Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi / Estate torrida? Ecco il bonus condizionatori 2020: guida per averlo

Estate torrida? Ecco il bonus condizionatori 2020: guida per averlo

Requisiti per accedere e ottenere la detrazione fiscale

di The Wam

Luglio 2020

Spiagge piene e sole che non risparmia l’Italia, potrebbe essere un’estate molto calda. E allora la prospettiva di acquistare un condizionatore, ottenendo un sostanziale sconto, è davvero allettante. L’occasione la offre lo Stato: un risparmio, ribattezzato proprio ‘bonus condizionatori‘, destinato all’acquisto dell’elettrodomestico a basso consumo energetico e, quindi, sostanzialmente green.

Sommario:

Come funziona il bonus condizionatori?

Se pensate che possa fare al caso vostro, vi spieghiamo come funziona. L’acquisto del condizionatore, per rientrare nel bonus, deve (prendi nota):

Che detrazione mi spetta?

Dipende dall’acquisto. Il massimo, cioè 110% di detrazione, spetta a chi sta anche eseguendo lavori per il super ecobonus, interventi definiti ‘trainanti’.

Quando un intervento si dice ‘trainante’?

Come chiarito da Quifinanza.it, uno dei leader di settore italiani per la consulenza finanziaria, rientrano nei così detti interventi trainanti:

Le modalità di pagamento ammesse

Non tutti i tipi di pagamento consentono di ottenere il bonus. Quindi fate attenzione prima di cacciare i soldi o potreste pentirvene.

E’ vietato pagare in:

A meno che non si abbia la documentazione che certifica l’acquisto.

E quindi come ottengo questo ‘bonus condizionatori‘?

Attraverso un bonifico bancario che deve indicare queste caratteristiche:

Ok, e ora dove indico il bonus?

Hai quasi terminato la procedura per ottenere il bonus. Adesso devi indicare nella ta dichiarazione dei redditi l’acquisto del condizionatore. La dichiarazione può avvenire:

Bonus condizionatori al 65%

La detrazione fino al 65%, con un tetto fino a 46.154 euro da dividere in 10 rate annuali per 10 anni, spetta a chi compra un nuovo condizionatore a pompa di calore o per un intervento legato alla climatizzazione estiva.

Bonus condizionatori 50% con ristrutturazione

Il bonus di 50% con ristrutturazione spetta a chi fa lavori che consentono un risparmio energetico, è così possibile comprare anche una pompa di calore non inverter senza funzione riscaldante. L’importo massimo detraibile è di 96mila euro sempre da dividere in 10 rate annuali per 10 anni dello stesso importo.

Bonus condizionatori 50% senza ristrutturazione

Il bonus condizionatori, anche senza ristrutturazione, spetta a chi acquista un climatizzatore a pompa di calore e l’intervento permette di cambiare un vecchio impianto con un nuovo a pompa di calore e alta efficienza energetica.

Infine, il bonus condizionatori spetta, sempre nella misura della detrazione al 50%, anche senza ristrutturazione se si acquista un climatizzatore a pompa di calore e l’intervento permette di sostituire un vecchio impianto con uno nuovo a pompa di calore e ad alta efficienza energetica.

Il tetto massimo è di 48mila euro, da dividere in 10 rate annuali per 10 anni di pari importo.

Entra nel gruppo whatsapp

Entra nel nostro gruppo whatsapp e ricevi articoli su offerte di lavoro, bandi, guide legate alle nuove misure di agevolazione per privati e famiglie. Per entrare clicca qui. Sul gruppo si riceveranno solo i link utili, per domande specifiche usare SOLO la mail [email protected]. Risponderemo appena possibile.

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp