Bonus facciate proroga 2022: come ottenere lo sconto al 90%

Dopo la proroga fino al 2022 del bonus facciate scopriamo quali sono i lavori ammessi, come usare l'incentivo e come pagare per la detrazione.

3' di lettura

La proroga del bonus facciate fino al 2022 offre interessanti opportunità. Occasioni per chi deve restaurare o recuperare la parte esterna di un edificio risparmiando un bel po’ di soldi.

Si parla di recuperare fino al 90% della spesa in dichiarazione dei redditi, grazie a una vantaggiosa detrazione. Vediamo come funziona.

INDICE

Bonus facciate proroga 2022

La manovra finanziaria approvata lo scorso 30 dicembre ha prorogato la durata del bonus facciate per tutto il 2021. Quest’anno, con i 730/2021, si inizieranno a vedere i benefici per chi ha usufruito della detrazione introdotta il  1° gennaio 2020. Il recupero delle spese è sempre più vicino, vediamo come funzionerà per chi volesse beneficiarne ora. 

Cos’è il Bonus facciate

Il Bonus facciate è una detrazione fiscale entrata in vigore nel 2020 che abbraccia tutti quegli interventi definiti decoro architettonico.

Vale per strutture private, incluse villette e condomini, e per tutti gli interventi di recupero e restauro della facciata di un edificio, anche per la manutenzione ordinaria.

Leggi la guida dell’agenzia Enea per scoprire come chiedere subito la detrazione fino al 90%.

Come usare il bonus facciate

La detrazione è ripartita in 10 rate annuali uguali divise fra l’anno in cui si sostengono le spese e quelli successivi.

E’ necessario tenere in mente la visibilità delle facciate, dove si trovano gli edifici da sottoporre a interventi di recupero e la percentuale di intonaco su cui intervenire.

Vale sia per la zona A che coincide con il centro storico di un comune che per la zona B (zona di completamento) per area in parte o completamente edificate. Per zona parzialmente coperta si indica quel’area che ha un indice di superficie coperta non inferiore a 12,5% quindi 1/8 della zona di riferimento.

Lavori ammessi e lavori esclusi

Sono ammessi alla detrazione fiscale al 90% gli interventi su balconi, ornamenti e fregi e strutture opache della facciata. Sono esclusi lavori di tipo differente sugli intonaci.

La norma, come ricorda ediltecnico.it specializzato in interventi architettonici, lascia ampiezza di interpretazione per quando riguarda i balconi.

Nei lavori, su queste parti dell’edificio, rientrerebbero anche la pittura delle ringhiere e il rifacimento dei sotto-balconi.

Sono escluse le spese per sostituire infissi, portoni e cancelli, vetrate, parte dell’edificio non visibili dalla strada o dal luogo pubblico, interventi su superfici che risultano confinanti con cortili, spazi interni, chiostrine, eccetto quelle visibili da strada o spazio pubblico.

L’Agenzia delle Entrate, con la circolare 2/E del 2020, ha chiarito che nella detrazione del bonus facciate 2021 rientrano le spese sostenute per l’acquisto dei materiali, la progettazione e le altre prestazioni professionali richieste dal tipo di lavori

Bonus facciate: come pagare

Chi non è titolare di reddito di impresa deve pagare i lavori, sui quali applicare il bonus facciate, con un bonifico parlante. 

Bisogna indicare nella dichiarazione dei reddito i dati catastali dell’immobile e, se i lavori vengono effettuati da chi lo detiene, vanno indicati anche gli estremi di registrazione dell’atto che ne costituisce titolo e tutti quelli che servono durante il controllo per la detrazione.

Come conferma Informazionefiscale.it, potrebbe essere necessario informare l’Asl prima degli interventi. Sul punto confrontarsi con i professionisti che si occuperanno dei lavori.

E tu hai già chiesto il bonus facciate? Come è andata?

Faccelo sapere alla mail bonuselavorothewam@gmail.com

Se hai delle domande specifiche sulle detrazioni scrivici sui nostri gruppi social per ricevere tutti gli aggiornamenti.

Aggiungiti a una community di oltre 65mila persone che ogni giorno guardano le nostre video-guide sul canale YouTube di TheWam.net.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie