarà un click day. Un modo per dire: i soldi basteranno per accontentare tutti. Speriamo sia davvero così. Di seguito rispolveriamo un manuale veloce sul bonus bici per capire tutto quello di cui c’è bisogno per richiederlo.

Bonus bici: come funziona?

L’incentivo di mobilità garantisce uno sconto del 60% del prezzo sull’acquisto di una bicicletta (anche elettrica), monopattini e altri apparecchi a propulsione prevalentemente elettrica come hoverboard, segway e monowheel (monopattino a una ruota). Il tetto di spesa è di 500 euro ed è valido per acquisti a partire dal 4 maggio del 2020. (Qui la guida per chiedere il bonus bici con lo “scontrino parlante”)

A chi spetta?

Il bonus bici è destinato ai maggiorenni che abitano nei capoluoghi di regione e in quelli di Provincia, nelle città metropolitane e nei Comuni con popolazione superiore a 50mila abitanti.

Il bonus sarà necessario utilizzare lo Spid, per il riconoscimento dei dati e uno scontrino parlante, un documento che indica codice fiscale di chi compra e la natura del prodotto. Intanto “potete consolarvi” con l’Ecobonus, finanziato con altri 500 milioni di euro, utile per comprare auto ecologiche e ibride, ma anche mezzi eco-sostenibili come biciclette e scooter elettrici.

Link utili:

VIDEO: i modelli di auto da comprare con l’Ecobonus

Superbonus al 110%: la guida definitiva

Come pagare meno tasse ottenendo uno sconto del 20%

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp