Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi / Bonus caldaia 2024

Bonus caldaia 2024

Bonus caldaia 2024: come funziona e cosa bisogna sapere? Ecco tutte le informazioni utili sul bonus confermato nel 2024.

di Marco Cagiano

Febbraio 2024

Come funziona il bonus caldaia 2024? In questo articolo vi diremo tutto ciò che c’è da sapere, a partire da come richiederlo e come funziona (scopri le ultime notizie su bonus, Rdc e assegno unico, su Invalidità e Legge 104, sui mutui, sul fisco, sulle offerte di lavoro e i concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Bonus caldaia 2024: come funziona?

Anche nel 2024, il Bonus caldaia offre l’opportunità di anticipare il passaggio graduale verso impianti a zero emissioni e ad alta efficienza energetica. Questo incentivo per i lavori domestici può facilitare la transizione verso una caldaia a gas più efficiente. Il Bonus caldaia include:

Nel corso del 2024, è possibile combinare il Bonus caldaia con altri incentivi, a seconda dei lavori e degli investimenti per rendere la casa più ecologica (come il bonus mobili ed elettrodomestici e l’ecobonus per la ristrutturazione).

Con il Bonus caldaia del 2024 è possibile:

Se vuoi approfondire i bonus disponibili in questo 2024: ti suggeriamo di visionare il seguente video:

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=Wds8w-73_cM?si=U6ziMfUq472eq4wc&w=560&h=315]

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Bonus caldaia 2024: come si richiede?

Il bonus caldaia 2024, come tutti i bonus in detrazione, non va esattamente richiesto. Nel senso che non è necessario presentare domanda, ma bisogna fare degli specifici passaggi in fase di compilazione del modello 730, cioè la dichiarazione dei redditi.

All’interno del modello 730 si possono inserire nelle dovute sezioni tutte le informazioni relative all’acquisto della caldaia ed al corretto pagamento (con metodi tracciabili, quindi non in contanti). Ciò permette di essere in regola in caso di controlli anche successivi alla fase di presentazione della dichiarazione dei redditi.

La detrazione funziona come molte altre simili: la quota è spalmata su 10 anni.

Facciamo un esempio per rendere tutto più chiaro. Se il costo d’acquisto totale della caldaia dovesse essere pari a 5.000 euro ed essa dovesse rientrare nella casistica della detrazione al 65%, lo scenario sarebbe il seguente: la detrazione sull’IRPEF dovuta sarebbe pari a 325 euro l’anno per 10 anni (per un totale di 3.250 euro).

Scadenza bonus caldaia 2024: cosa c’è da sapere

Ad ora la scadenza del bonus è al 31 dicembre 2024, ma ci sono due distinti scenari da considerare. La scadenza è:

bonus-caldaia-2024
Bonus caldaia 2024: come funziona e cosa bisogna sapere? In foto: caldaista e caldaia.

FAQ: domande frequenti sul bonus caldaia 2024

Chi ha diritto al bonus caldaia 2024?

Il bonus caldaia 2024 è accessibile a chiunque ne faccia domanda nei modi e tempi previsti. Non sono presenti requisiti personali, se non essere semplicemente cittadini italiani. Anche dal punto di vista economico, non ci sono particolari requisiti da rispettare (nessun limite di Dichiarazione ISEE).

Possono richiederlo persone fisiche ed anche condomini, con tetto di spesa differente.

Qual è l’importo del bonus caldaia 2024?

Il bonus caldaia 2024 non ha un importo fisso, ma è formulato per essere pari al 50% o 65% della cifra totale spesa per installare la caldaia, fino ad un massimo di 5.000 euro (se con bonus mobili) o 8.000 euro (se con ecobonus).

Quali sono le scadenze per il bonus caldaia 2024?

Al momento, la scadenza è naturalmente al 31 dicembre 2024, ma suggeriamo di muoversi in anticipo. Come tutti i bonus legati alla casa e all’impatto ambientale, prima si richiedono e più è probabile che vada tutto a buon fine.

Cosa succede se non rispetto i requisiti per il bonus caldaia 2024 dopo averlo richiesto?

Semplicemente, non si ottiene il bonus e quindi si deve spendere di tasca propria il totale necessario per installare la caldaia. Non essendoci però requisiti personali restrittivi, l’unica variabile da tenere attentamente in considerazione è la tempistica (cioè il rispetto della scadenza).

Il bonus caldaia verrà riconfermato anche nel 2025?

Difficile dirlo ora, ma possiamo sicuramente ipotizzare che nel tempo l’attenzione verso l’impatto ambientale domestico non possa che crescere. Considerando, però, che anche gli altri bonus casa cambiano di anno in anno, conviene muoversi nel 2024 per usufruirne e non rischiare di rimanere esclusi in futuro. Basti pensare al percorso fatto dal famoso Superbonus per comprendere che la conferma di qualsiasi bonus non è mai scontata.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sugli ultimi bonus disponibili, a chi spettano e come ottenerli:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp