Bonus idrico 2021 in autunno: requisiti, fondi e contributi

Bonus idrico 2021: ecco cos'è l'incentivo, il suo importo, a chi spetta e come richiederlo. Scopri le ultime novità in merito.

3' di lettura

Bonus idrico 2021 in autunno. Scopriamo quali sono i requisiti per richiederlo e i fondi stanziati dal governo (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Approfondiremo anche le sue tempistiche, per quali interventi si può utilizzare e come fare per usufruirne.

Vuoi saperne di più? Allora continua a leggere questo articolo per conoscere tutte le informazioni utili sul Bonus idrico 2021.

Bonus idrico 2021: cos’è?

Il Bonus idrico è un incentivo dedicato a tutti gli interventi di ristrutturazione di componenti di rubinetteria, tubazioni e sanitari.

L’obiettivo del bonus è di invogliare i cittadini a migliorare le proprie dotazioni nei bagni diminuendo gli sprechi d’acqua.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Bonus idrico 2021: come richiederlo?

Le modalità di richiesta del bonus idrico 2021 non sono ancora state rese note. L’incentivo sarà erogato direttamente dall’Agenzia delle Entrate che, sul suo sito, non ha ancora fornito tempi certi.

L’agevolazione, infatti, doveva essere attiva dai sessanta giorni successivi all’approvazione della Legge di bilancio 2021.

A dover comunicare le modalità di utilizzo dovrà essere, in primis, il Ministero della Transizione Ecologica. Prossime novità dovrebbero arrivare in autunno.

Bonus idrico 2021: per quali interventi?

L’incentivo è valido solo per due tipi di interventi che vanno a migliorare la qualità delle condutture e degli apparecchi sanitari:

  • Sostituzione dei sanitari in ceramica con nuovi apparecchi a scarico ridotto (volume massimo di scarico 6 litri al minuto);
  • Sostituzione della rubinetteria, di soffioni e delle colonne doccia con nuovi apparecchi a flusso d’acqua limitato (controllo di flusso di acqua con portata di 6 litri al minuto per i rubinetti o massino 9 litri per le docce).

Con il bonus potranno essere scaricate anche le spese sostenute per le eventuali opere idrauliche e murarie collegate all’intervento, lo smontaggio e lo smaltimento dei rifiuti prodotti.

Bonus idrico 2021: tutto quello che c'è da sapere.
Bonus idrico 2021: tutto quello che c’è da sapere

Bonus idrico 2021: importo e documenti necessari

Il bonus rubinetti 2021, vale fino a 1000 euro ed è dedicato solo alle persone fisiche residenti in Italia.

L’incentivo non prevede tetti Isee o valori massimi e minimi di spesa da rispettare.

Quando sarà possibile richiedere l’agevolazione, occorreranno diverse documentazioni come autocertificazioni e dichiarazioni che attestino la residenza in Italia e le spese sostenute.

In più sarà necessario provare l’avvenuto pagamento degli interventi svolti con una copia della fattura o della documentazione commerciale rilasciata dalla ditta.

Potrebbero interessarti anche:

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie