Bonus figli in arrivo: tutti i pagamenti dell’8 novembre

Bonus figli, ecco le prossime date di accredito delle tre prestazioni più attese dalle famiglie: bonus per genitori con figli disabili a carico, bonus terzo figlio e assegno unico.

6' di lettura

In questa breve guida andremo a scoprire nel dettaglio quando arrivano i tre bonus figli attesi per la settimana: bonus figli disabili, ANF dei Comuni e Assegno Unico (scopri le ultime notizie su agevolazioni economiche e diritti per la famiglia. Leggi su Telegram le novità su educazione, cura e salute dei figli, gravidanza, consigli per neo-mamme e relazioni familiari. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice:

Bonus figli, quando arriva il contributo genitori disoccupati o monoreddito con figli disabili

Partiamo con il primo dei bonus figli: il contributo per genitori disoccupati o monoreddito con figli disabili a carico. Per chi ha fatto la domanda all’inizio dell’anno, i pagamenti del sussidio economico sono arrivati lo scorso 3 novembre e continueranno ad arrivare nelle seguenti date:

  • oggi, 8 novembre 2022
  • venerdì 11 novembre 2022
  • domenica 13 novembre 2022

Leggi anche: Malattie infettive a scuola: le più comuni, come comportarsi

Ricordiamo che potrete controllare i pagamenti di questo bonus figli sul vostro fascicolo previdenziale online del cittadino, eseguendo l’accesso con lo SPID, la CIE o la CNS ed entrando nell’apposita sezione delle Prestazioni e dei Pagamenti.

Facciamo un piccolo passo indietro: a chi spetta questo sostegno? È stata la Legge di Bilancio 2021 ad introdurre questo contributo in favore dei genitori disoccupati o monoreddito aventi a carico figli disabili, che potrà essere percepito per il triennio 2021-2023 (ovviamente per il 2021 spettano gli arretrati a partire da quest’anno).

Per saperne di più, scopri come fare domanda per l’assegno unico, come controllare pagamento e stato della richiesta dell’assegno universale, quali sono i documenti da presentare e come comportarsi quando scade il reddito di cittadinanza.

La domanda è valida per un anno intero e deve essere inoltrata all’INPS dal genitore interessato al sostegno nel periodo compreso fra il 1° febbraio e il 31 marzo di ciascun anno. Gli importi variano a seconda del numero dei figli e possono essere corrisposti al massimo 500 euro al mese.

In ogni caso, è bene sottolineare che il sostegno economico viene corrisposto unicamente se il figlio o i figli hanno una disabilità minima del 60%.

Aggiungiti al gruppo Telegram di news sulla famiglia ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Bonus figli, quando arriva l’assegno al nucleo familiare dei comuni

Passiamo ora a un altro bonus figli: l’ANF dei Comuni. Viene chiamato anche bonus terzo figlio poiché lo percepiscono unicamente i cittadini che appartengono a nuclei familiari numerosi con tre o più figli. Le date di accredito sono:

  • oggi 8 novembre 2022
  • venerdì 11 novembre 2022

Ricordiamo che quelli che stanno arrivando sono unicamente degli arretrati relativi al bimestre gennaio-febbraio. Il bonus figli per famiglie numerose, infatti, è stato corrisposto fino al mese di marzo, perché poi è entrato in vigore l’Assegno unico e Universale, che ha inglobato al suo interno questa misura.

Leggi le tabelle con tutti gli importi dell’assegno unico, controlla se ti stanno pagando tutte le maggiorazioni dell’assegno universale, vedi come funziona per chi è disoccupato e come cambiano le cifre dell’assegno unico con i figli con disabilità

I requisiti per ottenerlo erano i seguenti:

  • appartenere a un nucleo famigliare ISEE composto da almeno un genitore e minimo tre figli minori;
  • avere un ISEE in riferimento all’anno 2022 che non superi gli 8.955,98 euro.

Ad oggi non esiste più alcun sostegno per famiglie numerose perché, come abbiamo detto poco fa, la maggior parte delle misure è stata inglobata nell’assegno universale per figli da zero a ventuno anni. Nello specifico, sono stati inglobati dallo stesso:

  • il bonus terzo figlio, o ANF dei Comuni
  • il bonus bebè o assegno di natalità
  • il bonus mamma domani o premio alla nascita
  • detrazioni per figli a carico fino i 21 anni

Sottolineiamo, però, che l’Assegno Unico e Universale prevede delle maggiorazioni per i nuclei numerosi, in cui sono presenti tre o più figli minorenni. La stessa cosa vale per i figli con disabilità.

Bonus figli universale, ecco le date degli arretrati

Arriviamo alla misura regina per il sostegno ai nuclei familiari: l’Assegno Unico. Entrato in vigore a pieno regime il 1° marzo 2022 ha inglobato al suo interno numerose prestazioni INPS, come abbiamo visto poco fa.

Leggi anche: Come svezzare il tuo bambino

Anche questa misura arriverà a breve per molte famiglie che attendono gli arretrati, ma attenzione, perché non si tratta dell’AU su Reddito di Cittadinanza, ma normale. Andiamo con ordine, quali sono le prossime date di accredito? Eccole:

  • oggi, 8 novembre 2022
  • venerdì 11 novembre 2022

Perché poco fa abbiamo fatto una distinzione tra Assegno Unico con Rdc e senza Rdc? Vediamolo insieme:

  • chi percepisce la misura di contrasto alla povertà riceve l’assegno per i figli a carico da zero a ventuno anni in automatico sulla prestazione, senza necessità di presentare la domanda all’INPS. In casi particolari, l’istituto chiede al nucleo interessato di inoltrare il Modello Rdc com AU, come nel caso di nuclei con figli maggiorenni, madri under 21 e tutori legali differenti dai genitori;
  • chi, invece, non risulta percettore di Rdc dovrà richiedere il bonus figli all’INPS attraverso i suoi canali telematici, facendosi aiutare da un CAF o dai servizi dei patronati, oppure ancora attraverso la nuova applicazione di My INPS.

Leggi anche: Bonus 800 euro per genitori separati, ci siamo! Come averlo

Le date di accredito tra percettori di Reddito di Cittadinanza e non percettori della misura variano anch’esse. Per chi riceve il Rdc l’AUU viene erogato intorno alle date delle ricariche, nello specifico:

  • gli arretrati dell’Assegno vengono corrisposti a metà mese;
  • la prestazione ordinaria dell’Assegno Unico viene pagata a fine mese.

I non percettori dell’Rdc non hanno una vera e propria data standard per l’accredito.

Leggi anche: Assegno unico su rdc entro febbraio 2023: ecco per chi

bonus figli
bonus figli date

Novità Assegno Unico 2022 con Governo Meloni

Concludiamo la nostra guida sui pagamenti dei bonus figli ricordando che nel 2023 l’Assegno Unico:

  • sarà adeguato all’inflazione, dunque, l’importo sarà aumentato e, di conseguenza, anche la soglia minima ISEE – che oggi è pari a 15 mila euro e che potrebbe arrivare a 16 mila euro;
  • sarà reso automatico anche per i non percettori Rdc, solo se non riscontreranno variazioni reddituali e all’interno del nucleo;
  • infine, il nuovo Presidente del Consiglio Giorgia Meloni ha come obiettivo l’aumento degli importi da erogare a ciascuna famiglia.

Leggi anche: Come usare l’App per l’assegno unico di INPS

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’Assegno unico:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie