Bonus e contributi a fondo perduto esclusi dal reddito

Bonus e contributi e fondo perduto sono esclusi dal calcolo del reddito annuo, lo chiarisce una circolare dell'Agenzia delle Entrate. Quel denaro non sarà neppure inserito nel calcolo per la soglia minima del regime forfettario delle Partite Iva. Come se non fosse mai arrivato. Il governo chiarisce il motivo.

3' di lettura

I contributi a fondo perduto e i bonus incidono sul reddito? È una domanda ricorrente e alla quale ha dato risposta l’Agenzia delle Entrate pubblicando una circolare (la numero 5/E del 14 maggio 2021), che dovrebbe chiarire tutti i dubbi.

L’Agenzia delle Entrate ha informato che i contributi a fondo perduto, tutti gli aiuti economici che lo Stato ha erogato nel corso del 2020, non rientrano nel calcolo del reddito.

Sia quelli previsti nel primo decreto Ristori, sia i bonus per gli affitti, la sanificazione o l’adeguamento degli ambienti di lavoro.

Viene esclusa dal calcolo anche l’indennità di maternità.

Per le Partite Iva in regime forfettario

Stesso discorso per le partite Iva in regime forfettario. Ossia, l’importo del contributo ricevuto non sarà preso in considerazione nel calcolo per verificare la soglia minima di 65mila euro, quella che consente di restare nel regime di tassazione sostitutiva del 15%.

Spieghiamoci con parole ancora più chiare: chi ha ricevuto 10mila euro annui di contributi a fondo perduto non dovrà inserirli nella dichiarazione dei redditi e quindi, nel caso delle partite Iva, quella somma non potrà incidere sulle soglie limite per il regime forfettario.

Contributi a fondo perduto, scadenza 28 maggio

La scadenza per presentare domanda di accesso ai contributi a fondo perduto è stata fissata al 28 maggio. È un termine che potrebbe essere utile anche per poter usufruire dei nuovi aiuti che sono stati previsti nel decreto Sostegni Bis.

Nella circolare dell’Agenzia delle Entrate si può leggere in più punti, che il contributo a fondo perduto ricevuto con il decreto Sostegni non può sommarsi agli altri bonus Covid già erogati per i titolari di partita Iva.

Ma non solo, sia i contributi a fondo perduto, sia i bonus, non concorrono neppure nel calcolo del limite dei ricavi, del calcolo del fatturato, che potrebbe consentire l’accesso a un nuovo aiuto economico.

Come se non fossero mai arrivati

E neppure saranno presi in considerazione per individuare lo scaglione economico di riferimento.

Insomma, non si contano: come se non fossero mai arrivati.

Allo stesso modo, sono esclusi dal calcolo della soglia limite anche tutti i bonus (come quelli per i canoni d’affitto o per la sanificazione e l’adeguamento degli ambienti di lavoro).

Riassumendo: gli aiuti economici che sono stati erogati con il decreto Rilancio, il decreto Agosto, dai decreti Ristori e Natale, sono esclusi dal calcolo delle diverse soglie stabilite dal decreto Sostegni per beneficiare dei contributi a fondo perduto.

E i rimborsi spese?

Dovranno invece essere inseriti nel calcolo dell’importo medio mensile del fatturato e corrispettivi 2019 e 2020, i rimborsi spese (vitto, alloggio, viaggio), che sono addebitati in fattura al committente.

La scelta di non far rientrare nel calcolo del limite dei 65mila euro (per l’accesso al regime forfettario), i contributi a fondo perduto elargiti dal decreto Sostegni, rientrano in una logica chiara: quelle somme servono a compensare, almeno in parte, le gravi perdite economiche causate dalla crisi innescata dalla pandemia da covid.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie