Bonus collaboratori sportivi, meno soldi e più controlli

Bonus collaboratori sportivi: importi in base al fatturato nel 2019, domanda e requisiti della nuova indennità prevista nel Decreto Sostegni Bis. Tutto quello che c'è da sapere.

2' di lettura

Nel piano di aiuti economici contenuto nel Decreto Sostegni Bis, oltre a una nuova indennità per i lavoratori stagionali dei settori spettacolo e turismo, c’è anche il bonus collaboratori sportivi.

Nonostante il supporto dimostrato dal governo l’amarezza è tanta, infatti i soldi a disposizione non sono tanti quanti ci si aspettava. Inoltre, aumenteranno i controlli patrimoniali (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Bonus collaboratori sportivi, meno soldi e più controlli

Il nuovo bonus collaboratori sportivi si dividerà in due rate, riferite ai mesi di aprile e maggio. Il contributo varierà in base ai compensi ricevuti nel 2019.

Il pagamento sarà eseguito da Sport e Salute S.p.a., ma il calcolo dell’importo sarà fatto direttamente dall’Agenzia delle Entrate, che metterà a disposizione i suoi database.

Queste sono le fasce di reddito che saranno prese in considerazione, con i corrispettivi che spetteranno ai percettori:

  • 540 euro (270 euro al mese), per chi ha percepito compensi inferiori a 4 mila euro nel 2019;
  • 1.070 euro (535 euro al mese), per chi ha percepito compensi tra i 4 mila e i 10 mila euro nel 2019;
  • 1.600 euro (800 euro al mese), per chi ha percepito compensi superiori ai 10 mila euro nel 2019.

Bonus collaboratori sportivi, a chi spetta

I requisiti per ottenere il contributo non cambiano. Possono infatti fare richiesta i lavoratori impiegati con rapporti di collaborazione presso

  • Il Comitato Olimpico Nazionale (CONI);
  • Il Comitato Italiano Paralimpico (CIP);
  • Le federazioni sportive nazionali;
  • Le discipline sportive associate;
  • Gli enti di promozione sportiva, riconosciuti dal Comitato Olimpico Nazionale (CONI) e dal Comitato Italiano Paralimpico (CIP);
  • Le società e associazioni sportive dilettantistiche.

Ovviamente per sfruttare il bonus bisogna aver ridotto o cessato l’attività per via dell’emergenza coronavirus.

Tutti i lavori scaduti entro il 31 marzo e non rinnovati, si considerano cessati a causa dell’emergenza coronavirus.

Bonus collaboratori sportivi, incompatibilità

Riportiamo, per completezza, anche le incompatibilità. Ossia l’impossibilità di ricevere il bonus se si percepiscono:

  • Altro reddito da lavoro autonomo o dipendente;
  • Pensioni dirette o indirette (assegno ordinario di invalidità escluso);
  • Reddito di Cittadinanza;
  • Reddito di Emergenza;
  • Cassa Integrazione o altre indennità.
Bonus collaboratori sportivi, meno soldi e più controlli
Bonus collaboratori sportivi, meno soldi e più controlli: interviene l’Agenzia delle Entrate.

Potrebbero interessarti anche:

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie