Bonus facciate 2020 valido anche per il restauro dei balconi. Come richiederlo

La guida per ottenere l'agevolazione fiscale destinata a chi vuole eseguire lavori che includono interventi su grondaie, pluviali, restauro dei balconi oltre alle facciate.

Bonus facciate come richiederlo
La guida per ottenere il bonus facciate 2020 utile anche per il restauro dei balconi
4' di lettura

  1. L’Agenzia delle entrate ha spiegato come ottenere il bonus facciate 2020. Una guida rivolta ai proprietari di casa, a chi ha un contratto di affitto e ai familiari conviventi

  2. Nei lavori per i quali è prevista l’agevolazione rientrano il restauro dei balconi, gli interventi su pluviali e ringhiere e la tinteggiatura delle facciate

  3. Le opere finanziate devono essere effettuate su edifici che sorgono nella Zona A e in quella B

  4. Con il bonus facciate 2020 è possibile ottenere uno sconto in fattura sugli interventi o in alternativa ricevere del credito di imposta

L’Agenzia delle Entrate ha spiegato come richiedere il bonus facciate 2020, soffermandosi sulle novità introdotte dal Decreto Rilancio e su come ottenere lo sconto in fattura per i lavori effettuati su ringhiere e sul restauro dei balconi.

Se anche voi volete rifarvi la facciata di casa, ottenendo una detrazione fino al 90%, questo è l’articolo giusto.

📑 Documenti per il bonus

  • Bonifici dedicati
  • Ricevuta o fattura
  • Abilitazione amministrativa e dichiarazione sostitutiva
  • Certificazione Enea Ecobonus e Enea Bonus casa

🎯 A chi è rivolta

Proprietario dell’edificio, chi ha un contratto di fitto, familiari conviventi o conviventi di fatto

🗣️ Chi ti può aiutare

Caf

🔎 Per approfondire

Guida dell’Agenzia delle Entrate per il bonus facciate 2020

Sommario (clicca sulla parte dell’articolo che più ti interessa):

  1. Bonus facciate 2020: chi può richiederlo

  2. Bonus facciate 2020: ringhiere e balconi

  3. Bonus facciate zona A e B: quali sono?

  4. Bonus facciate 2020: come richiederlo?

  5. Bonus facciate 2020: sconto in fattura

  6. Gruppo whatsapp offerte di lavoro, bandi e concorsi

Bonus facciate 2020: chi può richiederlo

L’agevolazione può essere ottenuta da chi, al momento dei lavori o quando viene eseguito il primo pagamento, ricopre uno di questi ruoli:

  1. il proprietario dell’edificio

  2. chi ha un contratto di locazione o comodato, se gli interventi sono stati autorizzati dal proprietario dell’immobile

  3. i familiari conviventi o conviventi di fatto

  4. chi ha un usufrutto dell’abitazione

Bonus facciate 2020: ringhiere e balconi

L’agevolazione è relativa ai lavori eseguiti su strutture opache verticali della facciata, su ornamenti e fregi come marmi e balconi. Riassumiamo gli interventi più importanti:

  1. pulitura, tinteggiature a intonacatura della facciata o di balconi, ornamenti e fregi come marmi e decorazioni.

  2. rifacimento di ringhiere o lavori sugli impianti pluviali;

  3. interventi sull’intonaco per oltre il 10% della superficie;

  4. impianti pluviali (grondaie)

  5. interventi di restauro dei balconi senza interventi sulle facciate.

Nel Decreto Rilancio si fa riferimento anche ai lavori coperti dall’Ecobonus e dal Sismabonus.

Non rientrano negli interventi ammessi dal bonus facciate 2020:

  • lavori su coperture, pavimenti verso locali non riscaldati o verso l’esterno, infissi, grate, portoni, vetrate e cancelli.

  • lavori sui terrazzi a livello

Bonus facciate zone A e B: quali sono?

E’ possibile utilizzare il bonus facciate per finanziare lavori su edifici che sorgono in zone A o B. Quali sono?

Zona A: agglomerati urbani di carattere artistico, storico o di particolare pregio ambientale o da porzioni di essi

Zona B: Aree parzialmente edificate le zone in cui la superficie coperta degli edifici esistenti non sia inferiore al 12,5% (un ottavo) della superficie fondiaria della zona e nelle quali la densità territoriale sia superiore a 1,5 mc/mq.

Non è possibile utilizzare il bonus facciate per finanziare lavori su edifici che sorgono in zone dalla C alla F.

Bonus facciate 2020: come richiederlo

Per poter ricevere il bonus facciate è necessario avere i seguenti documenti:

  1. bonifici dedicati

  2. ricevuta o fattura

  3. abilitazioni amministrative rilasciate dal Comune o dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà che indica l’inizio dei lavori

  4. certificazione ENEA ecobonus se sono lavori per risparmio energetico o Enea Bonus casa per lavori di ristrutturazione

Potrebbe poi essere necessaria una asservazione di un tecnico abilitato (come un ingegnere) e un attestato di prestazione energetica (APE)

Bonus facciate 2020: sconto in fattura

Dal primo luglio 2020 al trentuno dicembre 2021, per i lavori coperti dal bonus facciate, è possibile ottenere:

  1. sconto in fattura sul corrispettivo dovuto fino al massimo importo che sarà anticipato dal fornitore. Il venditore potrà poi riottenere i soldi come credito di imposta e cederlo anche a terzi come le banche o altri enti creditizi

  2. trasformare l’importo in credito di imposta

Gruppo whatsapp offerte di lavoro, bandi e concorsi

Entra nel nostro gruppo whatsapp e ricevi articoli su offerte di lavoro, bandi, guide legate alle nuove misure di agevolazione regionali e nazionali per privati e famiglie. Per entrare clicca qui. Sul gruppo si riceveranno solo i link utili. Per ricevere tutte le news puoi anche seguire il servizio GNews su Google, Facebook e Instagram.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Leggi qui l'ultima rassegna stampa inviata.

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie