Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi / Bonus bollette: documenti da conservare per evitare guai

Bonus bollette: documenti da conservare per evitare guai

Bonus bollette. Scopri quali sono i documenti che è consigliato conservare per evitare guai con gli enti regolatori e di controllo

di Antonio Dello Iaco

Gennaio 2023

Bonus bollette. Scopriamo insieme quali sono i documenti da conservare per evitare ricorsi e guai con la pubblica amministrazione (scopri le ultime notizie su agevolazioni economiche e diritti per la famiglia. Leggi su Telegram le novità su educazione, cura e salute dei figli, gravidanza, consigli per neo-mamme e relazioni familiari. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Nei prossimi paragrafi approfondiremo nel dettaglio anche chi ha diritto a ricevere il sussidio governativo, di cosa si tratta e come funziona l’erogazione in base alle tre utenze (acqua, luce e gas).

Indice

Bonus bollette: quali documenti conservare sempre

Una volta ricevuto il bonus bollette dal governo ci sono dei documenti che ti conviene conservare sempre per evitare di incorrere in sanzioni da parte delle forze dell’ordine e di controllo fiscale.

Scopri la pagina dedicata a tutti bonus attualmente attivi e disponibili.

In particolare l’Agenzia delle Entrate sostiene che il datore di lavoro che eroga al dipendente il sussidio da 600 euro debba:

Il dipendente che si trova a ricevere questi incentivi, per una questione di sicurezza, dovrà conservare tutte le carte che attestino l’aver ricevuto il bonus e il costo delle utenze domestiche (bollette).

Aggiungiti al gruppo Telegram di news sulla famiglia ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Bonus bollette: cos’è

Il bonus bollette che abbiamo trattato in questo articolo è in sostanza il bonus varato la prima volta dal governo Draghi ed erogato dai datori di lavoro ai propri dipendenti per un massimo di 600 euro.

Ecco le ultime novità sul Bonus Bollette 2023.

I soldi spesi dalle aziende poi, vengono recuperati tramite credito d’imposta a fine anno sulla base di quanti bonus hanno erogato e quindi quanto denaro hanno anticipato allo Stato.

La crisi energetica durerà almeno per tutto l’inverno. È per questo che la prossima legge di bilancioha previsto un rinnovo della misura.

Bonus bollette: a chi spetta

Questo bonus bollette spetta a tutti i lavoratori dipendenti del comparto privato mentre per i lavoratori pubblici non esiste. Ricordiamo che il sussidio è a discrezione del datore di lavoro e che non è l’unico dedicato all’abbassamento del costo delle utenze domestiche.

Esiste infatti un altro bonus bollette, conosciuto come bonus sociale, che spetta di fatto ai cittadini che rispettano dei requisiti reddituali e patrimoniali ben definiti. Questa agevolazione viene erogata in automatico dall’Arera sulla base delle dichiarazioni Isee dei cittadini. Per riceverlo è necessario rientrare in una delle seguenti categorie:

Tra i bonus sociali esiste poi il bonus elettrico per disagio fisico che invece è dedicato ai cittadini che, per motivi di salute, hanno necessità di usare sempre o per buona parte della giornata dei macchinari utili alle cure o alla sopravvivenza.

Bonus bollette: documenti da conservare per evitare guai
Bonus bollette: documenti da conservare per evitare guai

Bonus bollette: come funzionano

Il bonus bollette ideato dal governo Draghi ed erogato dai datori di lavoro, non consiste in un semplice contributo da 600 euro ma in un fringe benefit caricato in busta paga.

In sostanza si tratta di una somma esentasse che l’azienda versa ai dipendenti per usare beni e servizi coperti dal welfare aziendale.

In questo caso, i soldi versati come bonus bollette, devono essere usati per pagare le utenze domestiche ed è per questo che il datore di lavoro dovrà conservare tutti i documenti che attestino il costo delle bollette per il proprio dipendente.

Potrebbero interessarti anche:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp