Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Bonus fiscali » Edilizia » Sostenibilità / Bonus impianto elettrico 2023: cos’è e quanto si risparmia

Bonus impianto elettrico 2023: cos’è e quanto si risparmia

Scopri il Bonus impianto elettrico 2023: un'opportunità per risparmiare sulle spese energetiche. Trova tutte le informazioni su come ottenere il bonus e i vantaggi economici di cui puoi beneficiare. Massimizza il tuo risparmio energetico con questa opportunità.

di Imma Duni

Maggio 2023

Cos’è il Bonus impianto elettrico 2023? Vediamo insieme tutte le informazioni per usufruire di questa opportunità e risparmiare sulle spese energetiche. Ecco come ottenere il bonus e i vantaggi economici (scopri le ultime notizie sul bonus 150 euro e poi leggi su Telegram tutte le news sui pagamenti dell’Inps. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp e nel gruppo Facebook. Seguici anche su su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

Bonus impianto elettrico 2023: cos’è

Se avete ristrutturato un immobile nel 2023, dovete sapere che gli incentivi per gli impianti elettrici variano a seconda del tipo di intervento.

Il Superbonus, ridotto quest’anno al 90%, offre incentivi interessanti per l’installazione di impianti fotovoltaici con relativi inverter e per l’installazione di colonnine di ricarica per auto elettriche, con un bonus dell’80%.

Per quanto riguarda il Bonus per la ristrutturazione dell’impianto elettrico, sui lavori di rifacimento spetta una detrazione IRPEF del 50% del costo sostenuto, fino a un massimo di 96.000 euro.

Potrai dunque detrarre un importo massimo di 48.000 euro nella dichiarazione dei redditi.

È importante notare che l’impianto elettrico deve rispettare la Norma CEI 64-8, che stabilisce i parametri e i vincoli da seguire per il progetto, l’installazione e la verifica degli impianti elettrici. Dovrai ottenere anche un certificato di conformità o una Dichiarazione di rispondenza dell’impianto alle norme.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Bonus impianto elettrico 2023: chi può riceverlo

Non solo i proprietari (di prime o seconde case) possono ricevere il Bonus impianto elettrico 2023, ma anche:

Il pagamento delle fatture dovrà avvenire obbligatoriamente tramite bonifico e nella causale deve essere indicato quanto descritto dall’articolo 16-bis del Dpr 917/1986 e, inoltre:

Nella causale dovrai inserire tale scritta: “Lavori edilizi (articolo 16-bis del Dpr 917/1986) – Pagamento fattura n. XXX del XXX a favore di XXX partita IVA XXX, Codice fiscale beneficiario detrazione XXX“.

ATTENZIONE: per beneficiare del Bonus impianto elettrico 2023, non puoi pagare in contanti.

Per quanto riguarda le detrazioni per l’installazione delle colonnine di ricarica, se l’installazione avviene come operazione trainata nell’ambito del Superbonus, è possibile richiedere il bonus secondo le modalità previste dalla legge.

Scopri la pagina dedicata a tutti bonus attualmente attivi e disponibili.

Bonus impianto elettrico 2023
Bonus impianto elettrico 2023. In foto un operaio al lavoro su un impianto elettrico.

Bonus impianto elettrico 2023: quanto si risparmia

Il Bonus impianto elettrico 2023 consiste in una detrazione IRPEF pari al 50% delle spese sostenute, fino a un massimo di 96.000 euro. In pratica, sarà possibile ottenere un risparmio massimo di 48.000 euro.

Il Bonus verrà erogato sotto forma di detrazione nella dichiarazione dei redditi, che verrà effettuata in dieci rate annuali.

In alternativa, è possibile scegliere di cedere la detrazione per ottenere uno sconto direttamente sulla fattura o di cedere il credito a istituti bancari.

L’aliquota del 50% sarà valida fino al 31 dicembre 2023.

ESEMPIO:

Supponiamo che tu decida di ristrutturare l’impianto elettrico della tua abitazione e le spese totali siano di 80.000 euro. Con il bonus impianto elettrico, potrai beneficiare di una detrazione del 50% su queste spese.

Calcoliamo l’importo dello sconto:

In questo caso, l’importo massimo dello sconto che potrai ottenere è di 40.000 euro. Pertanto, nella tua dichiarazione dei redditi potrai detrarre fino a 40.000 euro dalle tue imposte.

Ricorda che la detrazione massima ammessa per l’anno 2023 è di 48.000 euro, quindi se avessi speso di più, ad esempio 100.000 euro, potresti comunque beneficiare di una detrazione massima di 48.000 euro, poiché questo è il limite massimo consentito.

Scopri la pagina dedicata a tutti bonus attualmente attivi e disponibili.

La detrazione del 50% per il Bonus ristrutturazione 2023, riguarda i seguenti lavori:

I lavori di manutenzione ordinaria che danno diritto al Bonus ristrutturazione 2023 sono:

Oltre alla detrazione fiscale, i contribuenti possono scegliere la cessione del credito o lo sconto in fattura.

Lo sconto in fattura, invece, prevede uno sconto di pari importo direttamente sulla fattura che verrà compilata dalla ditta che ha eseguito i lavori, al posto delle detrazioni sull’IRPEF.

In sostanza, l’azienda si fa carico di rimborsare al cliente l’intero importo delle detrazioni in un’unica soluzione.

Abbiamo parlato del Bonus impianto elettrico 2023. Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul bonus 150 euro:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp