Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bandi e Concorsi » Bonus e Incentivi » Contributi per Partite Iva » Imprese » Lavoro » Mutui e Prestiti / Bonus giovani imprenditori 2023: quali sono

Bonus giovani imprenditori 2023: quali sono

La lista di bonus e agevolazioni per giovani imprenditori nel 2023, con un approfondimento di ogni misura.

di Alda Moleti

Aprile 2023

Ecco l’elenco di bonus e agevolazioni per giovani imprenditori nel 2023 (scopri le ultime notizie su mutui e prestiti. Leggi su Telegram tutte le news sulla finanza personale. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Al fine di favorire ed incentivare l’imprenditoria giovanile ogni anno vengono attivati bonus e agevolazioni, rivolte esclusivamente ai giovani che vogliono avviare un’impresa o, più in generale, un’attività privata.

Adesso vedremo perciò prima di tutto l’elenco di questo tipo di agevolazioni, attive nel 2023, e poi ci concentreremo su ogni misura nello specifico.

Indice

Bonus e agevolazioni per giovani imprenditori nel 2023: l’elenco

Al momento, i bonus e le agevolazioni per giovani imprenditori attivi nel 2023 sono i seguenti:

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=uo66txd40Qk&w=560&h=315]

Aggiungiti al gruppo Telegram sulla finanza personale, la gestione del credito e dei debiti. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Bonus e agevolazioni per giovani imprenditori nel 2023: Resto al Sud

Resto al Sud è un’agevolazione aperta ai cittadini con un’età compresa tra 18 e 55 anni, che vogliono avviare un‘attività libero professionale (sia in forma individuale che societaria) o un’attività imprenditoriale nei settori di: industria, artigianato, trasformazione dei prodotti agricoli, pesca e acquacoltura, fornitura di servizi alle imprese e alle persone, turismo e commercio.

Per beneficiare del contributo però l’attività deve essere aperta in una delle seguenti regioni: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia, nelle aree del cratere sismico del Centro Italia (Lazio, Marche, Umbria) o nelle isole minori marine, lagunari e lacustri del Centro-Nord.

Il bando non ha scadenza, ma è sempre attivo fino ad esaurimento dei fondi che ammontano a 1 miliardo e 250 milioni di euro. Le domande vengono infatti valutate in base al criterio cronologico di arrivo.

Questo bando compre il 100% delle spese ammesse e assegna il 50% dell’importo come contributo a fondo perduto, mentre per il restante 50% si ottiene un finanziamento.

In ogni caso, è previsto un importo massimo di 50.000 euro per ogni richiedente, che può arrivare fino a 200.000 euro nel caso di società composte da quattro soci. Solo per le imprese esercitate in forma individuale il finanziamento massimo è pari a 60.000 euro.

Nello specifico sono considerate spese ammesse e legate all’avvio dell’attività quelle per:

Trovate tutte le istruzioni per partecipare al bando sul sito ufficiale di Resto al Sud, nella guida che spiega come presentare la domanda.

Bonus e agevolazioni per giovani imprenditori nel 2023: Oltre Nuove Imprese a Tasso Zero

ON – Oltre Nuove imprese a tasso zero è un’agevolazione aperta a quanti avviano una micro o piccola impresa, nei settori manifatturiero, servizi, commercio e turismo, se questa è costituita in prevalenza da donne o giovani tra i 18 ed i 35 anni di età.

L’agevolazione copre il 90% delle spese ammissibili, fino ad un massimo di 3 milioni di euro. I beneficiari, tenuto conto dell’importo coperto dall’agevolazione, otterranno una parte dei soldi come contributo a fondo perduto ed una parte come finanziamento a tasso zero.

Per maggiori dettagli e le istruzioni per partecipare al bando si consiglia di consultare il sito ufficiale dell’iniziativa. Ricordiamo comunque che il bando non ha scadenza, ma l’agevolazione sarà attiva fino ad esaurimento dei fondi disponibili.

Bonus e agevolazioni per giovani imprenditori nel 2023: Nuovo SELFIEmployement

Nuovo SELFIEmployement permette di avere un finanziamento per avviare un’attività in tutti i settori della produzione di beni, fornitura di servizi e commercio, anche in forma di franchising.

L’incentivo però rivolto solo ai NEET, cioè donne inattive e disoccupati di lunga durata. Per essere più precisi possono partecipare al bando solo quanti al momento della presentazione della domanda appartengono ad una delle seguenti categorie:

L’incentivo consiste in un finanziamento agevolato, cioè un prestito da 5.000 a 25.000 euro, senza interessi e senza garanzie, rimborsabile in 7 anni e pari al 100% delle spese ammissibili.

Le informazioni su come presentare domanda per partecipare al bando si trovano sul sito di Invitalia.

Scopri la pagina dedicata alle Partite IVA e ai lavoratori autonomi.

Bonus-e-agevolazioni-per-giovani-imprenditori-nel-2023-Invitalia
Bonus e agevolazioni per giovani imprenditori nel 2023: in foto uno screen del sito di Invitalia.

Bonus e agevolazioni per giovani imprenditori nel 2023: Imprenditoria giovani in agricoltura

Imprenditoria giovani in agricoltura è un’agevolazione aperta alle micro, piccole e medie imprese, composte in prevalenza da giovani di età compresa tra i 18 ed i 41 anni o da donne.

L’agevolazione si può richiedere in due casi:

  1. subentro – imprese agricole costituite da non più di 6 mesi con sede operativa sul territorio nazionale, con azienda cedente attiva da almeno due anni, economicamente e finanziariamente sana; in caso di società la maggioranza delle quote di partecipazione in capo ai giovani ovvero donne, ove non presente, deve sussistere alla data di ammissione alle agevolazioni;
  2. ampliamento – imprese agricole attive da almeno 2 anni, con sede operativa sul territorio nazionale, economicamente e finanziariamente sane.

I beneficiari otterranno la possibilità di un mutuo agevolato a tasso zero, della durata massima di 15 anni, per un importo non superiore al 60% delle spese ammissibili. Oltre a questo avranno anche un contributo a fondo perduto, per un importo non superiore al 35% delle spese ammissibili.

Per sapere come inviare domanda e partecipare al bando basta consultare la pagina ufficiale dedicata all’iniziativa sul sito di ISMEA, la società che gestisce l’agevolazione.

Bonus e agevolazioni per giovani imprenditori nel 2023: agevolazioni regionali

Quelle che abbiamo descritto finora sono le agevolazioni nazionali rivolte ai giovani imprenditori. Tuttavia, molto spesso le Regioni attivano altre agevolazioni, ma aperte esclusivamente ai residenti in zona, motivo per cui questi bonus sono diverse in base al territorio di residenza.

Per verificare quali bandi regionali sono attivi, nella zona dove si vuole avviare un’attività privata o un’impresa, la strada migliore è verificare sul sito ufficiale della Regione, nella sezione dedicata proprio ai bandi.

Abbiamo visto l’elenco di bonus e agevolazioni per giovani imprenditori nel 2023. Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su mutui, prestiti e risparmio personale:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp