Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Fisco e tasse » Lavoro / Bonus contributi con tredicesima: per chi?

Bonus contributi con tredicesima: per chi?

Bonus contributi con tredicesima: a chi spetta? Ecco le indicazioni, fornite dall'INPS, per i datori di lavoro.

di Carmine Roca

Novembre 2022

Bonus contributi con tredicesima: per chi? Ecco le istruzioni fornite dall’INPS ai datori di lavoro (scopri le ultime notizie sul bonus 150 euro e poi leggi su Telegram tutte le news sui pagamenti dell’Inps. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp e nel gruppo Facebook. Seguici anche su su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

Bonus contributi con tredicesima: cosa sono e a chi spettano?

La Legge di Bilancio 2022 ha introdotto “un esonero sulla quota dei contributi previdenziali per l’invalidità, la vecchiaia e i superstiti a carico del lavoratore di 0,8 punti percentuali a condizione che la retribuzione imponibile, parametrata su base mensile per tredici mensilità, non ecceda l’importo mensile di 2.692 euro”.

Successivamente, con l’introduzione del Decreto Aiuti bis, l’esonero contributivo è stato incrementato di 1,2 punti percentuali, “per i periodi di paga dal 1° luglio 2022 al 31 dicembre 2022, compresa la tredicesima o i relativi ratei erogati nei predetti periodi di paga, l’esonero sulla quota dei contributi previdenziali per l’invalidità, la vecchiaia e i superstiti a carico del lavoratore”.

In totale, nel periodo compreso tra il 1° luglio e il 31 dicembre 2022, la riduzione della quota contributiva a carico dei lavoratori è di 2 punti percentuali. Tredicesima mensilità compresa, se viene erogata integralmente in questo arco di tempo.

L’agevolazione favorisce i lavoratori con contratto subordinato, sia instaurati che ancora da definire, con l’esclusione dei lavoratori domestici, per i periodi di paga che vanno dal 1° gennaio 2022 al 31 dicembre 2022.

Scopri la pagina dedicata a tutti bonus attualmente attivi e disponibili.

Allo stesso modo l’agevolazione non si applica nel caso in cui il lavoratore abbia smesso di lavorare entro il 31 dicembre 2021 e nel corso del 2022 abbia ricevuto le ultime competenze (ferie, permessi, ratei di mensilità aggiuntive). Su queste competenze non si applica lo sconto contributivo.

Se il lavorare assunto è occupato in Paesi extracomunitari non convenzionati con l’Italia, l’esonero contributivo si applica soltanto se la retribuzione mensile del lavoratore non supera i 2.692 euro.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Bonus contributi con tredicesima: messaggio dell’INPS ai datori di lavoro

Con il messaggio numero 4009 del 7 novembre scorso, l’INPS ha fornito ai datori di lavoro le indicazioni da seguire per applicare nel modo giusto l’esonero contributivo del 2% e le istruzioni per la compilazione corretta del flusso Uniemens.

L’INPS ha confermato che il bonus contributivo si applica pure sulla tredicesima mensilità, anche per i mesi di competenza da gennaio a giugno 2022, a condizione che le somme vengano erogate al lavoratore solo a partire da luglio 2022.

Mentre i dipendenti pubblici ricevono “la gratifica natalizia” entro metà dicembre, le altre categorie di lavoratori dipendenti possono ricevere la tredicesima anche mensilmente, essendo questa una possibilità a disposizione dei datori di lavoro.

Bonus contributi con tredicesima
Bonus contributi con tredicesima: a chi spetta? Ecco le indicazioni per i datori di lavoro.

In questa tabella riepilogativa vi riportiamo le linee guida dell’INPS rivolte ai datori di lavoro per il bonus contributi con tredicesima:

PERIODOEROGAZIONE TREDICESIMACOMPILAZIONE FLUSSO UNIEMENS
Luglio, agosto e settembre 2022Erogazione ratei di tredicesima relativi al periodo da gennaio 2022 a settembre 2022  Esposizione del valore residuale nei mesi di competenza ottobre 2022, novembre 2022 e dicembre 2022, utilizzando il codice in uso “L097 – Integrazione 1,2% esonero quota di contributi previdenziali IVS a carico dei lavoratori Art. 1, comma 121, Legge 30 dicembre 2021, n. 234 – rateo tredicesima mensilità”.
Da gennaio a settembre 2022  Nessuna erogazione dei ratei di tredicesima da gennaio a settembre  Dai flussi di luglio 2022 esonero del 2 per cento con codice causale in uso “L095 – Esonero quota di contributi previdenziali IVS a carico dei lavoratori Articolo 20 del decreto-legge 9 agosto 2022, n. 115 – Rateo tredicesima mensilità 2 per cento”.
Bonus contributi con tredicesima: le indicazioni dell’INPS ai datori di lavoro

Se i datori di lavoro hanno corrisposto l’esonero contributivo esponendo sul codice L024 il conguaglio dell’esonero del 2% in alternativa allo 0,8%, per permettere il corretto ricalcolo delle note di rettifica emesse, “dovranno provvedere all’invio di un flusso di variazione sostituendo il codice “L024” con il codice “L094”.

L’INPS ha anche chiarito che i datori di lavoro possono utilizzare il codice casuale “L025 – Esonero quota di contributi previdenziali IVS a carico dei lavoratori Art. 1, comma 121, Legge 30 dicembre 2021, n. 234 – tredicesima mensilità”, per le mensilità relative ai mesi di ottobre e novembre 2022.

Bonus contributi con tredicesima e non solo. Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul bonus 150 euro:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp